guardiani della galassia

Dave Bautista commenta il licenziamento di James Gunn

CINEMA NEWS
Share

L’ex wrestler tra i protagonisti di Guardiani della Galassia
ha espresso la sua opinione con un sarcastico Tweet

Molte le richieste di reintegrare il regista nel progetto

Tra i membri del cast di Guardiani della Galassia il più indignato sul  licenziamento di James Gunn sembra essere Dave Bautista. L’attore, attraverso un sarcastico tweet, pare voglia paragonare la scelta fatta da Disney alla poca tolleranza di Donald Trump.

Bautista licenziamento Disney Gunn Guardiani Galassia

L’ex wrestler, scelto per interpretare Drax il Distruttore nei film Marvel/Disney sui vigilanti galattici, ha postato infatti un tweet che ha subito fatto discutere.

Dave Bautista licenziamento disney James Gunn

Bautista ha volontariamente associato la decisione dei Walt Disney Studios alla politica intollerante di Trump, che continua a destare preoccupazioni.

A Luglio aveva inoltre dichiarato, sempre attraverso i Social Network, che “[Gunn] è una delle persone più attente, altruiste e naturalmente generose che conosca”, aggiungendo, più avanti : “Ha commesso degli errori. Tutti li commettiamo. Non sono d’accordo con quanto gli stia accadendo”.

L’appello del Cast ai fan

A tal proposito, anche gli altri Guardiani si sono espressi, pubblicando una lettera aperta sui profili social personali, chiedendo supporto ai fan.

Pratt, Saldana, Diesel, Bautista, Gillan, Rooker, Klementieff  e il fratello del regista, Sean Gunn, hanno così dichiarato:

“Ai Nostri Fan e Amici:

Supportiamo in toto James Gunn. Siamo rimasti tutti shockati alla notizia del suo licenziamento, avvenuto la scorsa settimana, e abbiamo intenzionalmente atteso questi dieci giorni per pensare, pregare, ascoltare e discutere insieme. […]
Essere nei film dei Guardiani della Galassia è stato un grande amore per ognuno di noi. Non possiamo non esprimere l’affetto, il supporto e la gratitudine che proviamo nei confronti di James. Non intendiamo neanche giustificare o difendere ciò che ha detto molti anni fa con quelle battute, bensì preferiamo dirvi com’è stato per noi lavorare con l’uomo che è diventato oggi. Come uomo e regista, ci ha insegnato come rappresentare la redenzione dei nostri personaggi sul set. Un tema, quello della redenzione, che ora è più attuale che mai.[…]
Speriamo di incontrare James molto presto, la sua storia non è finita qui, per nulla al mondo. […] Dato lo spacco che si è creato nell’opinione pubblica a causa del modo in cui viene governato il nostro Paese, sembra che avvenimenti di questo tipo siano destinati a ripetersi, ma speriamo che i cittadini americani si risveglino dal giogo della strumentalizzazione politica.

Sebbene il regista stesse già lavorando alla sceneggiatura del terzo capitolo del franchise, il progetto è ad oggi stato sospeso, in attesa di trovare un sostituto.

Cosa accadrà ai Guardiani della Galassia, ora che non c’è nessuno al timone? E chi guiderà il gruppo al posto di Gunn? Rimanete sintonizzati sul nostro sito e sui nostri Social Network per seguire gli sviluppi della vicenda.

Se volete dirci la vostra, parliamone insieme nel nostro gruppo Facebook dedicato a Cinema&TV o sul nostro server Discord!

Se avete suggerimenti o volete far parte del nostro team, contattateci sui social o tramite la nostra email!

Fonte