Game of Thrones

Game of Thrones: Aidan Gillen conferma una teoria su Arya

Game Of Thrones NEWS SERIE TV
Share

La settima stagione di Game of Thrones è alle porte ed è l’occasione per dare un’occhiata al personaggio di Petyr Baelish alias Ditocorto, interpretato da Aidan Gillen, al suo rapporto con Sansa e a una teoria dei fan che riguarda proprio lui e Arya.

Aidan Gillen nei panni di Petys “Ditocorto” Baelish

Stiamo parlando di una scena della seconda stagione in cui i due si sono incontrati. Ve la ricordate? Ditocorto era in visita ad Harrenhal per incontrare Tywin Lannister e Arya stava lavorando per lui in incognito come serva. Arya aveva versato del vino a causa del nervosismo e Ditocorto aveva lanciato uno sguardo incuriosito alla ragazzina Stark. Baelish aveva incontrato Arya in precedenza, nella prima stagione, ma non le aveva riservato grandi attenzioni dato che ovviamente la sua concentrazione era catturata da sua sorella Sansa.

“Non è chiaro se l’abbia riconosciuta o no, ma io mi sono fatto una mia opinione” ha detto Gillen. “Sì, l’ho riconosciuta, ma semplicemente non ho detto e non ho fatto nulla.”

L’attore non ha rivelato il motivo per cui il suo ambiguo personaggio sarebbe rimasto in silenzio invece di rivelare la sua identità al patriarca dei Lannister. Magari avrà pensato che lasciando fare il loro corso alle cose, Arya avrebbe potuto uccidere Tywin e questo avrebbe rappresentato più opportunità di potere per lui. Dopo tutto, il caos è una scala.

Parlando delle ambizioni di Ditocorto, Gillen ha anche parlato di cosa succederà a Grande Inverno nella settima stagione tra il suo personaggio e Sansa, ora che sembrano essere più o meno in buoni rapporti e che l’uomo ha rivelato il suo desiderio di conquistare il Trono di Spade e di fare di Sansa la sua regina.

“Ho finito la scorsa stagione scoprendo le carte, almeno con Sansa. Per tutta la sesta stagione ho seminato dubbi su Jon Snow e questo continuerà. È ovvio a quale gioco sto giocando, ma al contempo sono consapevole che Sansa sta diventando sempre più acuta e diffidente nei confronti delle mie manipolazioni. Si tengono d’occhio a vicenda, si usano a vicenda e imparano molto a vicenda. Ci sono molte cose in sospeso nella relazione tra Ditocorto e Sansa, quindi vedere la sua crescita è interessante” ha continuato Aidan Gillen.

Le manipolazioni di Ditocorto includeranno un alto livello di rischio anche quest’anno, come sempre, ma questo è il modo in cui funziona questo personaggio. “Quando i piani sono ben programmati c’è sempre una percentuale di rischio. Si mette in una situazione che potrebbe ritorcerglisi contro, ma credo che questo gli piace. I suoi piani non sono mai completamente sicuri, ma si mette sempre in gioco come un buon scommettitore.”

Ormai manca solo un mese al ritorno di Game of Thrones quindi ricordatevi che sul nostro sito abbiamo una sezione dedicata allo show. Per news e curiosità come questa continuate a seguirci anche sulla nostra pagina Facebook e non dimenticate: se avete idee da proporci o se vi piacerebbe entrare nel nostro team, non esitate a contattarci.

FONTE