RECENSIONE Chicago P.D. 6×03

Chicago P.D. RECENSIONI SERIE TV
Share

E niente, io Chicago P.D. non lo capisco.

Cioè, capiamoci, non approvo determinate scelte autoriali, specialmente di questo genere, specialmente da Chicago P.D

L’episodio in sé è stato anche quasi interessante, anche se sembra roba già vista, ma non credo che la strada presa oggi sia quella corretta.

Mi spiego meglio, penso che Chicago P.D. abbia sempre peccato nell’affrontare i personaggi nella loro totalità.

Abbiamo vissuto in un mondo completamente Erin-centrico per i quattro anni precedenti e credo che ora sia fondamentale concentrarsi sugli altri personaggi.

Credo sia importante scoprire, dopo ben sei anni, il background di tutti, le storie d’amore di tutti e la sfera personale.

Non trovo necessario sfasciare cose già costruite, senza né capo né coda.

Premetto, non sono una fan Burzek, ma tutto ciò è incoerente.

Vorrei ricordare agli autori che Erin Lindsay se n’è andata, portandosi appresso la coppia portante della serie.

Diciamo che distruggere senza troppe spiegazioni l’ultima coppia originale rimasta non è una gran scelta, dal mio punto di vista.

Sarò sincera, avrei preferito Hailey con Jay, perché in questo momento Jay Halstead ha bisogno di uscire dalla gabbia.

L’addio di Erin l’ha completamente incatenato e sì, Sophia Bush manca pure a me, ma questo personaggio ha bisogno d’altro.

Chicago P.D.

Speravo, da fan Linstead, che Hailey fosse davvero un nuovo inizio per Jay, specialmente per come mi hanno impostato il crossover.

Credo semplicemente che Chicago P.D. riservi altro ad Adam, ma buttarmi nel calderone litigate con Antonio e nuova love story segreta mi sembra un ritorno alle origini, in cui il duo Erin-Voight era protagonista.

Per come sono fatta adoro le coppie discrete e naturali, la cui chimica scorre tranquillamente, senza forzature.

Trovo tutto questo una forzatura, sotto ogni aspetto.

Non lo so, normalmente io abbraccio tutte le coppie con abbastanza buon occhio ma stavolta non posso proprio farlo.

Va contro tutti i credo che ho per questa serie, che non può deludermi quest’anno.

Ho delle speranze piuttosto radicate e vederle andare in fumo così non mi piacerebbe.

Lo so, forse sono troppo negativa, non sono come la fame nel mondo per carità ma mi irritano.

Così come trovo stiano snaturando completamente Hank… ma quando mai?

Cioè, ve ne state rendendo conto vero?

Privarlo del suo carattere è estremamente stancante e per nulla gratificante, perché vederlo correre dietro la gonnella di una signorina bionda col caschetto credo sia contro quello che è stato costruito in questi anni intorno al suo personaggio.

Non so dove vogliano arrivare, più che altro.

Ecco, non trovo la strada che vogliono affibbiare a questo, sempre più vittima e meno carnefice.

Non so, se questo cambiamento porterà a qualcosa di positivo potrei anche accettarlo, ma se come ora sembra un qualcosa di sconclusionato non lo appoggerò minimamente.

Hank non è il personaggio che deve essere nel giusto, che deve trasmettere per forza un bel messaggio.

È sregolatezza, sgarro e modo non convenzionale di vedere il lavoro di poliziotto.

Hank è per la giustizia in ogni sua forma, non importa quanto illegale questa sia.

Secondo me, incatenando un rottweiler, non si otterrà mai un buon risultato.

Per il resto ho ben poco da dire, ho trovato gli altri personaggi al limite della comparsa, trasparenti e senza spessore.

Credo siano stati maltratti all’estremo questa volta, essendo sacrificati in funzione di una trama che non ha nessun senso logico.

Preferisco vedere una conversazione costruttiva intorno ad una birra al Molly che vedere Adam alle prese con l’ormone adolescenziale.

Kevin, la stessa Kim, Antonio, Jay e anche Trudy necessitano obbligatoriamente più tempo e spazio sullo schermo.

Il bello del cast è proprio questo: la varietà.

Allora perché non sfruttarlo?

Alla prossima!

Chicago PD Italia  | Patrick John Flueger Italia Marina Squerciati Italia | One Chicago Daily | Schiavo di telefilm Chicago Fire & PD fanclub italia

E se volete commentare gli episodi passate anche dal gruppo Chicago Fire, P.D & MED Italia