Supergirl

RECENSIONE Supergirl 3×09

RECENSIONI SERIE TV Supergirl
Share

Forse Greg Berlanti ha preso lezioni da Shonda? Questo spiegherebbe il winter finale di Supergirl – o di tutte le serie DC!
Ragazzuoli, anche per Supergirl è arrivato il momento di prendersi una pausa, e nonostante abbia amato questa puntata avrei preferito un finale diverso –perché ora, come facciamo ad aspettare gennaio?
Doveva essere una puntata “allegra”, una di quelle in cui si doveva respirare l’aria natalizia, vedere le coppiette scambiarsi baci sotto il vischio, vedere gli eroi combattere qualche nemico per poi tornare a casa  per stare con le persone che amano… ma niente ciò è accaduto!
Ma facciamo un passo indietro e iniziamo dall’inizio.
Prima del crossover, abbiamo avuto una puntata intensa. Mon-El è ritornato con sua moglie e Sam ha deciso di voler scoprire di più sulla sua vita finendo per diventare Reign.
Partiamo dai primi due: è difficile odiare Imra, lei è così carina e gentile, dice sempre la cosa giusta al momento giusto, eppure viene facile odiarla – così come viene facile odiare Mon-El- quando l’inquadratura si sposta su Kara e vediamo la nostra eroina con il cuore a pezzi e le lacrime agli occhi.
Ammetto di essere stata la prima ad aver sperato in un suo ritorno ma tutta questa situazione inizia a non garbarmi molto.
Le scene tra i due sono bellissime, toccanti… a anche molto dure da guardare!

“La cosa peggiore che potessi immaginare, sei tu che mi guardi senza amore negli occhi”
Questa è una delle scene che più mi ha commosso. Ogni eroe, per quanto forte possa essere, ha le sue debolezze e Mon-El è quella di Kara. Entrambi soffrono per questa situazione ma se per il ragazzo è ormai una storia vecchia per la nostra eroina è ancora tutto fresco. E onestamente, poco mi importa se Imra se ne esce con frasi carine nei confronti dell’ex coppia o che cerchi di far star meglio Kara dicendogli quanto lui l’amasse, la cosa migliore che possano fare per lei e andare via. 

-La cosa migliore che possano fare i produttori invece è ridarci i Karamel!

Tra tutte queste coppie che scoppiano vedere nascere un nuovo amore è quasi un sollievo!
Andrò controcorrente ma James e Lena insieme mi piacciono – ma non mi spingo oltre perché voglio vedere come andranno le cose…

E ora, parliamo della parte migliore della puntata, quella che ha fatto un po’ saltare dalla sedie tutti noi: il combattimento tra Kara e Reign! – con tanto di canzoncina natalizia come sottofondo per rendere tutto più inquietante…
Con Supergirl a pezzi, per la Worldkiller attaccarla è stato un gioco da ragazzi. In combattimento è stato incredibile, ha dato veramente una svolta alla serie, che finora non si era mai spinta così tanto. Ha assunto quel tono dark che gli dona moltissimo e che rende ogni puntata un po’ più piacevole da seguire.
 –il simbolo di Kara bruciato.
Questo è uno di quei piccoli dettagli che mi ha colpito, Supergirl è invulnerabile quando si tratta di attacchi umani ma quanto combatte  contro qualcuno della sue specie rischia veramente di farsi male. Quindi quando l’ho vista a terra, prima di sensi con il sangue che le colava sul viso e con quella “S” sul petto bruciata, ho veramente temuto il peggio.
Ovviamente non morirà, che Supergirl sarebbe senza Supergirl?

Ciò non toglie che è stata una scena straziante vederla priva di sensi mentre Alex alla DEO cercava di intubarla ( piccoli riferimenti a Lexie Grey), con Winn, J’ohn e Mon-el preoccupati per lei. Ma dove sono gli altri “eroi” di questa serie quando servono?
La puntata  termina con un cliffhanger degno di nota, uno di quelli che ti mette così tanta ansia addosso che la domanda che ti fai non è “C’è la farà Kara?” ma “C’è la farò io?”

Mentre aspettiamo gennaio, vi ricordo di passare dalla nostra affiliata e Kara Zor-El & Mon-El dalla nostra pagina facebook Bleacheers!