Doctor Who

RECENSIONE Doctor Who 9

Doctor Who RECENSIONI SERIE TV
Share

La nona stagione della serie televisiva Doctor Who è caratterizzata dai temi della nostalgia, degli addii e dell’inevitabilità del destino a cui vanno incontro i due protagonisti; la stessa, composta da 12 episodi, è stata trasmessa dal 19 Settembre 2015 sul canale BBC One.
Nel cast figurano l’ottimo Peter Capaldi nel ruolo del Dodicesimo Dottore e Jenna Coleman nel ruolo della sua fedele ed agguerrita compagna di viaggio Clara Oswald.
Le vicende vedono il ritorno di molti personaggi abituali, ma anche l’introduzione di nuove figure come Davos (capo dei Dalek), Missy (reincarnazione del Maestro) e Ashildr (nuova rivale del Dottore, intorno alla quale si concentra buona parte della storia).
La colonna sonora, come sempre, è stata impeccabile ed ha dato un fondamentale contributo alla resa dell’opera; inoltre, dopo molto tempo, assistiamo al ritorno del doppio episodio.

La trama ruota attorno al rapporto tra Clara e il Dottore e la storyline della stagione porta all’addio tra i due: il Dottore, per salvare la compagna da un crono-blocco (una sorta di condanna a morte inevitabile, salvo il consenso dell’autore della stessa), costringe i Signori del tempo a estrarla dalla sua linea temporale e scopre di essere, insieme alla donna, il leggendario Ibrido, il quale forse non è costituito da un singolo individuo (in parte Signore del tempo, in parte umano), ma dal legame tra un Signore del tempo ed un umano, ovvero tra il Dottore e la sua assistente.
Clara, quando il Dottore per salvarla decide di cancellargli la memoria, rifiuta di farlo ed i due decidono di tirare a sorte per stabilire chi perderà i propri ricordi: alla fine è quest’ultimo a subire la cancellazione, per poi risvegliarsi in un dinner cafè nel deserto, all’interno del quale racconta la sua storia ad una cameriera che si rivela essere la stessa Clara, intenzionata a dargli un ultimo saluto prima che la strada dei due si divida.
Congedatasi dal caro amico, la donna – a bordo di un nuovo Tardis in forma di dinner cafè – si dirige verso Gallifrey per ricollocarsi nella propria linea temporale, ma prima intende sfruttare appieno la condizione di sospensione temporale in cui si trova, viaggiando e vivendo altre avventure con Ashildr. Il Dottore, invece, recupera poco lontano il suo Tardis, trovandovi un nuovo cacciavite sonico ed un messaggio di Clara: “Corri, sapientone, e sii un Dottore”.

Abbiamo una storia complessa e difficile da riassumere senza tralasciare qualcosa, ma Steven Moffat ci piace proprio per questo: i suoi racconti ingarbugliati, originali ed emozionanti fanno sempre gridare al genio.
Tra i migliori episodi possiamo citare: il quinto (“The Girl Who Died“, in cui assistiamo al ritorno di Ashildr), il nono (“Sleep No More“, caratterizzato da un tripudio di effetti speciali e una trama futuristica) e gli ultimi due (“Heaven Sent” e “Hell Bent“).
Analizzando la vicenda nei suoi vari aspetti, si può tranquillamente dire che la stagione è stata ricca di personaggi dalle complesse sfaccettature; uno di quelli che colpisce di più è Ashildr, la quale non è un semplice antagonista del Dottore, ma piuttosto un suo guardiano: nonostante in alcuni casi sembra vada contro lo stesso, nei momenti cruciali della storia si rivela, invece, una guida per i nostri protagonisti.
Gli episodi sono carichi di energia fin dalle prime fasi e portano le vicende del celebre Dottore ad altissimi livelli di bellezza, azione e dramma. L’ottima riuscita degli stessi si deve soprattutto agli attori principali – Peter Capaldi e Jenna Coleman – che hanno saputo imprimere nuova linfa vitale alla serie. Inoltre si può dire che il protagonista, in questa stagione più che in altre, non sia solo il Dottore, ma anche la sua assistente, la quale a volte sembra prendere il ruolo principale sconvolgendo i normali equilibri fra i due.
In conclusione, la nona stagione è stata una ventata d’aria fresca nella storia del Dottore, regalandoci episodi mai banali e sempre coinvolgenti e facendoci ammirare le grandi doti attoriali di Peter Capaldi, che si consacra come uno dei Dottori più amati. Non ci resta che attendere l’esordio della nuova stagione per scoprire come si evolverà la storia e sapere chi sarà a prendere il posto dell’attore nei panni del dottore protagonista.

Se volete rimanere sempre aggiornati sulle novità da cinema e serie tv vi consiglio di seguirci sulla nostra pagina Facebook e vi invito a visitare la nostra pagine affiliate Serie Tv NewsDoctorWhoItalianFanClub