agents

Recensione Agents of S.H.I.E.L.D. 5×19

Agents of S.H.I.E.L.D. RECENSIONI SERIE TV
Share

Ben ritrovati con un’ altra recensione di Agents of S.H.I.E.L.D.

Questa puntata non inizia affatto bene per il team Coulson che si trova a dover affrontare tutte le tensioni accumulate nelle scorse puntate. Il malcontento generale porta i sette a litigare duramente, come mai li avevamo visti fare prima.

Daisy e May organizzano un piano per salvare Coulson ma, come abbiamo visto, ciò porta solo ad allontanare una possibile arma contro i Remorath, la razza aliena che sta dando filo da torcere a tutti gli agenti. Un piano che ha portato Daisy alla tomba di sua madre, dove probabilmente si cela il segreto per curare il capo dello S.H.I.E.L.D.

Fortunatamente ad aiutare gli agenti arriva Talbot che iniettandosi il gravitonium diventa in grado di sconfiggere la minaccia che imperversava nel Faro. Sfortunatamente adesso non sappiamo lo stato mentale in cui l’uomo si ritrova. Già prima di tutto questo era impazzito; adesso che il gravitonium è dentro di se potrebbe davvero rappresentare una minaccia grande quanto l’invasione aliena. Magari sarà proprio lui a causare la distruzione della Terra, nel futuro distopico.

La puntata come abbiamo potuto vedere è stata davvero ricca di tensioni e problemi. L’attacco dei Remorath diventa quasi un fatto qualunque se paragonato ai problemi relazionali che si sono venuti a creare durante la puntata.

Naturalmente mi riferisco a May e Coulson, e Yo-Yo e Mack. I primi non hanno avuto molto tempo per parlare durante tutta la puntata, nonostante Coulson abbia tentato in tutti i modi di prendere la parola, anche quando non era proprio il momento adatto. É probabile che nelle prossime puntate li vedremo discutere sul loro futuro, ciò sarebbe anche gradito visto tutto il tempo che ci stanno impiegando per capire i loro sentimenti.

Yo-Yo e Mack invece sembrano arrivati ad un punto di rottura. Le azioni della donna continuano a far innervorsire sempre di più Mack che non sa più come comportarsi con lei: se da un lato vorrebbe restarle accanto ed aiutarla, dall’altro non riesce più a trovare dei motivi a cui appoggiarsi per farlo. La prima è disposta a compiere tutto pur di cambiare il futuro, il secondo invece preferirebbe salvarlo mantenendo i valori che lo S.H.I.E.L.D. ha sempre portato avanti.

Fortunatemente per noi spettatori, Coulson riesce in qualche modo a strapparci un sorriso in mezzo a questa disperazione: per quanto sia stato brevissimo, credo che la scena di lui che sceglie l’opzione “disastro nucleare” nel computer sia stata tra le più esilaranti che abbia mai visto. Soprattutto quando poi May lo rimprovera duramente per non aver aspettato di vedere tutte le opzioni.

Carino il riferimento ai fatti di Avengers: Infinity War, siamo pur sempre nell’universo del Marverl Cinematic Universe

Candyman, durante la loro breve conversazione, avverte Daisy delle “cose strane che stanno accadendo a New York in questo momento”.

Nella prossima puntata scopriremo quali saranno gli effetti collaterali che il gravitonium eserciterà su Talbot e se il generale sarà in grado di aiutare gli agenti contro la nuova minaccia aerea. Inoltre scopriremo se Daisy riuscirà davvero a trovare un modo per salvare Coulson. Tutti i pezzi stanno pian piano prendendo il loro posto e nei prossimi episodi vedremo quale sarà il quadro generale di questa stagione le cui sorprese sembrano non finire mai.

Prima di chiudere faccio un ringraziamento speciale va alla pagina di Chloe Bennet Italia che permette la diffusione di questa recensione. Inoltre ringrazio Traduttori Anonimi che crea i sottotitoli di questa serie per noi.

Infine ci tengo a ricordarvi che per rimanere aggiornati sulle vostre serie tv e film preferiti potete seguirci sulla nostra pagina Facebook. E non dimenticate che se avete idee da proporci o se vi piacerebbe entrare nel nostro team, non esitate a contattarci