Rinnovo One Chicago: la chiave del successo

Chicago Fire Chicago Med NEWS ORIGINALI SERIE TV
Share

Squillino le trombe, le serie One Chicago sono state rinnovate!

La notizia per chi si intende di ascolti non risulta nuova, infatti la scelta di raggrupparle al mercoledì ha avuto effetti vantaggiosi: gli ascolti sono cresciuti a dismisura, arrivando anche a valori mai visti.

Ma qual è la chiave del successo di questo franchise?

Per chi non ricordasse la nascita delle serie vi rinfrescherò un po’ la memoria: tutto parte nel 2012, quando la NBC amplia la collaborazione con Dick Wolf, dando vita a Chicago Fire.

L’anno dopo, dato il grande successo ottenuto, sarà il turno di Chicago P.D, seguito da Med e lo sfortunato Justice.

La prima peculiarità che tanto ha fatto amare questo universo è proprio questa: a differenza di qualsiasi spin-off, questo universo è sempre rimasto compatto.

one Chicago

Negli anni infatti i crossover hanno preso piede, facendo il boom.

È difficile spiegare l’ingrediente segreto di questa unione, ma credo che la parola chiave sia coesione.

Le serie Chicago si amalgamano perfettamente l’una nell’altra, trovando incastri e forme perfette.

Chicago Fire è stato completato da Chicago Med e P.D, che a sua volta è stato completato da Justice.

È stato come disegnare un cerchio che ha trovato la sua chiusura naturale.

Al contrario della maggior parte dei casi, la nascita di serie sorelle è stata spontanea e quasi scontata, senza forzature o costrizioni.

Le serie hanno sempre seguito il corso naturale delle cose, lasciando andare personaggi e abbracciandone di nuovi, ma questo è proprio lo stile Wolf.

Dick Wolf infatti ha questa capacità di mantenere le proprie serie sempre attuali ed innovative come il primo giorno: non è un caso che Law & Order prosegua da 20 stagioni.

Dick Wolf sa come gestire il suo universo e sa quando è il momento di cambiare, perché i personaggi vanno e vengono, ma se la serie vale questo poco conta.

Infatti il lavoro che c’è dietro queste serie è estremamente complesso e articolato: tutte le troupe sono seguite da persone specializzate (veri poliziotti, vigili del fuoco e medici) per rendere il tutto più reale possibile.

Basta nominare Brian Luce, il produttore. Voi lo sapevate che è un ex poliziotto proprio di Chicago, così come i suoi avi?

Nonostante tutto, è anche il cast che fa la differenza.

È un cast coeso, non soltanto a favor di social network, e profondamente innamorato della città e del ruolo che rappresenta.

Perché Chicago è così, una grande città sotto mentile spoglie di un paese qualunque.

Una città difficile, freddissima o caldissima, ma che lascia qualcosa di profondo ed intenso in chi la vive ogni giorno.

È anche un cast che non vede separazioni da una serie all’altra, ritrovandosi a girare l’Europa insieme come hanno fatto Jesse, Paddy e Torrey, oppure a condividere una cena a quattro tra Nick, sua moglie, Torrey e Jesse.

È un cast che trasmette la vera essenza del franchise: la familiarità.

Perché forse il vero successo scaturisce proprio da questo, dalla familiarità che questa serie trasmette.

La 51, il distretto 21 e l’intelligence in particolare, il Med, rappresentano non solo un posto di lavoro, ma una seconda casa.

Sono gruppi di persone eterogenei che si trovano insieme a salvare vite, incrociando inevitabilmente le loro vite, trasmettendoci la sensazione più positiva possibile: l’amore.

Perché qui non si parla soltanto di amore tra personaggi, ma di sentimenti ben più profondi: si parla di amore per il proprio lavoro, di fiducia incondizionata verso chi ci sta a fianco, di accettazione senza se e senza ma, di profondo rispetto e collaborazione.

Si parla di parità di sesso, di ruoli, di orientamenti sessuali, perché non c’è mai nessun giudizio negativo.

Tutto quello che accade non è mai fine a se stesso ma lascia sempre un qualcosa su cui riflettere e da cui prendere spunto per migliorarsi.

Forse franchise istruttivi come quello dello One Chicago dovrebbero prendere più spazio in una televisione ricca di notizie negative di un mondo apparentemente in declino.

Perché alla fine, l’insegnamento più grande è proprio l’amore, e le serie One Chicago lo sanno bene.

Benedetti rinnovi.

Chicago PD Italia  | Patrick John Flueger Italia Marina Squerciati Italia | One Chicago Daily | Schiavo di telefilm Chicago Fire & PD fanclub italia  ChicagoFire Italia |Taylor Kinney Fans Italia|CaseyEDawson:ChicagoFire Italia | Casey&Severide – ChicagoFire Chicago Med Italia

E se volete commentare gli episodi passate anche dal gruppo Chicago Fire, P.D & MED Italia