Libri in Pellicola #1: Tuo,Simon

CINEMA IN EVIDENZA ORIGINALI
Share

Benvenuti alla prima puntata di Libri in Pellicola. Con questa nuova rubrica noi di Bleacheers vi diremo le nostre opinioni riguardo un’opera cinematografica/letteraria e le sue relative trasposizioni.

Partiamo con il romanzo Simon vs the Homo Sapiens Agenda scritto da Becky Albertalli nel 2015. Il libro ha avuto la sua trasposizione su grande schermo nel 2018 con il film Love, Simon, diretto da Greg Berlanti.

La trama si apre mostrandoci le vicende di Simon Spier, un ragazzo gay non dichiarato, che all’insaputa di tutti inizia uno scambio epistolare con un altro ragazzo gay, chiamato Blue. I due non sono a conoscenza delle rispettive identità e con il passare del tempo Simon si vedrà costretto a fare l’impossibile affinché il suo segreto non venga a galla. Già dalla trama  le due opere sono molto diverse. Pur presentando pressapoco lo stesso inizio infatti, la storia del film e quella del romanzo finiscono per prendere strade diverse incrociandosi ben poche volte. Il finale resta in linea di massima lo stesso, ma molte scene sono state tagliate  e altre notevolmente modificate.

Image result for love simon

Da qui in avanti potrebbero esserci spoiler per chi non ha visto il film/letto il libro o entrambi. Per conoscere semplicemente il commento andate alla fine dell’articolo. Se invece gli spoiler non vi preoccupano (e vi garantisco di non esagerare) continuate pure da questo punto.

Premetto di aver visto prima il film e solo successivamente di aver letto il romanzo. La prima differenza che ho colto è stata la non indifferente quantità di e-mail che nel film è stata tagliata. A mio parere esse offrono un ottimo spunto per approfondire meglio le personalità dei due ragazzi, la loro relazione, e il reciproco innamoramento. Insomma: è come se contribuissero alla loro stessa caratterizzazione. Nel film sono state mantenute in ogni caso alcune delle più importanti e da questo punto di vista la trama non ne è uscita totalmente compromessa, anche se a tratti pesantemente modificata.

Ciò che invece mi è piaciuto del film è stato vedere animare proprio alcune delle mail dei due ragazzi. L’ipotetico futuro universitario di Simon, il suo interrogarsi sul fatto che anche gli etero debbano fare coming out (con relativi esempi) sono solo alcune delle aggiunte al film. Con esse quest’ultimo diventa più leggero del libro che ci presenta il problema di Simon sotto un’ottica più profonda e “drammatica”. Del film inoltre ho preferito anche le scene separate con i genitori dopo il coming out di Simon, assenti invece nel libro. Il dialogo con la madre ci mostra quelle che sono le più grandi paure del protagonista crollare di fronte alla realtà dei fatti: non importa quante etichette ti possano aggiungere, perché tu rimani sempre te stesso. Il dialogo con il padre serve invece a ricordare a Simon quanto egli sia e sarà sempre importante per la sua famiglia.

Questi due dialoghi (che nel libro vengono effettuati contemporaneamente) trasmettono allo spettatore quelli che sono i sentimenti del protagonista, dalle sue ansie e timori fino ad arrivare alla felicità di essere accettato per quello che è, anzi per quello che è sempre stato.

Sono presenti altre modifiche non da poco nel film, come l’assenza di Alice, il segreto di Leah e Nora, e le scene post-fidanzamento di Simon e Blu. Queste mancanze per quanto possano sembrare rilevanti, non rovinano la storia del film che essendo stata modificata riesce ad uscirne a testa alta.

FINE SPOILER

Tirando le somme posso affermare che sia il film che il libro meritano di essere visti/letti. Il libro offre molti più spunti di riflessione, una maggiore caratterizzazione dei personaggi e una trama a mio parere migliore. Dal canto suo il film può contare sul fatto di essere più leggero e, grazie alla sua componente audio-visiva, raggiungere un pubblico decisamente maggiore.

Se dovessi scegliere, consiglierei, in ogni caso, di leggere il romanzo. E voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con quanto appena detto? Fatecelo sapere nei commenti.

Per rimanere sempre aggiornati sulle novità, seguiteci sulla pagina Facebook, sul gruppo dedicato a Cinema&TV, sul Canale Telegram e sugli altri social. Se avete suggerimenti o volete entrare a far parte del nostro team, inviateci una e-mail oppure contattateci sui nostri social.