Come Netflix decide di cancellare le sue serie orginali

Netflix NEWS SERIE TV
Share

Quando Netflix decide di cancellare una sua serie originale?

A rispondere a questa domanda è Cindy Holland

Netflix ha avuto uno spazio al Summer TCA Press Tour, lo scorso 29 luglio. Tra i partecipanti al panel e alle attività, c’era anche Cindy Holland, vice presidente della programmazione delle serie originali di Netflix. Dopo la conferenza stampa, la Holland si è fermata per rispondere a qualche domanda. Ecco cosa è trapelato.

Everything Sucks!, serie Netflix cancellata

Come era prevedibile, molte domande si sono basate su quegli show Netflix che sono molto amati dal pubblico. Ad esempio, un giornalista ha chiesto del destino di GLOW: la Holland ha confermato che non ci sarà il rinnovo per una terza stagione. Stessa questione per Everything Sucks!, serie originale cancellata dopo una stagione, sebbene abbia avuto diverse visualizzazioni. “Ha avuto una buona audience”, ammette la Holland. Ma con ciò, ha anche aggiunto un importante fattore: molte persone non hanno finito la visione di tutti gli episodi. “Abbiamo scoperto che pochissime persone hanno finito di vedere la serie, rispetto alla media dell’audience. Quindi quando abbiamo visto i dati per rinnovare la serie per una seconda stagione, non sono stati all’altezza delle aspettative.”

Durante questa sessione di domande, Holland ha fatto notare che questo metro di valutazione è molto importante. Soprattutto per le serie originali. Inoltre, ha aggiunto che ci mettono molta cura nel rinnovare una serie. “Siamo molto scrupolosi e attenti, molte cose influenzano la decisione finale”.

Netflix è sempre molto ermetico nelle sue decisioni. Dal momento che il pubblico non è al corrente dell’audience dello show, soprattutto episodio per episodio, è dura da digerire la cancellazione di una serie. È esattamente ciò che è successo per Sense8. Nell’estate 2017 è stata cancellata, ma dopo l’insurrezione dei fans su internet, hanno deciso di girare uno speciale di 2 ore per dare un finale alla storia. Al panel del TCA, la Holland ha deciso di rivelare parte del processo decisionale di Netflix.

Quindi cosa guarda il team di Netflix prima di decidere?

“Abbiamo abbastanza visualizzazioni per giustificare il costo della serie?” Questo è quello che si domandano prima di prendere una decisione, secondo Cindy Holland. Certo, però, ci sono altri fattori come “quando la comunità dei fans ama la serie” e “quanto scalpore fa il titolo sui social”.

Se i nostri show preferiti vogliono continuare ad essere prodotti, poche cose possiamo fare. Iniziare a terminare tutti gli episodi della serie, incentivare i nostri amici a fare lo stesso. E farci sentire per bene sui social! Le petizioni sono solo l’ultima spiaggia, facciamo sentire il nostro amore per la serie su Facebook, Twitter, Instagram e gli altri social!

Per rimanere sempre aggiornati sulle novità, seguiteci sulla pagina Facebook, sul gruppo dedicato a Cinema&TV  e sugli altri social. Se avete suggerimenti o volete entrare a far parte del nostro team, inviateci una e-mail oppure contattateci sui nostri social.

Fonte

 

  • author's avatar

    By: Marta Zirpolo

    Cosa ci fa una studentessa di Biotecnologie Mediche e tormentata dalla Biochimica su una webmagazine di cinema e serie tv? Sembra l’inizio di una barzelletta, incominciata nel lontano 1995 – ebbene sì nello scorso millennio. E, in effetti, chiunque veda questo esemplare di Marta selvatica potrebbe pensare che sia direttamente uscito da un cartone animato. Ci sono alcune informazioni e istruzioni da tenere bene a mente: sebbene molto autoironica, state attenti a dire una parolina di troppo, è una razza permalosa; evitate di farla cantare – potreste ritrovarvi con i timpani sanguinanti per le sue stonate; attenti alla sua goffaggine, potrebbe cascare da un momento all’altro addosso a voi o tirarvi una manata senza che se ne accorga; se parlate di cose “nerd”, lei lo sentirà e vorrà partecipare alla discussione; se citate i cartoni animati, lei sarà già lì; non rubatele il ruolo di Tecna nelle Winx, potrebbe ringhiare; in realtà, è l’ottavo nano perso durante una passeggiata – si sarà persa a vedere una farfalla colorata; ultima cosa ma non meno importante, è un piccolo cupcake di idee, entusiasmo e pigrizia – ma non morde. Almeno quello.

  • author's avatar

  • author's avatar

    Lilo e Stitch: la Disney ha ordinato un live action
    Claudia Kim svela il suo ruolo in Animali Fantastici
    James Bond 25: la data di uscita di 007 è slittata al 2020
    Oscar: la nuova categoria arriverà a partire dal 2020
    Harry Potter: The Exhibition. Scopritela insieme a noi

    See all this author’s posts