RECENSIONE American Horror Story 6X04

American Horror Story RECENSIONI SERIE TV
Share

Ed eccoci alla quarta puntata di questa esaltante sesta stagione.
Finalmente Murphy ci ha mostrato realmente che la stagione ha le carte in regola per diventare la nostra preferita.
Questo episodio di My Roanoke Nightmare è stato decisamente confuso, ma utile a capire alcune parti fondamentali nella storia della colonia di Roanoke.
La struttura è ancora quella di un documentario che racconta la spaventosa avventura di Matt e Shelby Miller, e gli elementi che la compongono sono classici della storia horror americana, così come lo erano state nelle altre tre puntate.
I due personaggi chiave di questo episodio sono Elias (interpretato da Denis O’Hare) e Cricket, il buffo e stravagante sensitivo interpretato da Leslie Jordan, che ha subito una delle morti più orrende di tutte le stagioni.
Un altro ritorno più che gradito è la piccola Flora, che gioca assieme a Priscilla e ad altri allegri spiriti a quello che sembra un girotondo un po’ macabro.
Infatti, durante la Blood Moon, gli spiriti possono tornare persone reali e, ovviamente, più inquietanti che mai.
Anche Lady Gaga – che interpreta la primordiale strega Scathach– ha finalmente definito qualche carattere in più sul suo personaggio.
Intanto Mr.Piggy, il famigerato uomo-maiale, appare numerose volte in circostanze decisamente terrificanti, e cerca di uccidere Shelby.
A salvarli è proprio Elias, che pronuncia una sola, misteriosa parola: Croatoan.
Finalmente scopriamo la storia dietro le misteriose apparizioni avvenute nella casa: gli spiriti erano ex abitanti che furono uccisi in modo sanguinario dalla perfida Macellaia.
Molti punti sono rimasti ancora in sospeso: Lee è ancora imprigionata per colpa di Shelby, ad esempio, e si pensa che questo sarà materiale per la prossima puntata.

Intanto sono entrati in gioco sacrifici di sangue, uccisioni come avvertimenti, sesso selvaggio tra Matt e la Strega e molto altro.
E’ ormai certo che ad ognuno di noi mancherà il dolcissimo Cricket, proprio come a lui mancheranno le sue interiora, ma questo è solo l’inizio, e c’è sempre tempo per altre morti orribili. La sua morte, infatti, sembra costituire un avvertimento per  i coniugi Miller.
Questo episodio, inoltre, sarebbe collegato a Freak Show: infatti la famiglia Mott che aveva abitato la misteriosa abitazione è la stessa di Dandy, che nella stagione numero quattro era interpretato da Finn Wittrock, e la madre Gloria.
Lo stile è in netto miglioramento, e un po’ tutti noi abbiamo l’impressione che il meglio debba ancora arrivare.

Non ci resta che aspettare la prossima puntata!

Con questo è tutto, vi consiglio di passare da American Horror Story ITALIAFilms and Books | Che i fandom non abbiano fine. | Cacciatori: strafighi in nero dal 1234 | Who run the world? Fangirls. | Citazioni improbabili di American Horror Story.

Un ringraziamento speciale ai Traduttori Anonimi che traducono questa serie per noi.