Charlie Hunnam e le scene di sesso in Sons of Anarchy

CURIOSITA' ORIGINALI SERIE TV
Share

E’ piuttosto normale che i fan di Sons of Anarchy siano automaticamente fan di Charlie Hunnam… beh, sentite un po’ cos’ha rivelato Paris Barclay, regista di Sons of Anarchy.
Hanno chiesto a Barclay quali fossero state le scene più divertenti da girare, oltre a quelle violente, che caratterizzano lo show e lui ha sorpreso tutti confessando che si divertiva parecchio  girare le scene di sesso di Charlie Hunnam.

Charlie Hunnam
Charlie Hunnam

“E’ divertente vederlo mentre gira le scene di sesso, perchè non è timido, è… bello, si può dire? Non fa il prezioso, non si risparmia e si assicura che la persona con cui sta girando stia comoda, chiunque essa sia. Lui parla sempre di come potrebbe girare “se metto il sedere così allora il tuo fa così. Sembra parli di una coreografia. Può inquadrarlo da ogni angolatura ma lui ti mostrerà sempre il sedere. Se ci fate caso non si possono mostrare capezzoli né tanto meno il seno quindi è divertente poter capire come giostrare l’inquadratura, per me. E’ divertente, divertente e sexy allo stesso tempo”.

Barclay ha poi aggiunto, perso nei ricordi “Se dovesse esserci una scena di sesso sarebbe divertentissimo. So che ci sarebbe una lunga conversazione sui calzini di Charlie, su quello che indosserebbe la sua partner di scena. E io gli direi “Non ha assolutamente importanza perché nessuna parte di lei verrà mostrata!! Lei potrebbe essere nuda o avere dei fantastici adesivi. Sono dei pezzi di plastica che dovrebbe indossare per avere una sorta di barriera tra i due corpi e ci riderebbe su, perché sarebbe divertente”.

Barclay ha poi riportato l’attenzione sulla regia di queste scene “Immaginate quanto ci siamo divertiti, è stata tutta una grande coreografia. Era un ballo assonnato con degli adesivi!”

Tipo questa:

Non c’è di che!
Tutto questo è molto divertente se pensate poi che Hunnam è germofobico!

Un saluto a Charlie Hunnam – Italia | Charlie Hunnam Daily 

Per news come questa continuate a seguirci anche sulla nostra pagina Facebook e non dimenticate: se avete idee da proporci o se vi piacerebbe entrare nel nostro team, non esitate a contattarci.

 

Fonte