RECENSIONE: l’amore universale di Call Me By Your Name

Sono le 22.30, sono appena rientrata dal cinema e ho un esame tra tre giorni. Eppure sono seduta davanti al computer a scrivere, con la voce di Sufjan Stevens nelle orecchie, perché a volte capita che vedi un film e non puoi fare a meno di buttare subito giù i tuoi pensieri, di imprimere le […]

Continue Reading