10 film romantici ispirati a 10 storie d’amore reali

CINEMA CURIOSITA' ORIGINALI
Share

Non tutte le storie d’amore sono degne di nota, ma alcune sicuramente sì. Se siete alla ricerca di un film romantico o di una storia strappalacrime, qui c’è quello che fa per voi. 10 film moderni (dalla metà del ventesimo secolo) basati su 10 storie d’amore realmente accadute. Alcune finite meglio, altre peggio, ma tutte di grande impatto!

Può succedere anche a te
It could happen to you

Commedia romantica del 1994 che vede Nicolas Cage nei panni di un tenebroso ufficiale di polizia di New York, nonché vincitore della lotteria, il quale decide di dividere la sua vincita con una cameriera. Beh, che ci crediate o no, la storia è assolutamente vera. Nel 1984, infatti, Robert Cunningham condivise la sua vincita di 6 milioni di dollari con la cameriera Phyllis Penzo. Purtroppo, la storia d’amore tra i due fu solo frutto della regia, in quanto i due protagonisti reali non ebbero alcuna relazione. 

A Beautiful Mind

John Nash (Russel Crowe) è un brillante scienziato e matematico che combatte con la schizofrenia, che lo porta ad avere allucinazioni capaci di compromettere la sua stessa vita. Tuttavia, la storia di A Beautiful Mind, pellicola del 2001, non racconta solo la biografia di Nash, bensì anche la sua storia d’amore con la moglie Alicia (Jennifer Connelly). I due, nonostante i problemi psicologici di John, sono rimasti sempre insieme, fino alla loro morte in un incidente stradale nel 2015. 

Quando l’amore brucia l’anima
Walk in the line

Il film del 2005, che vede protagonista la vincitrice dell’Academy AwardsReese Witherspoon, racconta la storia d’amore tra June Carter Cash e Johnny Cash. I due si incontrarono nel 1955, quando Johnny era sposato con la sua prima moglie, Vivian. Due anni dopo, lui e Vivian divorziarono. Johnny sposò June e i due rimasero insieme fino alla morte di June nel maggio 2003 – Johnny morì solo 4 mesi dopo. 

La memoria del cuore
The Vow

Paige e Leo sono una coppia di sposini molto innamorati. I due conducono una vita ricca di soddisfazioni a Chicago, dove lavorano come artisti. Una notte, i due rimangono vittime di un incidente in macchina: Leo ne esce fuori senza un graffio, mentre un forte trauma alla testa cancella totalmente la memoria di Paige: quando si risveglia dal coma, Leo è un perfetto sconosciuto per lei.
La storia, portata sul grande schermo nel 2012, è realmente ispirata a quella di Krickitt e Kim Carpenter. I due sono tutt’ora sposati. 

L’amore in gioco
Fever Pitch

Remake del 2005 del film Febbre a 90° del 1997, Fever Pitch è ispirato all’omonimo romanzo di Nick Hornby (1992), un’autobiografia delle sue relazioni. Ben (Jimmy Fallon), estroverso insegnante delle scuole medie, conosce Lindsay (Drew Barrymore), una rampante ragazza in carriera, e i due si innamorano. La storia d’amore sembra procedere al meglio, fino a quando Lindsay non scopre che Ben è un tifoso sfegatato dei Boston Red Sox. (Al contrario, nel libro, Hornby è ossessionato con il calcio) 

Bonnie e Clyde 

Ispirato alla vera storia di Bonnie Elizabeth Parker e Clyde Chestnut Barrow, i due famosi criminali statunitensi, il film risale al 1967. Nei ruoli dei due innamorati, Faye Dunaway e Warren Beatty
I due sono noti per essere stati due criminali che hanno terrorizzato gli USA negli anni ’30, per essere poi assassinati dalla polizia nel 1934.

Reaching for the moon (2013)

Miranda Otto interpreta la poetessa americana Elizabeth Bishop, raccontando la storia d’amore tra quest’ultima e l’architetto Lota de Macedo Soares (Glória Pires), portata nei cinema nel 2013. Le due ebbero una relazione negli anni ’50-’60. Negli ultimi anni della loro storia d’amore, la Bishop ebbe problemi di alcolismo, mentre la Soares di depressione. La loro relazione durò fino al suicidio di Lota Soares nel 1967. 

Boys don’t cry

Hilary Swank porta a casa il premio Oscar per la sua interpretazione nel ruolo del 1999, di Brandon Teena. Brandon è costretto a trasferirsi in una triste cittadina del Nebraska. È solare, generoso e dolce, ma nasconde un segreto: in realtà è una ragazza. La sua vita procede in modo tortuoso, finchè non incontra Lana Tisdel. Le due si innamorano, intraprendendo una vera e propria relazione. Purtroppo, a causa della tragicità del film, alcuni possono trovare drammatico che ciò sia basato su una storia vera. 

A prima vista
At first sight

Val Kilmer interpreta Virgil Adamson nella pellicola del 1999, uomo che, dopo un intervento chirurgico, riacquista la vista. La storia è ispirata a quella di Shirl Jennings, la cui storia viene narrata in “Vedere o non vedere” del 1993. Mira Sorvino interpreta la fidanzata amorevole che persuade Shirl a subire l’intervento. Jennings ha scritto un libro riguardo la sua esperienza dopo l’uscita del film. 

Le pagine della nostra vita
The Notebook

Nel film del 2004, Allie Hamilton (Rachel McAdams) è una bella ragazza di Charleston: è colta, ama suonare il pianoforte e dipingere, appartiene ad una famiglia facoltosa e dopo l’estate frequenterà la prestigiosa Università di New York. Al luna park del paese, conosce Noah Calhoun (Ryan Gosling), un ragazzo povero che fa l’operaio e che vive con il padre in campagna. Tra i due scoppia un amore travolgente, fatto di momenti appassionanti trascorsi in una vecchia casa, che Noah vorrebbe ristrutturare. I genitori di Allie non condividono il loro sentimento e costringono la ragazza a tornare con loro a Charleston. Allie, messa alle strette dai genitori, confessa a Noah che deve partire e quest’ultimo la lascia.
La loro storia è travagliata e fortemente ostacolata dalla madre di Allie, la quale nascondeva alla ragazza le lettere di Noah.
L’autore Nicholas Sparks ha dichiarato che la storia è ispirata a quella dei nonni di sua moglie. “Mi ricordo che guardavo queste due persone e pensavo tra me e me che, dopo 60 anni di matrimonio, stavano insieme come stavamo io e mia moglie dopo 12 ore“, ha dichiarato Sparks. Che meraviglioso dono ci hanno fatto, mostrandoci che l’amore vero può durare per sempre.” 

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook. E non dimenticate che se avete idee da proporci o se vi piacerebbe entrare nel nostro team, non esitate a contattarci!

Fonte