Recensione House of Cards 5×12

House of Cards RECENSIONI SERIE TV
Share

Anche in questa stagione di House of Cards troviamo quell’elemento che un po’ accomuna questa serie tv. Gettare le basi per un finale da ricordare creando un ponte nel penultimo episodio.
Infatti risulta un po’ inconcludente e se non fosse per alcune scene ad alto livello si avrebbe dell’amarezza in bocca al termine.

View post on imgur.com

L’episodio si apre con la Durant che non vuole cambiare la sua nuova posizione, così Frank compie un atto di underwoodiana memoria, la spinge dalle scale alla Casa Bianca facendolo sembrare un incidente. In questo modo la seduta della commissione potrà rinviarsi.

Ma in questo episodio troviamo una Claire pronta a far fede al suo cognome acquisito. Deve mettere la modalità silenziosa su Tom, che nella sua avventura alla Casa Bianca quel manoscritto sulla vita degli Underwood l’ha effettivamente scritto, non omettendo particolari scottanti. Un manoscritto in mano degli Underwood ma a detta di Tom, in procinto di essere mandato agli editori.
E’ qui che si vede il reale potenziale di Claire. Lo adula, lo avvicina come un serpente si avvicina alla sua preda e nel mentre di un amplesso, Tom muore avvelenato. Vince l’opportunismo, la carriera. La ricerca del potere è tutto e questo amore, forse non troppo sincero, viene sopraffatto. “Come mostri”, scriveva Tom di loro. In effetti…

View post on imgur.com

Il tutto mentre Sean Jeffries, ora vice di Seth, riesce ad avere un incontro confidenziale con Underwood rivelandogli che Hammerschmidt sta indagando sulla morte di Zoe Barnes. Hammerschidt che viene contattato da uno sconosciuto, probabilmente il tizio del biglietto degli auguri, e gli chiede di indagare sulla possibile manomissione delle elezioni da parte di MacAllan ed è in questo punto che si ha il colpo di scena. Gli Underwood pensano che Doug sia una delle talpe all’interno dello staff così una sera lo invitano a cena. Tralasciando le lusinghe nei suoi confronti, Frank chiederà a Doug di autodenunciarsi come assassino della Barnes per sviare le indagini e salvare la presidenza.

Ho odiato questo momento.

Doug rimane abbastanza scioccato dalla richiesta ma in seguito va nel suo ufficio e incarta, indovinate un po’, alcuni bigliettini di auguri come quelli ricevuti dal giornalista e fissa così un incontro con lui per adempiere alla sua nuova “missione”. L’episodio manca terribilmente di una conferma o di un approfondimento e lascia così lo spettatore a farsi numerose domande. Abbiamo un Doug così fedele al suo amico e presidente che comincerà a tessere le trame di questa farsa andando da LeAnn, raccontandole di aver ucciso la Barnes, ma lei non gli crede. Ma dai!? Anche Seth, intimato però da Underwood, dovrà raccontare al comitato che Doug ha ucciso la Barnes per far sembrare tutto reale.

La Davis, la donna più enigmatica della storia, seconda forse solo a Ditocorto di Game of Thrones, cerca di ottenere da LeAnn ciò che MacAllan le ha consegnato prima di morire e per farlo e le rivela di essere in possesso della pistola con cui si sarebbe suicidato. La LeAnn accetta, ovviamente, ma non sarà così conveniente per lei.

L’episodio così si conclude con un monologo del presidente Underwood che ha deciso di non avvalersi dell’immunità e andare a testimoniare in assemblea. Il suo annuncio di voler lasciare la presidenza chocca Claire, ma anche me. Cioè, dopo tutto quello che hai fatto per arrivarci molli così, senza combattere?
Un annuncio sconvolgente avvenuto dopo aver bacchettato per bene la classe politica accusandola di essere corrotta quanto lui. Il gioco è questo e tutti hanno accettato le regole.

View post on imgur.com

Ma a questo punto, qual è il reale piano di Frank? C’è sicuramente qualcosa sotto. Lui ambiva alla presidenza più di chiunque altro e se lo abbiamo conosciuto un po’ in questo tempo sappiamo che qualcosa dietro c’è. Dopotutto stiamo parlando di Frank Underwood.

 

Un saluto a HouseOfCards ITA | Kevin Spacey Italia | Serie Tv News risorse che vi terranno costantemente aggiornati sulla serie!