lexa

RECENSIONE The 100 4×04

RECENSIONI SERIE TV The 100
Share

Questa settimana The 100 dà il meglio di sé con una puntata a dir poco strepitosa!

The

Un gruppo formato da Abby, Luna, Raven, Nyko, Jackson, Miller, Murphy ed Emori si dirige nel bunker creato da Becca per cercare di usare il sangue di Luna per salvare la loro gente. Non mi stupisce che la ragazza sia stata titubante sull’aiutare o meno il gruppo, non si fida di loro ed è comprensibile.
Si sono immersi in una vera e propria avventura, si sono guardati le spalle a vicenda, si sono aiutati e si sono esposti per gli altri e io trovo che tutto questo sia bellissimo.
Mi dispiace che Nyko abbia perso la vita per salvare Luna ma allo stesso tempo la sua morte è servita, la ragazza ha fatto squadra con Raven, e adesso sembra disposta ad aiutarla.


Una cosa che mi è piaciuta moltissimo è stato il cambio di scenario, con The 100 non siamo abituati a laboratori di alto livello. Ora bisogna vedere che saranno in grado di trovare una cura…

Per la prima volta, dopo tanto tempo, capisco le azioni di Clarke.
Ogni volta che bisogna prendere una decisione difficile tocca sempre a lei farlo, passare per la cattiva, per quella che decide chi deve vivere e chi deve morire. Il suo personaggio certe volte mi irrita ma bisogna riconoscere che il suo è un compito arduo, quando tutti gli altri si tirano indietro lei prende il controllo della situazione.
Ovviamente mi dispiace che nella sua lista non abbia incluso alcuni dei suoi amici, dei suoi compagni ma capisco le sue motivazioni e so che non è stato facile per lei.
Dall’altra parte, capisco anche la rabbia e la delusione di Monty e del resto delle persone che non rientravano in quella lista.

Vorrei davvero dire qualcosa di carino su Jasper ma la verità è che il suo personaggio mi delude ogni giorno di più, mentre mi è piaciuto il fatto che Jaha abbia cercato di aiutare Clarke.

Durante la caccia Bellamy e un idiota dalla bocca larga vengono rapiti e portati da Roan che decide di rompere l’alleanza con i due popoli e ordina ad Echo di uccidere Idra e Octavia per iniziare a marciare verso un posto sicuro, uno in cui la sopravvivenza è certa: Akardia!
-Peccato che non sia a conoscenza che l’Arca può salvare solo 100 persone.

La volta scorsa vi avevo detto quanto mi piacessero i personaggi di Echo e Octavia, loro sono due vere guerriere per questo ero felice di assistere al loro scontro e devo ammettere che ne sono rimasta soddisfatta.
E’ stato straziante vedere Octavia sconfitta, ma guardare la reazione di Bellamy è stato anche peggio.Bob è riuscito ad esprimere al meglio il dolore per aver perso sua sorella, la persona che ha sempre protetto, quella per cui darebbe la vita.
Jason non si crea problemi ad uccidere personaggi importanti per questo ho realmente pensato che fosse morta ma per fortuna non è così. E’ stato un bel colpo di scena che mi ha fatto perdere 10 anni di vita in pochi secondi ma almeno questa volta non dovremmo piangere per un personaggio a cui teniamo.
E poi… come farebbero senza Octavia?

Nonostante ciò, Octavia che cade da un dirupo e viene salvata dal suo fidato cavallo non mi ha convinta.
Insomma, da un parte apprezzo il riferimento al Il Signore degli Anelli, ma sicuramente avrei preferito qualcosa di più originale.


Prima di concludere questa recensione vorrei soffermarmi un attimo su Kane, perché il suo cambiamento nel corso delle stagione è notevole e credo che vada detto. La sua reazione alla notizia della morte di Octavia mi ha, in un certo senso, colpita perché era vera sofferenza, come se avesse perso una figlia e non una semplice “amica”. Mi piace il rapporto che piano piano va instaurando con gli altri, lui è la prova che le persone cambiano, anche quelle che hanno fatto scelte discutibili.

Prima di salutarvi vi ricordo di passare dalla nostra pagina Bleacheers e dalle nostre affiliate –Bellarke&Linctavia ϟ The 100 –The 100 – Bellarke Italia Page –Bob Morley italian source –The 100 Italia  –Serial Lovers – Telefilm Page –Multifandom is a way of life  -Bob Morley Italia ϟ
Un grazie a Traduttori Anonimi che con i loro sottotitoli ci allietano le giornate