Boys in the band

The Boys in the Band ritorna a Broadway con un cast stellare

NEWS
Share

Il famoso produttore Ryan Murphy ha deciso di riportare a Broadway uno degli show più importanti della cultura gay: The Boys in the Band, in vista del suo 50esimo anniversario e della prima produzione messa in atto da Mart Crowley. La rivista PEOPLE ha incontrato il cast e dato un primo sguardo agli attori che saranno presenti sul palco.

Jim ParsonsZachary Quinto, Andrew RannellsMatt BomerCharlie Carver, Robin DeJesus, Tuc Watkins, Michael B. Washington e Brian Hutchison sono i componenti di questo fantastico progetto e lavoreranno fianco a fianco per ben 15 settimane davanti al sipario del New York City’s Booth Theatre con un debutto fissato per questa primavera.

Diretto dal due volte vincitore di un Tony Award, Joe Montello, lo spettacolo quando uscì nel 1968, marcò l’inizio di una rivoluzione nel concetto di vita degli uomini gay e di fatto fu disegnata seguendo come linee guida i caratteri di personaggi di alto calibro quali Jackie Kennedy, Marlene Dietrich e Groucho Marx.

Il cast, completamente gay, usa del materiale che resta ancora vivo tutt’oggi e per questo lo fa diventare uno spettacolo da guardare nel 2018.

Cosa mi piace di The Boys in the Band è di come la sceneggiatura sia così giusta per l’epoca che stiamo vivendo e di come alcune cose rispetto a prima siano cambiate, mentre altre no” ha dichiarato Parson nella sua intervista dietro le scene.

Quinto invece ammette che “Siamo arrivati così lontano negli ultimi 5 anni, legislativamente parlando. Ma nonostante ciò c’è sempre questo amaro che viaggio dietro i sipari della nostra politica. Siamo responsabili e coscienti della nostra posizione e siamo fieri di celebrare noi stessi e la nostra comunità in modo da far capire alle persone che cercano di fermare il progresso che noi non andremo da nessuna parte innanzi a questa battaglia“.

Dovete ricordare che la vostra libertà prima non esisteva e che adesso dobbiamo tenercela stretta, non possiamo perderla e non dobbiamo tornare di nuovo a quei giorni. È sempre bene ricordarlo” ha aggiunto alla fine Crowley.

Il set è ambientato in un appartamento di NYC, dove un gruppo di amici stanno festeggiando il compleanno di uno di loro. Mentre la serata va avanti però ognuno di essi mette in evidenza le fratture dei loro rapporti e l’esposizione dei loro demoni interiori.

In questo gruppo di ragazzi c’è tanta rabbia che piano piano risale in superficie, portando alla luce tutti i sentimenti che viaggiano sotto le correnti della nostra società” ha aggiunto Bomer.

Penso sia la mossa giusta da fare per esporre i problemi degli uomini gay e per sottolineare che non siamo tutti uguali” ha chiuso poi Rannells.

La premiere è fissata per il il 31 Maggio, con delle piccole anteprime disponibili ad Aprile.

Per news come questa continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook e non dimenticate: se avete idee da proporci o se vi piacerebbe entrare nel nostro team, non esitate a contattarci!

FONTE