downton abbey

Downton Abbey: un digiuno che dura da troppo tempo

CINEMA IN EVIDENZA ORIGINALI SERIE TV
Share

Downton Abbey sta per tornare e noi non vediamo l’ora!

La serie conclusasi nel 2016 tornerà quest’anno con un film evento atteso da tutti i fans che vogliono saperne di più sul futuro dei Crawley e dei loro servitori.

Sta per arrivare il Downton Abbey movie, il seguito dell’amatissima serie tv prodotta da Carnival Films e Masterpiece, vincitrice di 3 Golden Globe e 15 Emmy (ottenendo 69 nomination totali).
Unitile sottolineare – la popolarità della serie precede qualsiasi tipo spiegazione – che si tratta di un prodotto in costume che ha raccontato con estrema lucidità i fasti e le inquietudini di un’Inghilterra tardo ottocentesca capitanata da Re Giorgio V, di quel fragile periodo di transizione che la serie narra nell’arco di ben sei stagioni: dalla placida e lussureggiante era pre-bellica d’inizio secolo ai ruggenti anni ’20.
Ma non solo.
Il vero punto di forza di questa gemma anglosassone è quello di alternare la trama su una doppia linea narrativa.
Se in superficie, nelle sontuose camera da letto e nelle affrescate biblioteche, tra bottiglie di cognac e cani di riporto, vivono il Conte di Grantham e l’annessa famiglia patrizia Crawley, le cucine e i locali seminterrati sono popolati dalla colorita e variegata servitù di casa, anch’essa strutturata all’interno di un sistema gerarchico ferreo.
Le vicende, gli amori e le sofferenze di questi personaggi appartenenti a sfere sociali così differenti, vengono accomunate dal medesimo tetto che hanno sopra la testa: la fittizia tenuta dello Yorkshire dal nome di Downton Abbey, che in tal senso svolge la funzione di una vera livellatrice sociale.

Da quando la serie ha terminato la sua corsa nel 2016, i fan di tutto il mondo hanno richiesto a gran voce questo ritorno. Il film – che si intitolerà semplicemente Downton Abbey – arriverà in sala a partire da settembre 2019.

Le prime foto rilasciate confermano che il film riprenderà da dove la trama si era interrotta, in termini sia temporali che relazionali.
La serie infatti si è conclusa con un episodio ambientato nel capodanno del 1926, e riprenderà circa 18 mesi dopo, nell’autunno del 1927.

Il team di produzione di Downton Abbey è rimasto invariato.
Carnival Films, che ha prodotto la serie originale, si affianca a Focus Features, mentre la distribuzione è di Universal handling. Il prode Julian Fellowes, ovviamente, ha scritto la sceneggiatura e contribuirà economicamente insieme ai produttori della serie originale Neame e Liz Trubridge. Micheal Engler sta già tornando ad accomodarsi alla sedia del regista.

I produttori hanno inizialmente annunciato che il cast originale sarebbe tornato in pompa magna, senza specificare alcun tipo di nome.
A luglio sono stati confermati gli interpreti Michelle Dockery (nel ruolo di Lady Mary), Hugh Bonneville (il capofamiglia Lord Grantham), Joanne Froggatt (Anna Bates) e ovviamente Maggie Smith, la cinica Contessa Madre dalla lingua tagliente così tipicamente inglese, dir poco fondamentale per questa serie. Perché parliamoci chiaro: NO MAGGIE, NO PARTY!

La rivista PEOPLE ha altresì confermato la presenza di Elizabeth McGovern (Lady Grantham) e  il coinvolgimento di Laura Carmichael (Lady Edith). Ad arricchire la galleria dei volti già amati nella serie, ci saranno molte star del cinema anglosassone: Imelda Staunton (la Dolores Umbridge di Harry Potter), Simon Jones (Guida galattica per gli autostoppisti), Tuppence Middleton (War and Peace, The Imitation Game) e molti altri.

Il primo teaser ha debuttato a dicembre con grande entusiasmo da parte del pubblico.
Nonostante non abbia rivelato alcun dettaglio sulla trama o sui personaggi principali del film, è senza dubbio bastato per far riassaporare quel ritorno atmosferico alle ambientazioni vittoriane e quella cura maniacale del dettaglio, convincendo immediatamente le milioni di persone che aspettano con ansia di sedersi in sala e vivere un viaggio nel tempo.
Il film sarà nelle sale italiane dal 24 ottobre.

Per rimanere sempre aggiornati sulle novità, seguiteci sulla pagina Facebook, sul gruppo dedicato a Cinema&TV, sul Canale Telegram e sugli altri social. Se avete suggerimenti o volete entrare a far parte del nostro team, inviateci una e-mail oppure contattateci sui nostri social.