Matthew McConaughey: Trump e un nuovo film

CINEMA NEWS
Share

Matthew McConaughey ha dichiarato a Hollywood: “Accettate il fatto che Donald Trump è presidente degli Stati Uniti e trovate un modo per collaborare con lui.

Recentemente, Matthew McConaughey ha parlato al reporter della BBC Andrew Marr del suo nuovo thriller Gold, in cui interpreta il cercatore d’oro Kenny Wells (si tratta della storia di un “perdente”) la cui personalità si collega a quella di Rust della serie tv True Detective (i due uomini hanno la stessa filosofia di vita, con la differenza che Wells crede in Dio, mentre Rustin Cohle no).
Non a caso, durante la conversazione si è parlato anche di Trump, non appena Marr ha constatato che “ogni attore e artista americano che viene a Londra parla male di Trump“, chiedendo all’attore premio Oscar se è il momento per Hollywood e per l’élite culturale americana di smettere di criticare il presidente statunitense. A tal proposito, Matthew McConaughey ha risposto:”beh, in realtà non possiamo fare altrimenti.

È il nostro presidente“, ha continuato, “e il suo dinamico insediamento in carica è la causa di un disaccordo di proporzioni mai viste fino ad oggi.  Allo stesso tempo, è giunto per noi il momento di accettarlo e, in maniera costruttiva, affrontare i prossimi quattro anni. Quindi, anche coloro che sono fortemente in disaccordo con i suoi principi o le cose che lui ha detto e fatto- che sono cose diverse: vedremo se farà davvero tutto ciò che ha detto- ormai non importa più quanto i suoi principi siano sbagliati o meno, è l’ora di pensare a quanto si possa fare di utile per l’America. Perchè lui sarà il nostro presidente per i prossimi quattro anni, almeno.

Hollywood è stata criticata duramente da quando Trump si è insediato in carica il 20 Gennaio. Il giorno seguente, infatti, donne provenienti da ogni parte del mondo e molte star  tra cui Scarlett Johannson, America Ferrera e Chelsea Handler hanno partecipato alla marcia delle donne contro Trump; altri hanno criticato l’ordine esecutivo mandato dal Presidente venerdì scorso che impediva l’ingresso di immigrati provenienti da sette Paesi a maggioranza musulmana, e di rifugiati provenienti da tutto il mondo.

L’intervista di McCounaughey è stata mandata in onda domenica mattina in Gran Bretagna, giorni dopo che Trump ha firmato l’ordine esecutivo; ma non è chiaro quando sia stata registrata.

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook. E non dimenticate che se avete idee da proporci o se vi piacerebbe entrare nel nostro team, non esitate a contattarci!

Fonte