RECENSIONE Chicago Fire 7×11

Chicago Fire RECENSIONI SERIE TV
Share

Ho un problema con questa puntata di Chicago Fire.

Della serie, non mi ricordo minimamente cosa sia successo.

È stata una puntata un po’ molliccia sotto troppi aspetti per far sì che mi sia realmente piaciuta.

Perché non è male alla fine eh, soltanto che fa davvero cader le braccia come certe scene non abbiano minimamente senso logico, o meglio, siano soltanto tappabuchi a livello di trama.

Diciamo che questa seconda parte di stagione non mi sta soddisfacendo a pieno, perchè mi sembra troppo banale per essere vera, ecco tutto.

Primo tra tutti Severide.

Diciamo che Chicago Fire ci ha abituato a tantissime versioni del tenente più guancioso che c’è, ma quella sta stalker ci mancava.

Ditemi che senso ha tenerlo in un angolino, mentre fissa Stella con fare anche abbastanza inquietante?

Spero si rendano conto come questo ridicolizzi all’ennesima potenza uno dei personaggi di punta della serie, mentre d’altro lato fanno vedere il nulla.

Mi spiego: il senso della trama qual è? Stella che prova ad addestrare quell’amorino a quattro zampe, dove dovrebbe portare?

Perché lo sappiamo tutti che alla fine nemmeno questa trama avrà uno sbocco reale, ma è messa li solo ed esclusivamente per perdere tempo prezioso.

La mia preoccupazione principale è che li abbiano fatti mollare per poi farli tornare insieme come se niente fosse, sprecando episodi per un finale banale e scontato.

Non so cosa ci riserveranno questi due, ma al momento sono molto negativa e per niente speranzosa in un qualcosa di interessante e realmente coinvolgente.

Casey poi, non parliamone.

Anche lui saltella qua e là, cercando la sua identità e facendo la guida spirituale di Severide… proprio lui, sì.

Credo che al momento entrambi abbiano bisogno di ristabilizzarsi un attimino, perché no, tra un sigaro e l’altro.

Non trovo senso ad una puntata basata sulla ricerca di una casa quando poi la conclusione qual è? Resto a fare il babysitter a Kelly? Molto intelligente come scelta, non lo nego, ma almeno risparmiateci questa pantomima.

Cosa invece che ho apprezzato è questa sorta di friendship tra Matt e Sylvie, dai infondo sono così carini.

Apprezzo quando amicizie che risultano essere all’occhio dello spettatore normali e naturali vengano messe in risalto senza nessun secondo fine.

Che poi Sylvie sia l’unico personaggio che mi stia seriamente piacendo, beh, questo è un altro discorso.

Trovo la sua trama la più godibile tra le tante, la più scorrevole e la meno tediosa.

Lei e il cappellano sono carini, anche se continuo a non capire la logica di questa relazione… quindi questo tizio non è realmente prete? È cambiato qualcosa nella chiesa e io mi sono persa per strada?

Forse mi serve un rewatch delle prime puntate.

Detto questo, spero che gli autori si concentrino maggiormente sulle vere storyline e non su cose randomiche buttate lì per riempire quaranta minuti inutilmente.

Mi aspetto tanto, specialmente da una settima stagione di una serie decisamente affermata e ricca di potenzialità come questa qua.

Non mi farò mai bastare la mediocrità in Chicago Fire, perché so quanto realmente possa valere questa storia.

Alla prossima!

Un saluto alle nostre affiliate ChicagoFire Italia |Taylor Kinney Fans Italia|CaseyEDawson:ChicagoFire Italia | Casey&Severide – ChicagoFire |  One Chicago Daily | Chicago Fire & PD fanclub italia

E se volete commentare gli episodi passate anche dal gruppo Chicago Fire, P.D & MED Italia