SPOILER Sherlock: Gatiss su Sherlock e baby Watson, questa la stagione finale?

Netflix SERIE TV Sherlock SPOILER
Share

I fan di Sherlock possono aspettarsi un paio di regali graditi a inizio 2017: una stagione completa dopo ben tre anni e tantissima gioia per John e Mary Watson, i quali hanno dato il benvenuto al loro primo figlio.
“Questo crea dinamiche diverse,” racconta il co-creatore Mark Gatiss a TVLine a proposito dell’aggiunta del piccolo Watson, che debutterà nel primo episodio della quarta stagione (domenica 1 gennaio in UK, il giorno successivo in Italia). “Devo sottolineare che, nonostante ci divertiremo molto con lui, questo non vuol dire che Sherlock diventerà  Two Men, a Woman and a Baby [gioco di parole col titolo dell’episodio Three Men, a Woman and a Baby della serie Only Fools and Horses, andata in onda sulla BBC dal 1981 al 1991 – ndr]. Ma comunque ci divertiremo, perché c’è da divertirsi.”

Il divertimento deriva dall’osservare l’iper-analitico Sherlock provare a dare senso alle azioni irrazionali di un bambino. “lo tratta come se fosse un caso da risolvere,” suggerisce Gatiss.
“È un insieme di problemi da risolvere. Ma i bambini non rispondono alla logica nello stesso modo.”
Eppure, oltre alle risatine del nuovo bambino, il trailer della quarta stagione – che mostra uno Sherlock dall’aspetto devastato – sembra promettere un’ambientazione più dark di quella alla quale siamo abituati.
Gatiss assicura che “lo show non è diventato una specie di ‘Scandi noi’’, una tragedia strindbergiana. È pieno di risate, inoltre. Ma è una stagione più cupa, sotto molti aspetti.”
Questa cupezza è dovuta ai villains presenti nella quarta stagione, incluso il candidato all’Emmy Toby Jones (The Girl) che interpreta il crudele antagonista di Sherlock Culverton Smith, e l’apparente ritorno di Andrew Scott come la nemesi di Sherlock Moriarty.
Esatto, lo stesso Moriarty che è morto nella seconda stagione ma che non sembra scomparire mai. “Lui è morto,” insiste Gatiss. “Lo abbiamo ripetuto molte volte. Nessuno ci crede. Ma lui è morto.” Quindi, come fa a farsi beffe di Sherlock tramite video in questa stagione? “Magari è uno YouTuber,” scherza Gatiss. “Probabilmente è il futuro del crimine internazionale. Quanti followers ha Moriarty?”

E quante altre stagioni di Sherlock avremo?

Il protagonista Benedict Cumberbatch ha già suggerito che la quarta stagione potrebbe essere l’ultima, e non sarebbe una sorpresa, considerando la fitta agenda di film di Cumberbatch stesso e del co-protagonista Martin Freeman. E l’episodio finale della stagione 4 si intitola The Final Problem, prendendo spunto dal titolo del racconto di Arthur Conan Doyle dove inizialmente uccise il personaggio di Sherlock Holmes [in italiano L’ultima avventura – ndr]. Ma ovviamente, come puntualizza Gatiss, “’The Final Problem’ è stato seguito da altri 40 racconti.”
Gatiss afferma “onestamente non lo sappiamo” se questa stagione sarà l’ultima. “Siamo molto soddisfatti di questi tre [episodi]. E tutti sono molto interessati a proseguire. È solo estremamente difficile far combaciare le agende di tutti. È stato un incubo programmare questa stagione… e continuerà così. Voglio dire, il successo di Doctor Strange non lascerà Benedict a corto di lavoro.”
Riferendosi a Sherlock come ad “uno straordinario regalo,” afferma che “certamente non vogliamo dire addio a qualcosa di simile così alla leggera.” Ma aggiunge che “c’è un precedente illustre che dimostra come a volte sia meglio lasciare le cose come stanno. [La serie britannica] Fawlty Towers conta dodici episodi, con quattro anni di pausa in mezzo. Ed è perfetta.”

Quindi potremmo vedere Sherlock e Watson riuniti tra qualche anno?

Gatiss scava nella storia di Sherlock per un riferimento: “Proprio all’inizio pensavamo, non sarebbe divertente – poiché abbiamo iniziato col loro primo incontro, che è molto poco drammatizzato – se effettivamente finissimo con loro alla stessa età di Basil Rathbone e Nigel Bruce? Sarebbe una situazione molto interessante per Benedict e Martin, che hanno cominciato le loro carriere molto giovani.”
Rathbone e Bruce hanno interpretato Holmes e Watson insieme in quattordici film negli anni ’30 e ’40; Rathbone aveva 54 anni quando fu rilasciato l’ultimo film. Cumberbatch attualmente ne ha 40. Quindi questo ci concede almeno un altro decennio e mezzo per questa incarnazione di Sherlock, giusto?
Non riponiamo ancora il berretto da cacciatore nell’armadio.

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook. E non dimenticate che se avete idee da proporci o se vi piacerebbe entrare nel nostro team, non esitate a contattarci!

fonte