Black Sails

RECENSIONE Black Sails 4×09

Black Sails RECENSIONI SERIE TV
Share

Questa nona puntata è, a mio avviso, una profonda analisi del rapporto fra Flint e Long John Silver.
Infatti l’episodio non si limita a esporre gli avvenimenti in corso sull’Isola del Teschio, ma amplifica il quadro narrativo tramite una serie di flashback sul passato recente dei due personaggi principali in cui questi si esercitano nel combattimento e parlano del proprio passato, i quali ci fanno capire meglio il profondo legame emotivo e di fiducia che li lega.
Come sempre in Black Sails, la logica del racconto non è chiara fin da subito, ma ci vengono offerte varie chiavi di lettura ed elementi man mano che ci avviciniamo alla fine dell’episodio.
Ma concentriamoci sui fatti del presente: Silver, accompagnato da un pugno di uomini, è alla ricerca di Flint nella fitta vegetazione dell’isola. Qui John non appare del tutto convinto di cosa vuole fare con l’ex(?) amico, forse perché in fondo ne comprende il gesto o forse per il forte sentimento di amicizia e rispetto che prova nei suoi confronti.
Fatto sta che ad aprirgli gli occhi ci sia Israel, il quale gli ricorda di come Flint, in realtà, agisca contro di lui e manipoli tutti per conseguire i propri interessi. Inoltre dobbiamo ricordare che Silver non agisce solo per recuperare il tesoro e vendicarsi di Flint, ma anche e soprattutto per l’amore che prova per Madi e farà di tutto per riaverla indietro. Infatti alla fine, sfruttando la sua conoscenza di Flint, riesce a prevederne le mosse ed a tendergli una trappola, portandolo ad un confronto faccia a faccia.
Intanto il governatore Rogers, dubbioso sul recupero del tesoro e sull’esito dello scontro tra i pirati, decide di non attendere più e di approfittare del momento di debolezza per distruggerli: così gli inglesi, anche grazie all’aiuto della fitta nebbia, riescono ad affondare la nave pirata ed a sterminare gran parte del suo equipaggio.
In tale situazione Billy, pur essendosi alleato con Rogers, dimostra il proprio senso della giustizia, risparmiando un pirata che in precedenza lo aveva aiutato a scappare.

Rackham, nel frattempo, si avvicina sempre più all’isola e, nonostante l’improvvisa e alquanto sospetta perdita della sua guida, è fiducioso sul suo piano per prendere Nassau grazie all’aiuto dei nonni di Eleanor.
Intanto sull’isola del tesoro il confronto all’ultimo sangue tra Silver e Flint prosegue senza tregua, almeno finché i due non assistono alla distruzione della loro nave; tale evento li lascia sgomenti e senza più alcun modo per opporsi al governatore: ormai sono in trappola.

Ritengo si tratti di una delle puntate più belle della stagione, poiché da sola riassume quello che è il complesso rapporto di rivalità e amicizia costruito faticosamente da Silver e Flint; abbiamo assistito ad una caccia al ladro (del tesoro) caratterizzata da un ritmo in crescendo, intervallata da flashback (che indagano sul rapporto fra i due personaggi e portano a chiedersi se lo scontro sia giusto o meno) e culminante nell’epico e coinvolgente combattimento finale che però non ha visto alcun vincitore, almeno per il momento.
Purtroppo i pirati sono stati messi alle strette dallo spazientito e belligerante governatore, ma c’è ancora speranza dato che Rackham e la sua ciurma stanno per giungere sull’Isola del Teschio, appena in tempo per il gran finale. Cosa succederà?

Se volete rimanere sempre aggiornati sulle novità da cinema e serie tv vi consiglio di seguirci sulla nostra pagina Facebook e vi invito a visitare le nostre pagine affiliate: Serie Tv NewsBlack Sails ItalyBlack Sails – Italian fansBlack Sails Italia Fans e Clara Paget Italia.

Un ringraziamento speciale ai Traduttori Anonimi che traducono questa serie per noi.