the strain

RECENSIONE The Strain 4×07

RECENSIONI SERIE TV The Strain
Share

La nuova puntata di The Strain è stata una bomba. In tutti i sensi.
L’arrivo a New York della testata militare trasportata da Fet e compagnia è accompagnato, infatti, da una drastico mutamento degli equilibri che sussistevano all’interno della serie, facendo presagire fin da subito quello che sarà un finale carico di adrenalina.

Le danze si aprono proprio con Fet, Quinlan e Roman appena giunti nella Grande Mela e subito accolti calorosamente dagli Strigoi.
Per il tramite dei suoi sottoposti il Maestro viene così a sapere della presenza in città dei nuovi arrivati e della bomba che potrebbe porre fine ai suoi sogni di potere. Lo sfogo sul numero due Eichorst, reduce di numerosi fallimenti, è quindi naturale e lo stesso ex nazista chiede di essere punito per la propria negligenza, ma il padrone, con il suo fare persuasivo, gli ricorda della crociata contro Setrakian fornendo nuova linfa al suo istinto omicida.

Intanto Setrakian e Dutch, in fuga dagli Strigoi, cercano un posto in cui nascondersi dopo aver recuperato il Lumen, il libro che potrebbe rivelare il punto debole del nemico.
Le condizioni dell’anziano professore costringono i due a rifugiarsi nei pressi di un cimitero dove si ricongiungono inaspettatamente con Eph e Alex; il dottore si rimette subito in sintonia con i vecchi compagni, contento di potersi finalmente sfogare con qualcuno in grado di comprendere il suo stato d’animo.
Dopo aver verificato la situazione, Eph decide di curare Setrakian che ormai versa in pessime condizioni di salute: lo stesso necessita, infatti, dell’assunzione della “medicina” estratta dagli Strigoi secondo la sua formula segreta.
I nostri si recano così da Gus per procurarsi qualche anticoagulante che faccia da palliativo mentre la misteriosa medicina viene prodotta. Il ragazzo accetta di aiutarli senza chiedere nulla in cambio, ma ciò suscita le perplessità del socio d’affari Alonso Creem.

Dopo che Setrakian ha riacquistato un pò di forze grazie agli anticoagulanti, Eph gli racconta del suo grande senso di colpa per Zack e l’esplosione nucleare per poi recarsi con Dutch in un laboratorio in cui potranno fabbricare la medicina estratta dagli Strigoi; Alex, invece, rimane a sorvegliare il professore.
Nel contempo Eichorst ed il Maestro entrano in azione e con l”aiuto del Direttore Desai fanno esplodere tutti i ponti che permettono di accedere a Manhattan: Fet e compagnia adesso hanno la strada sbarrata non potendo più far entrare la bomba nell’isola.
I capi degli Strigoi, soddisfatti della riuscita del loro piano, ricevono anche la visita di Alonso Creem, il quale non ci pensa due volte a tradire Gus e consente al nemico di conoscere la posizione di Setrakian.
Eichorst si reca immediatamente dall’antico rivale, trovandolo debole e moribondo; il sadico vampiro uccide Alex e – tipico del suo stile – comincia a prendersi gioco di Setrakian prima di ucciderlo.

Quando ormai tutto sembra perduto, arriva l’intervento provvidenziale di Gus e suo cugino che salvano momentaneamente il professore, ma finiscono per essere messi fuori gioco dal nemico (il cugino di Gus, in particolare, viene ucciso).
Setrakian, raccogliendo le ultime forze, salva la vita di Gus e subisce il morso di Eichorst, ma l’esito di tale evento è davvero inaspettato: per effetto degli anticoagulanti assunti in precedenza il suo sangue risulta nocivo per lo Strigoi e lo riduce in fin di vita.
A questo punto l’agguerrito vecchietto decapita l’odiato avversario, non senza aver prima lanciato un messaggio al Maestro: la sua sconfitta prima o poi arriverà non per mano sua, ma dell’umanità intera.

Quella di questa settimana è una delle più belle puntate di The Strain. Gli autori non ci hanno deluso, regalandoci azione a più non posso e numerosi colpi di scena.
Il progressivo ricongiungimento del gruppo dei “buoni”è quasi giunto alla fine e sta donando nuova forza alla guerra contro il Maestro, il quale, invece, finisce per perdere il braccio destro Eichorst.
Tuttavia gli istinti più bassi dell’umanità grazie ai quali il Maestro è giunto a dominare il mondo non tardano ad emergere e lo fanno nella figura di Alonso Creem: l’avido uomo vende i nostri eroi al nemico, che lo ringrazia uccidendolo; una fine meritata, si potrebbe dire.
Il fulcro della puntata è senza dubbio l’attesa resa dei conti tra Setrakian ed Eichorst. Data l’estrema debolezza e l’isolamento del professore, la sua fine sembrava scontata, ma lo stesso si è dimostrato letalmente astuto e ci ha regalato un momento di goduria immenso, minacciando il Maestro e togliendo per sempre il sorriso dalla faccia del terribile tedesco.
Intanto vediamo – momentaneamente – sullo sfondo le vicende di Fet e Quinlan che sono ormai a New York e cercano un modo per portare la loro missione a compimento. La presenza della loro bomba in città suscita nel Maestro una paura evidente; come andrà a finire ?

Se volete rimanere sempre aggiornati sulle novità da cinema e serie tv vi consiglio di seguirci sulla nostra pagina Facebook e a visitare le nostre pagine affiliate: SerieTvNewsThe Strain – Italia