arrow-new

RECENSIONE Arrow 6×14

Arrow RECENSIONI SERIE TV
Share
Mi è piaciuto talmente tanto questo episodio di Arrow che alla fine avrei preso a testate sui denti tutti, perché si sa, le testate sono sinonimo d’affetto.

Salve gente, finite le olimpiadi invernali (voi non sapete che strazio) finalmente i nostri amici sono tornati sullo schermo, e devo confessarmi: questa puntata mi è piaciuta tantissimo, ma contemporaneamente mi ha fatto venire un nervoso che mannaggia a voi.

Insomma, dal mio modestissimo ed inutile punto di vista questa puntata è stata un insulto.

È stata un insulto per Laurel Lance, Thea Queen, Sara Lance e Roy Harper.

Perché diciamocelo, non si meritano di essere virtualmente sostituiti da sto branco di scapestrati.

Sì, in questo frangente sto andando contro il nuovo team, perché il loro comportamento, oltre che incredibilmente immaturo, è assolutamente stupido.

Insomma, io mi sento di professare la mia solidarietà a quel cucciolino di Oliver, perché per una volta trovo abbia ragione, mettendo davanti a sé il futuro della città rispetto alla vendetta personale.

Trovo ripugnante il comportamento di Dinah, perché come si suol dire, predicare bene ma razzolare male non è il massimo.

ARROW

Perché sì, Oliver avrà tutti i difetti del mondo, ma almeno sa ragionare.

Qui ci troviamo davanti ad un team completamente improvvisato, incapace di dare un vero peso ai legami e alla sorte delle persone, quindi gente, che senso ha fondare un  nuovo team Arrow che di team non ha niente?

Che senso ha essere vigilanti se poi si fa tutto a proprio favore, per il proprio tornaconto? Qual è la differenza tra loro e normali criminali?

Capiamoci bene, questi tre individui non si meritano minimamene di essere paragonati ai sopracitati, specialmente a Laurel che per il bene altrui ci ha lasciato le penne, esattamente come il caro Vince.

Chiariamoci, io non trovo che Black Siren sia la santa della situazione, anzi, però trovo che qui tutti hanno giovato della situazione: i tre dell’ave maria, per fare i ribelli di fronte a paparino, Vince perché secondo me sarebbe saltato sul carro degli eventuali vincitori.

Partiamo da Curtis, forse quello che mi ha schifato di più, perché onestamente, senza Felicity cosa sarebbe? Senza l’aiuto e la fiducia della bionda, cosa sarebbe questo ragazzo?

Ve lo dico io, niente.

Perché devi essere davvero una persona pessima per arrivare ad aggredire la persona che alla fine della fiera ti ha dato tutto ciò che hai, e tu non ne sei riconoscente.

Ripeto, è un insulto alla memoria dei vecchi membri del team che hanno dato anima e sangue per la salvezza di Starling City, in barba a tutto il resto.

È vero, la vendetta personale è stata una fase attraversata da tutti, ma credo che a così tanto non ci si sia mai spinto nessuno. Trovo davvero che il nostro Arrow abbia fatto scelte di vita pessime, dal Lazarus Pit al resto, ma comunque alla fine ha sacrificato la sua intera esistenza per vestire il suo ruolo al meglio.

Oliver ha perso la madre di suo figlio, ma non ha piantato giù un macello come Dinah.

La trovo irriconoscente nei confronti sia di Oliver sia di Quentin che davvero l’ha trattata come una figlia.

Non me la sento nemmeno di dare torto a Quentin, perché si sa, il cuore di papà supera tutto il resto.

Non gli darò nemmeno ragione, perché è difficile, ed io sono la prima a sapere che la redenzione di Black Siren è ben che lontana.

Trovo anche incoerente il comportamento di Renèè, perché fino a quando Oliver lo ha aiutato con sua figlia andava bene tutto, poi ha voltato le spalle come se niente fosse.

Caro Renèè, prima di essere la metà di Roy Harper ne passa di tempo, eccome.                                                                           

Spero che nella prossima puntata il sopracitato Roy li metta tutti al loro posto.

Welcome Back Colton.

Un saluto alle affiliate  My name is Oliver Queen ϟ Arrow Italy |Olicity Arrow Italia Arrow Source Italia|Arrow • Oliver & Felicity •  ∞Olicity დ I love spending the night with you ∞  Emily Bett Rickards Army •  Stephen Amell Italia