RECENSIONE Chicago Fire 7×14

Chicago Fire RECENSIONI SERIE TV
Share

Carrrini questi episodi randomici di Chicago Fire.

Ci voleva un episodio nuovo, con un sapore più fresco, giusto per uscire dal solito tam tam (non credo si dica così ma shh) della caserma.

Ma questa settimana è stata proprio dedicata al girl power, basti vedere anche Chicago P.D.

Bravi autori, bravi.

Ho però una domanda fondamentale prima di iniziare la recensione vera e propria: ma come diavolo funzionano le linee telefoniche in America?

No perché, che io sappia, qua in Italia se non c’è campo si possono fare solo le chiamate d’emergenza, giuuusto?

Non so, sono confusa a riguardo, ma detto questo, iniziamo!

Non avrei mai pensato che Brett e Emily fossero in grado di reggere un episodio intero da sole, sarò sincera.

Sono buoni personaggi, ma pensavo che uno stand-alone sarebbe stato troppo pesante e monotono.

Felice di essermi ricreduta su questo aspetto.

Prima di tutto non pensavo di aver così bisogno di scene di questo trio improvvisato, ma mi piacciono davvero molto.

Danno una ventata di freschezza e di girl team di cui Chicago Fire ha immensamente bisogno da quando è morta Shay.

Non avrei mai pensato che tre personaggi nati per fare da sfondo sarebbero arrivati ad avere uno sviluppo tale, sono piacevolmente sorpresa.

Sono sorpresa specialmente da Stella.

Pensavo che dopo la rottura da Severide sarebbe sparita, riducendosi ad un tappetino per riconquistarlo, e invece no, complimenti agli autori per questa mossa mancina.

Meglio tre ragazze insieme che una che si butta via per un farfallone come Severide. (Ti voglio bene Kelly, non preoccuparti).

Mi dispiace un pochino che sia arrivata soltanto verso alla fine, perdendosi buona parte della puntata dietro un fattorino rintronato, ma vabbè.

Sono invece contentissima per Brett, un po’ di spotlight se lo merita anche lei dopo tutte queste stagioni in un angolo.

Perché diciamolo, non è mai stata programmata per essere importante come altri personaggi.

Vuoi la dipartita di Gabby, vuoi la storyline con Antonio, credo che finalmente gli autori si siano resi conto del personaggio che hanno tra le mani.

È raro trovare un personaggio sempre positivo, solare e gentile con tutti, specie per serie come Chicago Fire.

Anche in questa occasione si è mostrata determinata a salvare tutti, arrangiandosi coi mezzi a disposizione.

Insomma, come si fa a non adorare questo pasticcino?

Spero davvero che gli autori continuino a farle fare questa vita tranquilla, con il pastore e le amiche, perché davvero lo merita.

Per quanto riguarda Emily credo di essermi già espressa nelle precedenti recensioni, ma confermo quanto detto fin ora: che bel personaggio.

Mi piace proprio tanto, rappresenta sotto certi aspetti il mio personaggio tipo.

Non so, sapete quando qualcuno vi piace a pelle, senza troppi giri di parole? Ecco, credo sia proprio così.

È stato un bell’episodio anche grazie alla squadra di Hockey che le ragazze hanno aiutato.

Diciamo che ho rivisto nella loro solidarietà e unione una sorta di 51 in versione sportiva.

Estremamente bisognosi del loro leader, disposti a tutto pur di salvarsi a vicenda, uniti nel raggiungere l’obiettivo senza mai lasciar soli gli altri, insomma, non assomigliano ai nostri pompieri?

Concludo dicendo che un’amicizia come quella di Severide e Casey ce la meritiamo ogni episodio, perché al momento credo che siano meglio questi due rispetto ad una qualsiasi coppia improvvisata per far minuti.

Più bromance.

Alla prossima!

Un saluto alle nostre affiliate ChicagoFire Italia |Taylor Kinney Fans Italia|CaseyEDawson:ChicagoFire Italia | Casey&Severide – ChicagoFire |  One Chicago Daily | Chicago Fire & PD fanclub italia

E se volete commentare gli episodi passate anche dal gruppo Chicago Fire, P.D & MED Italia