Once Upon a time

RECENSIONE Once Upon a Time 7×14

Once Upon a Time RECENSIONI SERIE TV
Share

Ben ritrovati con un’altra recensione di Once Upon a Time.

In questa puntata conosciamo finalmente il background della relazione tra Alice e Robin e come la prima sia fuggita dalla Torre. Una storia davvero ricca di insidie e pericoli che hanno portato Alice a scoprire di avere poteri magici(essendo figlia di Gothel è anche giusto).

Infatti mentre si trovava nella torre, il giorno del suo compleanno, esprime un desiderio e grazie ad esso riesce ad evocare un troll che distrugge la sua prigione cosicchè lei possa finalmente uscire a conoscere il mondo. Dopo una serie di peripezie incontra Robin con la quale non ha va inizialmente d’accordo. Poco a poco però le due iniziano a conoscersi e alla fine della puntata capiscono di essersi innamorate.

Intanto ad Hyperion Heights l’operazione Giacinto prosegue e Lucy e Regina iniziano a conoscere meglio la figura enigmatica di Mr. Samdi.

Purtroppo non ci sono buone notizie all’orizzonte e i tarocchi dell’uomo fanno crescere nuovi dubbi e incertezze. Alla fine, mentre Regina e Zelena si stavano godendo un bel momento insieme, Margot arriva ad Hyperion Heights, dove prima incontra Tilly e poi si riunisce con la madre.

Le scene più belle di questa puntata sono a mio parere tre: quella in cui Alice e Robin sono state imprigionate e hanno iniziato a raccontare l’una all’altra i propri viaggi; quella in cui Alice si rende conto di non essere più sola; e infine quella in cui le due si riuniscono.
È stato anche fantastico vedere come le due pur non conoscendosi amino leggere le storie dell’altra.

È stata anche carina la scena in cui le due sorelle riescono a riconciliarsi dopo il piccolo litigio avuto durante l’episodio. Ci sono volute molte stagioni ma alla fine tra le due si riesce a percepire quel senso di fiducia e fratellanza che all’inizio era difficile notare.

Non mi è andato invece giù il comportamento dei cacciatori che hanno cercato di escludere e poi di uccidere Tilly e Robin.
La solfa è sempre la stessa e sembra doversi sempre presentare questo comportamento maschilista e di mancanza di fiducia che abbiamo già visto in quel mondo. Soprattutto la scena finale in cui le due sono state accerchiate da tutto lo squadrone sembrava un po’ forzata anche se per fortuna è stata spezzata dall’arrivo dell’auto di Emma.

La puntata è stata nel suo insieme davvero piacevole da guardare. I 45 minuti sono passati abbastanza velocemente e a parte qualche scena trovare dei difetti è difficile. Adesso dobbiamo attendere la prossima puntata per scoprire il piano segreto di Facilier, e come continuerà l’operazione Giacinto.

Prima di chiudere faccio un ringraziamento speciale va alla pagina di Lana Parilla Italia che permette la diffusione di questa recensione. Inoltre ringrazio Traduttori Anonimi che crea i sottotitoli di questa serie per noi.

Infine ci tengo a ricordarvi che per rimanere aggiornati sulle vostre serie tv e film preferiti potete seguirci sulla nostra pagina Facebook. E non dimenticate che se avete idee da proporci o se vi piacerebbe entrare nel nostro team, non esitate a contattarci.