5 motivi per cui Archie diventerà il nuovo cattivo di Riverdale

CURIOSITA' ORIGINALI Riverdale SERIE TV
Share

Riverdale è di nuovo in pausa ma questo ci permette di riflettere su cosa succederà in seguito.

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

L’episodio 13 di Riverdale ci ha lasciati con il benvenuto di Archie nella famiglia Lodge.

All’inizio è dolce e innocente. A differenza di Betty, in lui non abbiamo notato alcun lato oscuro sin dall’inizio e ciò porta a chiederci una cosa: e se così non fosse? La sua entrata in questo mondo potrebbe essere fantastica per 5 ragioni principali.

  •  HA UN LIMITE

Ce ne rendiamo conto se pensiamo al fatto che aveva una relazione con la sua professoressa. Poi perde la sua reputazione da ragazzino quando aspetta tutta la notte il potenziale assassino con una mazza da baseball, quando guida la squadra di protezione contro Black Hood e quando accompagna Jughead per un confronto con i Serpents. Nonostante tutto questo, è comunque sconvolto quando mente all’agente dell’FBI sul comportamento furtivo di Hiram Lodge. Ed è allora che Archie torna se stesso, a difendere la legge. Un’altra manifestazione del suo lato oscuro l’abbiamo vista quando ha selvaggiamente picchiato Nick St. Clair che non poteva difendersi perché costretto a letto.

  • E’ FACILMENTE MANIPOLABILE

La sua innocenza può essere piuttosto noiosa, cosa che però torna utile quando interrompe la gara di auto facendo la spia alla polizia. Una qualità che gli fa credere che ci sia del buono in chiunque e che lo spinge a dare sempre una possibilità, nonostante il vissuto di quelle persone. Ma è anche piuttosto ingenuo e questo lo rende facilmente influenzabile, facendogli credere che in fondo Hiram sia un brav’uomo che non ucciderà nessuno, mentre tutti noi ne dubitiamo fortemente.

  • NON E’ CONVINTO DI CIO’ CHE VUOLE FARE NELLA SUA VITA

Diciamocela tutta: Archie sembra un po’ uno sbandato. Come in High School Musical anche lui sacrifica lo sport per seguire la sua vera passione, la musica. La storyline si perde fino a quando è costretto a cantare ad un evento. Non ha nemmeno finito le superiori che già viene indirizzato verso una nuova carriera, quella di tirocinante di un criminale.

  • HA BISOGNO DI SOLDI

Qual è la ragione principale per cui la gente si fa coinvolgere nei crimini? I soldi. Sappiamo che la famiglia Andrews non è delle più ricche e anche che i Lodge hanno pagato le spese mediche per Fred Andrews, che era molto preoccupato per il futuro del suo business. Ha senso che Archie, vedendo tutto quello che ha Veronica, desideri avere quella sicurezza economica per sé stesso e per la sua famiglia.

  • AMA VERONICA

Questa è la ragione principale. Archie sin dall’inizio ci è stato presentato come il tipico ragazzo della porta accanto. E’ uno che lavora duramente, è onesto, gentile ed ha un’innocenza quasi tenera. Una cosa che persiste attraverso tutto ciò che rende oscuro il suo personaggio è che tutte le sue azioni sono motivate dall’amore. Mettere in piedi una gang per proteggere la cittadina da Black Hood, il voler uccidere l’aggressore di suo padre, picchiare il presunto stupratore di Veronica, sono tutte azioni compiute perché tiene profondamente alla persone e vuole proteggerle.

Sappiamo quanto ami Veronica. Entrando nella vita criminale che circonda Hiram, Archie realizzerà che il mondo è un posto pericoloso e che deve tenere Veronica al sicuro da esso. Con le sue forti motivazioni Archie potrebbe diventare il criminale perfetto.

Che sia una pausa per aumentare le nostre aspettative o meno (come il lunghissimo sguardo e il bacio tra Betty ed Archie che non ha portato assolutamente a niente) ciò che ci resta fare è aspettare per vedere se Archie cadrà nell’abbraccio di benvenuto della famiglia Lodge.

Se intanto già vi manca, ricordatevi degli 8 show da riguardare se sietete ossessionati da Riverdale!

Continuate a seguirci per altre news anche sulla nostra pagina Facebook. Non dimenticate che se avete idee da proporci o volete unirvi al nostro team potete contattarci tramite email o sui nostri canali social!

Fonte