RECENSIONE Chicago Med 4×15

Chicago Med RECENSIONI SERIE TV
Share

Questo episodio di Chicago Med è stato turbante (no, non è italiano).

Diciamo che questa serie ha deciso di fare l’asociale rispetto alle serie sorelle, poiché esclusa dal crossover, ma devo dire che sono rimasta sorpresa.

Che è tutta sta caciara?

Lamentele a parte, è stato un episodio carino ma abbastanza banale.

Diciamo che dal promo si è capito metà episodio, quindi sotto quest’aspetto sorprese ben poche.

Avrei preferito la linea dell’attacco epilettico, sarebbe stato ahimè meno banale della questione razzista.

Già dal promo era piuttosto chiaro che il motivo sarebbe stato quello o il terrorismo, infatti sono rimasta un pochino delusa, ma oltre questo non è stato male.

Protagonisti assoluti la famiglia Charles, ma che sorpresona!

Prima di aprire il capitolo Robin mi vorrei soffermare su Daniel, che si è aperto come non mai allo spettatore.

L’ingresso e la malattia dell’ex moglie, il bambino, tutto è stato un mix di emozioni per lo psichiatra, che finalmente ha abbandonato le vesti di medico per quelle umane.

È stato davvero interessante vederlo sotto un diverso punto di vista.

Delle sue fragilità ne eravamo al corrente da tempo, ma vederle finalmente in campo è tutt’altra cosa.

Mi è piaciuta da morire la scena finale, in cui torna dalla mamma.

L’ho trovata di una tenerezza e intimità unica nel suo genere, che soltanto una situazione così può trasmettere.

Complimenti agli autori di Med e alla bravura di Oliver.

Chicago med

Robin.

Boh, non so cosa dire sinceramente, perché io vedo il drama all’orizzonte, lo sapete anche voi vero?

Non posso farcela.

Perché mica ce l’hanno buttata a caso la scena tra lei ed Ava, figuramose.

Diciamo che Chicago Med vivrebbe benissimo anche senza un triangolo a parer mio, perché ne abbiamo già abbastanza.

Sarò sincera, non ho una preferenza netta.

Se Connor starà con Robin o con Ava poco importa, ma che facciano tornare Robin per essere utilizzata come mezzo di gelosia proprio no.

Cioè lo trovo svilente per un personaggio che comunque ha avuto una buona storyline.

Avrei preferito tornasse senza portare drama.

Mi sarebbe bastata la parentesi della mamma in cura e non tutto questo macigno.

A lungo andare stanca, come i Manstead, ed è soltanto uno spreco di potenziale.

Meglio Connor da solo che con qualcuno con il drama.

Sostanzialmente spero non venga gestita male come penso accadrà, ma staremo a vedere.

Mi è piaciuta la parentesi Nat-Maggie, ma mi sorge un dubbio: davvero Natalie non ci ha pensato?

Cioè, ne era ben consapevole dell’intervento impegnativo di Maggie, capisco il caos e tutto ma diamine, buttalo un occhio sulla tua amica.

A volte sembra che ai dottori di Chicago Med la laurea sia stata data per sbaglio.

Ma, tornando a noi, mi è piaciuto vederle fuori dal contesto ospedaliero.

Sono due persone brillanti, e vederle in una situazione scomoda sicuramente accentua le loro capacità.

Diciamo che sì, è stata una cosa molto carina da vedere ma forse, da tutto l’episodio, mi sarei aspettata qualcosa di più innovativo e meno visto.

Credo che dare pazienti difficili a Will e mostrare la Goodwin come guida spirituale sia ormai una cosa scontata e ripetitiva.

Unica nota davvero positiva la parte dedicata ad Ethan e allo specializzando omossessuale.

Ho profondamente apprezzato la spontaneità e la naturalezza con cui si è svolto il tutto, senza sembrare forzato o finto.

Sicuramente promossi.

Alla prossima!

Un saluto alle nostre affiliate che ci accompagnano sempre e comunque! Chicago Med Italia One Chicago Daily  Chicago Trilogy Serial Lovers – Telefilm Page Chicago Fire & PD fanclub italia

E se volete commentare gli episodi passate anche dal gruppo Chicago Fire, P.D & MED Italia