The Handmaid's Tale

The Handmaid’s Tale: rilasciato il trailer della seconda stagione

NEWS SERIE TV
Share

Nel trailer della nuova stagione di The Handmaid’s Tale June Osborne dice Sono libera” ma c’è ancora qualcosa di strano nel modo in cui sono state dette quelle parole, qualcosa di negativo, quindi possibile non sia veramente così?

Forse perché la stessa serva si è resa conto che nel processo di uscita da quel sistema, saprà finalmente cosa ne è rimasto degli Stati Uniti e che quindi non è per niente al sicuro.

È questa la vera libertà? Cosa succederà quando sarò fuori? Forse non c’è via d’uscita, Gilead non è nemmeno con te.” Sono queste le parole che hanno attraversato la mente di June mentre era sul quel van che l’ha fatto uscire dalle grinfie del Commander e di Serena alla fine della prima stagione di The Handmaid’s Tale.

Anche se abbiamo visto bruciare la sua veste da serva ed è riuscita nello sgattaiolare via dalla strada che la portava verso il manicomio, ce ne vorrà ancora molto prima che la nostra eroina possa finalmente liberarsi dai cattivi ricordi di quando era una schiava del sesso. Come ci ricorda Nick, lei è incinta e quindi in grave pericolo e inoltre sua figlia Hannah si trova ancora sotto controllo di Gilead.

Comunque sia, il trailer di due minuti mostra: il Commander e Serena che cercano in qualche modo di capire da cosa è data l’assenza di June e delle sue amiche, Aunt Lydia dirige uno squadrone di serve su quello che sembra essere un campo da football, Moira da inizio ad una protesta, il Commander si prepara nel fare qualcosa di veramente violento e losco nei boschi, un flashback mostra June e sua madre, Emily e Janine che lavorano nei Colonies – “Veniamo qui, lavoriamo, moriamo.”

Viene inoltre mostrata una scena con qualcosa di nuovo ma di estremamente inquietante:

The Handmaid's Tale
The Handmaid’s Tale

E voi? Cosa vi aspettate da questa nuova stagione di The Handmaid’s Tale? Noi non vediamo l’ora di averla tra le mani!

Per news come questa continuate a seguirci anche sulla nostra pagina Facebook. Non dimenticate che se avete idee da proporci o volete unirvi al nostro team potete contattarci tramite email o sui nostri canali social!

FONTE