RECENSIONE One Chicago #Crossover

Chicago Fire Chicago Med Chicago P.D. RECENSIONI SERIE TV
Share

Quanto amo i crossover One Chicago.

Cioè, quando vanno in onda queste cose a me sembra Natale.

Oggi una mia socia mi ha scritto questo messaggio “Dopo questa, Dick Wolf può iniziare a dare lezioni a Shonda su come si fanno i crossover”

E sapete che vi dico? Ha assolutamente ragione.

Soprattutto stavolta, credo che questo sia il miglior crossover mai andato in onda sicuramente nella storia degli One Chicago e anche del resto della tv.

Al momento sono in pochi a poter competere, leggasi Arrowverse, ma signori, qua c’è solo da applaudire.

È stato tutto estremamente naturale e logico, tanto da non sentire realmente la differenza tra un episodio e un altro.

Queste tre realtà si sono fuse con una naturalezza rara, come se fosse un processo estremamente spontaneo.

Adoro le performance che vengono fuori nei crossover, esaltando inevitabilmente le doti di tutti i personaggi in questione.

È come se tutti insieme riuscissero a dare il meglio delle loro doti recitative.

Non so, a me sti crossover trasudano familiarità da ogni poro.

One chicago crossover

Io sono una grande fan di ste cose, devo essere sincera, quindi i crossover è difficile non mi piacciano, tuttavia ho davvero trovato questo crossover ben oltre.

Rispetto ai precedenti ho trovato una maggior omogeneità anche nella distribuzione dei personaggi e dei ruoli.

Non ho visto un coinvolgimento a compartimenti stagni ma bensì una cosa su più fronti, diversi lati sentimentali coinvolti e diverse famiglie unite sotto la stessa tragedia.

È anche vero che lo schema di uccidere un pezzo di una qualsivoglia famiglia in un crossover ha anche un po’ stufato… insomma, di sto passo tutti soli restano.

Che poi renda il tutto molto più struggente e avvilente son d’accordo, ma credo che sia anche arrivato il momento di una svolta reale.

Non che il padre di Jay fosse importante o fosse amato quando magari poteva esserlo una Nadia, ma comunque…

Ecco, apriamo subito la parentesi Jay Halstead/Jesse Lee Soffer.

Trovo che Jesse abbia recitato in maniera magistrale, facendoci arrivare ogni singola emozione del suo personaggio.

Questo ragazzo ha avuto una crescita impressionante ed è giusto gli venga riconosciuta anche quella, insieme al bel faccino.

Invece Jay mi ha ricordato tantissimo Erin, in tutto e per tutto, dall’impulsività all’atteggiamento assunto da Hank nei suoi confronti.

Trovo anche che dopo la parentesi Linstead ci sia bisogno di ridare spessore e visibilità a questo personaggio, sennò rischia di cadere nell’ombra.

Del cast di P.D mi sento anche di acclamare Tracy, anche in riferimento alla mia recensione precedente.

Credo le stiano cucendo un ruolo perfetto addosso, e che il resto vada da sé, insomma, la scena finale è stata una piccola fitta al cuore.

Non aprirò la parentesi ship, non sia mai, ma sappiate che potrei essere favorevole alla cosa, se costruita con estrema precisione e accuratezza.

Tra le tre puntate sarò sincera, quella di Fire è stata quella che mi ha conquistata di più.

Sarà il vedere Mouch in atteggiamenti paterni, sarà vedere Severide prima eroe e poi umano, sarà tutto l’insieme ma l’ho trovata davvero perfetta.

Anche la scelta di “sacrificare” Stella tutto sommato non mi è dispiaciuta, perché alla fine ha avuto un senso logico nella trama e nella storia.

Soprattutto per quanto riguarda la parte ospedaliera, perché lo ribadirò sempre, Chicago è sinonimo di famiglia.

Med forse, questa volta, ha fatto un po’ da cuscinetto e da giuntura, attutendo l’estremo carico emotivo proveniente dalle serie sorelle.

Will soprattutto si è mostrato molto più razionale e riflessivo, cosa assolutamente in contrasto col suo personaggio.

Ecco, credo che in queste puntate si sia vista la reale crescita dei singoli personaggi, come il loro essere sia profondamente cambiato nelle ultime stagioni.

Ho visto persone più mature, più pensanti e meno istintivi e rabbiosi.

Ho visto rancori messi da parte e un grande sodalizio tra tre realtà che mandano avanti un’unica baracca.

Ho visto quello che vorrei vedere da ogni serie, lo spettacolo e le emozioni più pure.

Non so, credo che quest’anno tutte e tre le serie siano partite fin troppo bene, come se fossero state illuminate riguardo i problemi delle passate stagioni.

La mia speranza quest’anno è molto alta e questo crossover mi fa restare su questa lunghezza d’onda.

Che dirvi, vi e ci auguro altre mille puntate così, perché il viaggio è appena iniziato!

Alla prossima!

Un saluto alle nostre affiliate ChicagoFire Italia |Taylor Kinney Fans Italia|CaseyEDawson:ChicagoFire Italia | Casey&Severide – ChicagoFire |  One Chicago Daily | Chicago Fire & PD fanclub italia  Chicago PD Italia  | Patrick John Flueger Italia Marina Squerciati Italia  | Schiavo di telefilm  Chicago Med

E se volete commentare gli episodi passate anche dal gruppo Chicago Fire, P.D & MED Italia