Netflix cancella Marco Polo

NEWS SERIE TV
Share

La scure delle cancellazioni ha fatto un’altra vittima e si tratta di Marco Polo. La serie targata Netflix ha concluso il suo viaggio dopo solo due stagioni ed è la prima serie tv prodotta dalla piattaforma di streaming online a non raggiungere la terza stagione.

Marco Polo narra le avventure del leggendario mercante italiano, interpretato dal nostrano Lorenzo Richelmy, che servì alla corte del sovrano mongolo Kublai Khan (Benedict Wong).

La serie ha debuttato nel 2014 con un budget di 90 milioni di dollari che rivaleggiava con Game of Thrones. Ma l’accoglienza della critica è stata tiepida e la seconda stagione uscita la scorsa estate non ne ha risollevato le sorti. Secondo The Hollywood Reporter, il budget per le due stagioni ha toccato i 200 milioni di dollari e la decisione finale di cancellare lo show ha messo d’accordo Netflix e i produttori della The Weinstein Company.

“Vogliamo ringraziare i nostri partner che hanno lavorato a Marco Polo e siamo loro molto grati” ha dichiarato Cindy Holland di Netflix, “dagli attori, le cui performance sono state coinvolgenti ed eccellenti, ai produttori, tra cui John Fusco, Dan Minahan, Patrick Macmanus e le loro squadre che hanno messo il cuore nella serie. E ovviamente anche Harvey, David e i nostri amici alla TWC, che sono stati collaboratori fantastici dall’inizio alla fine.”

Per rimanere aggiornati continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook e se avete idee da proporci o vi piacerebbe entrare nel nostro team, non esitate a contattarci!

Fonte