Shadowhunters copertina

RECENSIONE Shadowhunters 3×03

RECENSIONI SERIE TV Shadowhunters
Share

Con questa nuova puntata si conferma il distacco che la serie ha preso dai libri, una scelta che fa infuriare i fan della saga ma che allo stesso tempo mette in scena un prodotto sorprendente.

Questa terza stagione di Shadowhunters continua a sorprendermi sempre di più, e nonostante questa sia stata un puntata più di “passaggio” non sono mancati i colpi di scena!
La puntata è stata un misto di emozioni. Ci ha sconvolto, ci ha divertito, ci ha fatto anche un po’ piangere ma… non posso negare che a tratti  mi ha annoiato, forse a causa di determinate scenette che ho trovato irrilevanti e molto sottotono.

  • Un lutto per Raphael.
    E’ stato un colpo al cuore vedere Raphael perdere l’ultimo membro della sua famiglia, sua sorella.
    E’ stato triste immaginare come si sia sentita Rose quando il suo fratellone è andato via.
    Eppure vedere la sua fragilità mi ha fatto apprezzare ancora di più questo personaggio, è stata una puntata dolorosa per lui ma stimolante per noi che pian piano stiamo entrando nel suo mondo e stiamo creando un legame con lui.
    Ho apprezzato il fatto che Izzy l’abbia confortato e si sia fatta avanti per lui in un momento così – mi dispiace dirlo per tutti i fan “Sizzy” ma io sono sempre più convinta che questi due dovrebbero diventare canon!

    ( Questa storia che nessuno può picchiare Simon sta diventando parecchio irritante, un pugno dritto in faccia da Raphael se lo meritava tutto!)

  • Il ritorno di Maryse.
    Suo marito la tradisce, le persone con la quale ha lottato l’abbandonano e lei ha comunque la forza di andare avanti e sorridere!
    In questo episodio l’ho adorata, è stata divertente, spensierata e ha mostrato maggiormente il suo lato “umano”.
    Voglio rivederla spesso, e soprattutto voglio vederla sempre così!

  • A caccia del Gufo!
    Il protagonista di questa puntata è stato lui, il tanto temuto demone che circola sulle strade di New York collezionando vittime.
    Per una buona parte della puntata questa storia mi ha annoiata, c’era la suspense, c’era l’azione ma mancava l’ingrediente speciale: il colpo di scena!
    Ed è proprio quando tutto sembra concludersi che arriva…
    Jace, Clary e Izzy stavano dando la caccia al “Gufo”, Jace era convintissimo che si trattasse di Jonathan ma Izzy smentisce questa ipotesi quando si ritrova a combattere con lui.
    Il tutta quella scena io continuavo a chiedere “Dov’è Jace?”, “Perché non sta aiutando le ragazze?”.
    Nella mia testa giravano mille teorie che sono andate in frantumi nel momento in cui il  Gufo si ritrova nel covo di Lilith e mostra il suo vero volto: Jace!
    And the Owl is …

-Ditemi voi, se questo non è un colpo di scena…

 

Non so voi, ma io trovo questo sviluppo molto interessante. Jace, che è tormentato dall’idea che Jonathan è ancora vivo, sta aiutando Lilith a riportarlo in vita.
Ma questo povero ragazzo avrà mai un momento di pace?
Inoltre in questa puntata scopriamo chi è la misteriosa ragazza vampiro che Raphael tiene rinchiusa.
Si tratta di Heidi – personalmente avevo completamente rimosso questo personaggio e la sua intera storia, ma per chi come me ha un vuoto di memoria, Heidi era la mondana che Simon era convinto di aver ucciso nella 2×15.
La ragazza, approfittandosi della distrazione di Rapheal, è fuggita in cerca del suo creatore. Ma cosa succederà una volta che avrà trovato Simon?

Prima di salutarvi vi consiglio di passare sulla nostra pagina Facebook e dalle nostre affiliate: Cacciatori di demoni – Shadowhunters ϟ | ShadowhuntersItalia ~www.shadowhunters.it |