emmy

Ma Come Ti Vesti?! #Emmy2018Edition

EVENTI ORIGINALI SERIE TV
Share

Ma come ti vesti?! Emmy Awards 2018 Edition

Buongiorno amanti del fashion! Iniziano le stagioni di premiazione importanti e puntuale come un orologio svizzero torna la nostra rubrica sulla moda e oggi si parla di Emmy!

La premessa è sempre la stessa: il Ma Come ti Vesti ha come unico scopo quello di commentare insieme gli abiti, senza mirare a determinate caratteristiche di chi lo indossa, perché ricordatevi, Bleacheers è e sarà sempre celebrazione.

Ma bando alle ciance, iniziamo subito a parlare di questi Emmy 2018!

Devo essere sincera, mi aspettavo molto più scempio, invece la qualità si è mantenuta piuttosto alta.

Ovviamente non sono mancati gli scivoloni, ma tutto sommato mi ritengo piuttosto soddisfatta.

Partiamo subito con una carrellata di abiti sui toni chiari!

Emmy

Direttamente da Stranger Things Sadie Sink si presenta con un semplicissimo abito bianco che, a mio parere, è perfetto per la sua giovane età!

Scarlett Johansonn, in veste di accompagnatrice, incanta come al solito, davvero perfetta in ogni dettaglio.

Già più Nì Claire Foy, questo abito senza una forma precisa secondo me non la valorizza a pieno. Il bianco sporco inoltre trovo la spenga… Queen Elizabeth deserves better!

Non si può dire lo stesso per Kristen Bell che conferma ancora una volta che semplicità è sinonimo di eleganza.

Jessica Biel non mi convince a pieno, l’insieme risulta gradevole ma la fantasia dell’abito non mi conquista.

Non si può dire lo stesso della collega di The Crown, infatti Vanessa Kirby incanta il carpet degli Emmy con un abito sui toni del rosa che esalta tutta la sua bellezza, principesca.

Probabilmente ad Heidi Klum starebbe bene anche un sacco dell’immondizia, ma il suo vestito non fa dire wow.

Odio la forma dell’abito di Millie Bobbie Brown, trovo che la gonna sia davvero disturbante, ma forse per la sua età risulta spiritoso e giovanile, ma per me è no.

Discorso simile per Letitia Wright, il cui taglio dell’abito penalizza la sua figura. Gli abiti midi solo se si è alte 2.00m, ma se si è nane come noi, meglio lasciar perdere.

Casa Riverdale con Madelaine Petsch lascia perplessi, l’abito non è male ma forse l’accostamento di colori non è il massimo. Lei risulta comunque una bambolina.

La piccola Gilmore nel complesso risulta gradevole all’occhio, ma quel giallo continua a perplimermi anche dopo giorni di riflessioni.

La nostra Kimmy invece, con questo abito leggermente sopra le righe, porta un tocco di colore senza abbagliare, adoro!

Betty Gilping non convince. Abito anonimo, carino sì, ma facilmente accantonabile.

Il vestito di Yara Shahidi ricorda molto l’estate, un mix tra eleganza e look da spiaggia, la decorazione non rientra nei miei gusti ma nel complesso lo trovo gradevole.

Taglio classico e rosa barbie sono sempre un combo vincente e Thandie, da vincitrice, lo sa. Look semplice e d’effetto, promosso a pieni voti!

Marsai Martin si presenta con un abito colorato e giovanile. Adoro la combinazione dei colori ma il taglio non mi fa impazzire, fino a terra secondo me avrebbe reso di più.

Leslie Jones si fa prendere la mano dal trend dell’anno, ossia l’holo. Solo la giacca avrei potuto accettarla, ma quei pantaloni mi turbano il sonno.

No, proprio no. Le maniche così gonfie e ingombranti non rientrano assolutamente nella mia top list, ma Tracee sembra essere a suo agio.

Allison Janney osa e porta i cari e vecchi glitter… dite quel che volete, ma adoro quel viola e come veste l’abito!

Joey King è assolutamente una delle mie preferite. Nel suo abito Zac Posen è la stella della serata. La meglio vestita, Zac non sbaglia un colpo.

Rachel Brosnahan punta su un look total red, in coordinato con il rossetto. Mi piace, ma il taglio del vestito nel punto vita non mi conquista a pieno

Sandra Oh si presenta con un abito carino, ma forse un po’ retrò, direi promossa con debito.

Tiffany Haddish mi fa chiedere perché? Insomma, bella l’idea del rainbow ma così mi sembra troppo eccessivo. Non so, non credo mi piaccia.

Il look alla Cleopatra di Zazie Beetz è assolutamente unico per l’evento e trovo le stia benissimo, tuttavia non è il mio canone tipico. Apprezzo però l’originalità e la promuovo!

Natalia Dyer sceglie il colore perfetto per lei e nell’insieme risulta luminosa e bellissima. Il vestito in sé mi piace, ma è il quadro completo a far la differenza.

Alison Brie indossa un abito che esalta il suo viso, specialmente il colore dei suoi occhi, complice il trucco. Adoro il taglio ed il colore, mi ricorda le Hawaii

Judith Light… Mi sembrava Cher bionda.

Scherzi a parte, trovo che sia tutto troppo… Giallo. Ecco, diciamo che ai capelli biondi non accosterei un look total yellow, e lo dico da bionda.

Gwendoline Christie non mi piace. Abito con taglio troppo “pesante” e giallo troppo ambiguo. No, bocciata.

Regina King osa con una scollatura diversa dal normale e secondo me va premiata. Non che il giallo lime sia il mio colore, ma è abbastanza gradevole.

Tatiana Maslany d’altro canto conquista con quel poco di giallo, quanto basta a renderla moderna e sofisticata nel contempo. Adoro completamente.

Mandy Moore non delude mai. Con questo abito nero con riflessi dorati e sbrilluccicanti sembra una regina del carpet. La scollatura è in linea con la sua semplicissima acconciatura e crea una continuità meravigliosa.

Il vestito della Fey invece mi ricorda un centrino della nonna, non chiedetemi perché ma è così, porella.

Connie Britton osa con fantasie audaci e sebbene io preferisca il mono cromatico, trovo che sappia portare ottimamente l’abito. Il contrasto con il colore dei capelli crea un effetto gradevole e perché no, sorprendente.

Dakota Fanning conferma la delicatezza che la contraddistingue e sceglie un abito sui toni del verde  che con la sua pelle chiarissima sta divinamente. Tra le meglio vestite della serata.

Chrissy Metz sceglie uno dei suoi classici tagli, capaci però di esaltarla al meglio. Un verde classico, molto elegante.

Issa Rae punta su un pantalone e lasciatemelo dire: è meravigliosa. Il colore, la scollatura, le decorazioni sul seno, insomma, la trovo davvero azzeccata.

Michelle Dockery invece opta per un vestito di Carolina Herrera incredibilmente leggero ed elegante. Non mi fa impazzire il fiore sul busto, ma nel complesso non mi disturba troppo.

Scintillanti sia Chrissy Teigen, Costance Wu e Samira Wiley che con abiti completamente ricoperti di pailettes grigie conquistano il carpet.

Tuttavia tra i tre boccerei quello di Costance, il colore troppo scuro ed un make up marcato le spengono il volto.

Emilia Clarke finalmente ha trovato la strada per vestiti che la valorizzano realmente e anche se non si è al top, trovo che questo abito sia accettabile. Da Emilia mi sarei aspettata il peggio.

Boccio invece Taraj, il vestito è decorato in maniera troppo pesante per i miei gusti, Non rientra assolutamente nei miei gusti e non trovo che la valorizzi a sufficienza.

Madaline Brewer sceglie un abito forse troppo goth, ma incredibilmente elegante, sarà che io adoro il pizzo nero… Mi turba di più il contrasto con il rosso intenso dei suoi capelli.

Nominata come una delle meglio vestite, sicuramente Angela Sarafyan guadagna un posto nella top list. Con il suo abito ampio e grandi orecchini conquista l’obiettivo dei fotografi.

Yvonne Strahovski ha sicuramente l’accessorio più bello, ossia il suo pancione. Per quanto riguarda il vestito la fantasia damascata non mi fa impazzire e trovo che il nero appesantisca troppo il tutto, senza esaltare il pancione come merita.

Nathalie Emmanuel è bella, senza se e senza ma. I ricci leggermente raccolti e un semplicissimo abito nero risulta elegante e senza troppo sfarzo.

Yvonne Orji sceglie un abito molto carino, con inserto trasparente e busto decorato. Trovo che l’abito vesta molto bene ed il raccolto valorizza ancora di più la sua figura.

Keri Russell si presenta con uno Zuhair Murad (uno dei miei stilisti preferiti) e la profonda scollatura, unita ad un ampio spacco la rendono incredibilmente sexy. Boccio soltanto le piume, non proprio di mio gusto.

Boccio anche Sarah Paulson. Lo scollo profondo, i capelli raccolti e l’assenza di collane le allungano incredibilmente il collo, facendola sembrare sproporzionata.

Evan Rachel Wood secondo me esagera con il total black, trovando la salvezza solo nei suoi tratti fini e delicati. Non so, la sua mise mette angoscia.

Menzione d’onore per  la neo mamma Kirsten Dunst che con i loro abiti ha conquistato un pezzettino del mio cuore, guardate lo splendore.

Al prossimo evento!