The Walking Dead

5 modi per migliorare The Walking Dead

NEWS SERIE TV The Walking Dead
Share

Lo sappiamo bene che la qualità di The Walking Dead da ormai qualche anno è notevolmente calata, ma la settima stagione (ora in pausa, tornerà il 13 febbraio) ha decisamente messo una toppa alle carenze dello show e ci vorrebbe davvero poco per aggiustare ciò che non funziona. E ci vorrebbe ancora meno per focalizzarsi su ciò che ancora funziona e storicamente ha sempre funzionato. Vediamo quindi cinque soluzioni che potrebbero aiutare a questo proposito:

  • Approfondire il personaggio di Negan
    Jeffrey Dean Morgan è senza dubbio un attore incredibile. Tuttavia, Negan fino ad ora è stato descritto come niente più che un omaccione fischiettante la cui predilezione per la crudeltà si abbina bene alla sua passione per il black humor. Forse prima o poi scavando un po’ a fondo nel personaggio lo si potrà rendere più interessante oltre che una caricatura insopportabile.
  • Ridere un po’ di più
    The Walking Dead è uno show drammatico (e secondo chi scrive è bene che resti tale), ma molte persone suggeriscono che mentre i protagonisti – e noi insieme a loro – vivono sotto le ferree regole dei Saviors, un po’ di sollievo comico sarebbe necessario. Accanto al lutto per Glenn, Abraham e ora anche Olivia – e magari per qualcuno pure per Spencer – e alle minacce di Negan lo show potrebbe forse regalarci un po’ della semplicità comica di Jerry o delle frecciatine tra Carol e Morgan.
  • Riunire tutto il gruppo
    Se dopo tutti questi anni e nonostante le delusioni siamo ancora così affezionati a The Walking Dead non è solo per l’azione e gli zombie, ma soprattutto per i personaggi e le interazioni fra loro. Tengono l’uno all’altro tanto quanto noi spettatori siamo affezionati a loro. Se non siete convinti pensate al sollievo di vedere buona parte del gruppo dei sopravvissuti riunti a Hilltop nel finale di metà stagione. Ora che si stanno ritrovando tutti sarebbe opportuno mantenerli insieme e dare maggiore spazio ai rapporti personali: dall’amicizia tra Carol e Daryl alla storia d’amore tra Rick e Michonne. Questo darebbe un nuovo peso emotivo allo show.

the-walking-dead-season-7-how-to-fix-show

  • Concentrarsi sui personaggi principali
    La serie è stata impegnata ad espandere il nuovo mondo post apocalittico presentandoci gli abitanti di Alexandria, Hilltop, The Kingdom, Oceanside e The Sanctuary, ma così facendo ha lasciato da parte i sopravvissuti che già conosciamo e amiamo. Ricordiamo che sono passate ben tre settimane prima di rivedere Maggie e Sasha in scena e addirittura più di un mese per Carol. Probabilmente meno episodi dedicati a un solo personaggio o a una sola comunità farebbero sentire meno lo spettatore come se la settima stagione gli avesse portato via più personaggi che Abraham e Glenn.
  • Smetterla di introdurre nuovi personaggi
    Questo è un punto cruciale! La scorsa stagione Jesus ci aveva avvisati che “il [nostro] mondo diventerà decisamente più grande” e all’epoca ci sembrava fantastico. Ma da allora in pochissimo tempo abbiamo incontrato Richard, Natanya, David, Cyndie, Benjamin e tantissimi altri di cui nessuno vi farà una colpa se non ricordate i nomi – o se direttamente non vi importa più di tanto di loro. Quindi sarebbe bene che non arrivasse gente nuova per un po’ di tempo, almeno fino a quando abbastanza di loro non avranno fatto la stessa fine di Fat Joey (RIP) e noi spettatori potremmo smetterla di chiederci “e questo chi è??”.

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook. E non dimenticate: se avete idee da proporci o se vi piacerebbe entrare nel nostro team, non esitate a contattarci!

Fonte