The Lost City of Z: ecco come Charlie Hunnam ha affrontato la distanza da Morgana

CINEMA CURIOSITA' ORIGINALI
Share

Quando Charlie Hunnam accettò di interpretare l’esploratore del XIX secolo Percy Fawcett nell’adattamento cinematografico di The Lost City of Z di David Grann, sapeva che non sarebbe stato facile.
Dopo solo cinque mesi dalla fine delle riprese di King Arthur: legend of the Sword, Hunnam è partito di nuovo per girare, e si è allontanato ancora dalla fidanzata Morgana.
Peccato non ci fossero mezzi di comunicazione. La soluzione? Una lettera al giorno. O almeno, è quello che Charlie aveva promesso.
“Purtroppo la Colombia non ha un sistema postale molto efficiente. E’ del tutto inaffidabile. Ho ricevuto una sua lettera ma mi sono reso conto che rispondeva a domande che le avevo posto due lettere prima…”
E così Hunnam ha deciso di calarsi del tutto nel personaggio e di smettere proprio di scrivere.
“Questo mi fa sembrare un bastardo totale, ma ero molto dispiaciuto”
Tuttavia, questo ha aiutato molto Hunnam a comprendere l’ossessione di Fawcett. “Quello che David voleva trasmettere nel film era proprio il contrasto tra la vita familiare e tutto ciò che ci spinge a realizzarci come uomini, tutto ciò che vogliamo raggiungere”

Ma come si è risolta la situazione tra Charlie e Morgana?
“Ho avuto la possibilità di vedere la Colombia ed esplorarla, e lì si trovano degli smeraldi molto belli e a buon mercato. La mia fidanzata fa la designer di gioielli, quindi sono potuto tornare a casa con un regalo delle giuste dimensioni… Non ho risolto tutto, ma siamo a buon punto!”

Furbo il ragazzo.

The Lost City of Z uscirà nelle sale il 14 aprile… voi andrete a vederlo?

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook. E non dimenticate che se avete idee da proporci o se vi piacerebbe entrare nel nostro team, non esitate a contattarci!

Fonte