RECENSIONE Riverdale 4×01

Uncategorized
Share

La nuova stagione di Riverdale è iniziata tra le lacrime, mentre Fred Andrews terminava il suo percorso all’interno della serie.

Più che un inizio, questa premiere di è da considerare una conclusione. Dopo la tragica scomparsa di Luke Perry, deceduto il 4 marzo 2019, Riverdale ha iniziato la sua nuova stagione con un episodio interamente dedicato a lui, in modo da poter salutare quello che era un uomo meraviglioso. Sia nella serie che nella vita reale.

Come molti di voi sapranno, la scorsa stagione non mi ha entusiasmato parecchio, e in parte ero contraria al rinnovo. Ma se lo show deve continuare sono felice che abbia iniziato così.
Ad essere sinceri, non ho fatto altro che piangere. Sono cresciuta amando Dylan McKay e shippandolo puntata dopo puntata con Brenda Walsh, in Beverly Hill 90210. Quindi, il fatto che Shannen Doherty abbia preso parte all’episodio e il modo in cui l’hanno coinvolta mi ha veramente spiazzato. E’ stato come porre vita ad un pezzo di storia.

Inoltre, devo ammettere di non aver mai visto tanta realtà in una serie. L’intero cast era molto affezionato a Luke, l’hanno mostrato moltissimi volte e l’hanno fatto anche in questo episodio. Kj è stato pazzesco, le sue reazioni erano devastanti, in particolar modo quella in cui è andato a casa del “pirata della strada” pronto a vendicare la morte del padre.
Alla fine si è scoperto che l’uomo stava solo proteggendo una bravata di suo figlio, e sinceramente il fatto che abbiano fatto passare la sua morte come un vero e proprio incidente, senza complotti o tradimenti, mi è piaciuto molto.
Credo che se fosse stato diversamente non l’avrei accettato.

Luke Perry è entrato nel cuore di 3 diverse generazioni, ed era come se fossero tutte lì, riunite per dargli l’ultimo addio.

E’ stato un viaggio tra i ricordi, quello di questa settimana. Tutti, in un modo o nell’altro, hanno ricordato un momento della loro vita in cui Frd è stato presente. Tutti hanno ricordato e pianto l’uomo disposto ad aiutare chiunque ne avesse bisogno, pronto a prendere il posto di un altro padre quando una figlia ne aveva bisogno. L’uomo che aveva sempre una buona parola per tutti, che c’era sempre quando i suoi amici ne avevano bisogno, l’uomo che è stato un padre sempre disponibile e comprensivo. L’uomo che ha perso la vita per salvarne un’altra.
Nella scena finale, quella dell’addio davanti la bara di Fred, non c’era nessun copione, nessuna lacrima finta o forzata, ed è stato questo a rendere questo tributo ancor più significativo.
Luke Perry rimarrà sempre una parte di Riverdale, e una parte di noi.

Vi consiglio di passare dalle nostre affiliate Riverdale – Italia  e Lili Reinhart Italia, e di seguirci sulla nostra pagina Facebook e se avete idee da proporci, non esitate a contattarci.