R Quantico

RECENSIONE Quantico 2×21

Quantico RECENSIONI SERIE TV
Share

Quantico si avvicina alla fine, mentre la copertura di Alex è già finita!
Questa volta non parlerò delle storyline dei vari personaggi, non menzionerò la nascita della storia d’amore tra Clay e Shelby, e neanche della complicata relazione tra Alex e Ryan che un giorno si lasciano e l’altro di amano. Non lo farò perché è proprio questo che – secondo me- rovina la serie, che gli fa perdere punti, la fa cadere nel ridicolo!
Il problema è che per rendere questa serie più “leggera” e allo stesso tempo più intrigate hanno combinato un casino, hanno travolto personaggi con potenziale, hanno trasformato le loro vite amorose in una barzelletta e cosa peggiore, alcuni personaggi sono diventati completamente e assolutamente inutili…
Prendiamo l’esempio di Ryan che è lì solo per spronare Alex a dare il meglio di sé, e questo lo svaluta molto come agente.

Ma vi avevo detto che non avrei parlato di queste cose – infatti, mi sembra di avervi già detto molto- quindi parliamo del vero protagonista di questa serie, il Terrorismo!
Come al solito, seguire gli avvenienti non è facile e cercare di capire perché il cattivo fa quel che fa è ancora più difficile, per questo in questa puntata Alex ha avuto bisogno di tutto l’aiuto possibile per cercare di rovinare il piano di Roake.
E quale modo migliore se non quello di unire tutte le persone che nel bene e nel male sono state fondamentali nella sua carriera e, specialmente, nella sua vita?

Will, Miranda e – l’ex capo della CIA di cui non ricordo mai il nome- aiutano il nostro team a scoprire e fermare la prossima mossa del nuovo presidente.
Se da una parte mi è piaciuto il riferimento all’11 settembre, l’idea di non uno ma ben 6 aerei esplodano per far si che dei poveri musulmani vengano ingiustamente incolpati, dall’altra parte mi ha un po’ annoiata perché è una cosa già vista e, ahimè, questa volta non mi ha trasmesso le stesse emozioni.
Quello che mi ha veramente emozionato è stato rivedere il vecchio team, vederlo lavorare insieme e dare il meglio di sé in campo, vederli sacrificarsi l’uno per l’altro come ha fatto Raina, e soprattutto vederli sacrificarsi per il bene di migliaia di persone. Mi è piaciuto rivedere la vecchia e impulsiva Alex perdere il controllo e dare un pugno dritto in faccia ad Alice per dare le informazioni necessarie ai suoi compagni, mi è piaciuto veder collaborare Miranda e Owen– e devo dirlo, sono stati fantastici!
E mi è ripiaciuto Will, perché mi ha ricordato il ragazzo strano della prima stagione, e si, anche io speravo che lo chiamassero molto prima.

Solitamente gli eroi come loro salvano il mondo i segreto, non lo fanno per la gloria, non hanno bisogno di riconoscimenti, eppure questa volta gli hanno ottenuti. Come mai? Perché era tutto un piano di Roake.
Lui vuole togliere l’FBI e la CIA, vuole dare un nuovo volto all’America e lo farà fra 100 giorni…

Il finale è stato elettrizzante, l’ultima frase di Alex mi ha fatto letteralmente gioirei e ha alzato le mie aspettative per quella che sarà l’ultima puntata di questa stagione.
Cosa succederebbe se diventassero loro i terroristi?
Per rimanere sempre aggiornati vi ricordo di passare dalla nostra pagina facebooBleacheers e dalle nostre affiliate  Serial Lovers – Telefilm Page e Giorgia in Serieland