RECENSIONE Chicago Med 4×07

Chicago Med RECENSIONI SERIE TV
Share

Ma che bello questo episodio di Chicago Med, mi è piaciuto proprio tanto.

Diciamo che quando viene messo un po’ di pepe alla questione è raro che escano brutti episodi e questo ne è l’esempio lampante.

Credo che questa serie stia davvero facendo un percorso intelligente ed oculato, senza troppi sfarzi o colpi di scena inutili.

Trovo ci sia una certa coerenza e linearità che a me piace proprio tanto, non a caso Med è stata per molti periodi la mia serie Chicago preferita in assoluto.

Sicuramente avrei preferito un briciolo di fantasia in più, perché dai, l’avvelenamento da cianuro mi sembra un po’ troppo scontato (ma sono una chimica, quindi non faccio molto testo su questa questione).

Non saprei da dove partire, quindi credo che per questioni di semplicità partirò dalla fine(?): Ethan ed April.

Partiamo dal presupposto che quando ho visto Amanda Waller riapparire pensavo fosse un’allucinazione di Ethan, e un po’ anche mia.

Sarò sincera e un pochino volgare: mi pare una stronzata questo ritorno.

Più che altro perché in queste poche puntate non c’è stato un costruire qualcosa, è stato semplicemente un vomitarsi addosso la rabbia repressa, senza capo né coda.

Sospettavo infatti che la storia fosse destinata a naufragare senza troppi giri di parole, visto il trattamento.

Credo che la grande pecca sia proprio qui, ossia nel creare distruzione e non spunti da cui ripartire realmente.

Trovo che, per una coppia degna di tale nome, sia necessario creare dinamiche che abbiano come fine ultimo quello di creare davvero una scelta, una via da percorrere.

Ora non so dove andranno a parare, ma mi sembra decisamente una trama arenata e persa.

Chicago Med

Cosa assolutamente opposta per Ava e Connor.

Potrei iniziare a fangirlare come una recensionista qualunque, ma la mia esperienza pluriannale me lo impedisce.

O forse no.

Ma dai, quanto sono carini?!

Devo essere sincera, mi hanno sorpresa.

Mi sarei aspettata da Connor urla, pugni ai muri e chissà cos’altro alla scoperta della partecipazione del padre, e invece quel bel gigione bacia la sua socia mezza svenuta.

Bella mossa.

Scherzi a parte, son curiosa di vedere dove Chicago Med porterà questa coppia, insomma, potrebbero diventare la spalla destra dei Manstead e io non protesterei assolutamente, proprio no.

Trovo che con qualche piccolo aggiustamento qui e là, i Rhekker avranno le carte in regola per diventare la coppia di punta della serie.

Spero solo che questa nuova storia, ammesso che stavolta la facciano iniziare, non li cambi completamente, togliendo quello che di più bello hanno nel relazionarsi.

Mi è piaciuta anche la trama della ragazza bipolare e del suo cucciolo, nonostante le sia stato strappato dal ventre in maniere poco consone, molto poco consone.

Trovo che sia un modo assolutamente corretto di mostrare che, con il corretto aiuto, si può essere dei buoni genitori e non sarà sicuramente la malattia ad invalidarti, ecco tutto.

Ha dimostrato anche che a volte rischiare vale la candela, perché poi sono i risultati quelli che contano realmente.

È incredibile come nel giro di poco tempo questa serie sia riuscita a ribaltare completamente i ruoli di Will e Natalie.

Se prima la palla al piede era lei, a tratti pesante e testarda, ad oggi trovo sia un personaggio con una crescita ed una caratterizzazione pazzesca, senza nulla da invidiare agli altri.

Tuttavia trovo che Will sia decisamente molesto e testardo, facendo fare grossi passi indietro al suo personaggio.

Diciamo che spero che esca dalla staticità che il personaggio che per me sarà sempre Terry Milkovich gli sta dando.

Non mi piace questo Will e probabilmente non mi piacerà mai.

Al momento Connor, il mio cuore è tuo.

Alla prossima!

Un saluto alle nostre affiliate che ci accompagnano sempre e comunque! Chicago Med Italia One Chicago Daily  Chicago Trilogy Serial Lovers – Telefilm Page Chicago Fire & PD fanclub italia

E se volete commentare gli episodi passate anche dal gruppo Chicago Fire, P.D & MED Italia