RomaFF13: RECENSIONE Backliner, il documentario su Riccardo Sinigallia inaugura Alice nella Città

CINEMA EVENTI ORIGINALI
Share

Risuona Roma ‘dietro le linee’ di Riccardo Sinigallia

Il documentario ‘Backliner’ apre la rassegna parallela della Festa del Cinema di Roma

È Backliner, il documentario su Riccardo Sinigallia diretto da Fabio Lovino, ad aprire la prima giornata di Festival anche per Alice nella Città. Dalla selezione ufficiale della Festa del Cinema di Roma, invece, 7 Sconosciuti a El Royale di Drew Goddard.

Nel padiglione ‘in rosa’ allestito da TimVision, la pellicola sull’ex componente dei Tiromancino esplora la vibrante concezione artistica di un’artista pienamente autentico nella propria vocazione.

Una voce flebile, quasi sussurrata, che accarezza nostalgie e difficoltà espressive

Si merita così, Riccardo, l’accompagnamento degli amici di sempre in un racconto vorticante che affonda con aneddoti nell’indole del cantautore tirandone fuori non solo la sua immagine creativa, che meglio si concentra nella finestra degli anni ’90, ma una prospettiva più estesa sulla condizione attuale della produzione artistica generale.

Spirito guida di questo racconto tra amici è l’attore Valerio Mastandrea, che più volte ci strappa un sorriso – o una fragorosa risata – mentre ci indirizza con la più sgraziata colloquialità ad assumere le parti di una poetica concreta, dove l’artista è quello che crea.

Insieme alla composizione musicale, infatti, viene raccontato anche il sodalizio con l’immagine cinematografica e il legame di Sinigallia con la macchina da presa che spesso trova collocazione nel lavoro di Renato De Maria.

Sono luoghi, suoni, momenti di vita e trasporto emotivo quelli che vengono portati al centro del documentario di Lovino, che è più una dedica che un lavoro impegnato.

Nessuno meglio dei compagni di una vita avrebbe potuto raccontare Riccardo Sinigallia anche a chi non è familiare alla sua produzione artistica.

Riccardo, infatti, vibra non davanti ma ‘dietro la linea’ della sala studio, che lui stesso afferma di preferire al palco.  Il cantautore romano si fa parole in musica raccontando storie che sanno arrivare, anche quando non si sa dove.

Ad accogliere il cast in questa prima giornata di film e incontri, una sala piena di nomi come Claudia Pandolfi e Perfrancesco Favino, amici e parenti o veri compagni di avventura necessari al percorso formativo del protagonista.

Per rimanere sempre aggiornati sulle novità, seguiteci sulla pagina Facebook, sul gruppo dedicato a Cinema&TV  e sugli altri social. Se avete suggerimenti o volete entrare a far parte del nostro team, inviateci una e-mail oppure contattateci sui nostri social.