Once Upon a time

RECENSIONE Once Upon a Time 6×03

Once Upon a Time RECENSIONI SERIE TV
Share

Avete presente il topo che corre nella “O” di Once Upon a Time durante l’apertura?
Bene, è esattamente la riproduzione di quello che c’è stato nel mio cervello per buona parte dell’episodio per due semplici motivi: è la seconda volta che mi ammalo in una settimana e mezzo e non ricordo assolutamente nulla delle prime stagioni.
Avete presente la nebbia più totale? Ecco, esattamente quello, e credetemi l’influenza non aiuta.

Nonostante ciò ho adorato l’episodio, insomma, stanno sfornando episodi con richiami alle storie classiche, rivisitate e non, che mi fanno davvero sentire l’essenza Disneyana della storia, contento che a breve ci presenteranno anche Alladin e Jasmine, cosa vogliamo di più dalla vita?
(Il tempo per un rewatch, ve lo dico io.)
Iniziamo!

Cenerentola è la protagonista dell’episodio, dopo una cosa come cinque stagioni di assenza, e sappiate che in un primo momento ero convinta fosse lei la promessa di Charming nella prima stagione, ma poi ho realizzato che no, la mia mente non ce la fa.
Se la parte più classica della storia mi è piaciuta, la parte non raccontata è stata particolare, insomma per una persona legata alla fiaba classica questo finale è un po’ alternativo, ma credo di preferirlo quasi all’originale, forse è decisamente meno scontato del solito e banale Happy Ending.
L’happy Ending c’è, in pieno stile Once Upon a Time, ma è un finale un po’ più realistico e meno scontato, ecco.
E niente, Cenerentola sparirà di nuovo.
(Grazie a lei ho notato che non sono l’unica ad avere problemi coi nomi, Hook ed Emma son di compagnia.)

Ecco, Emma.
Questa donna passa da l’invogliarti a strozzarla ad abbracciarla forte.
Emma è nata come Salvatrice e toglierle questo sembra toglierle chi lei davvero è, ma non è vero.
Anche se per poco, abbiamo conosciuto una Emma più umana, che cercava le persone senza magia aiutandone altre, quindi forse non è la magia che fa la Salvatrice, ma è soltanto una parte di lei.
Finalmente si appoggia un po’ a chi le sta più a cuore e ciò, porta ad ottimi risultati, infatti cari i miei Captain Swan shipper, abemus convivenza!

Once
(Il mainagioia è dietro l’angolo lo so)

Hook è proprio un cucciolo, insomma, l’avete visto Colin O’Donoghue alle prese con la figlia di Cenerentola? Guarderei quello per ore.
L’ho trovato molto comprensivo e disponibile nei confronti della compagna, forse perché la conosce e sa che ha bisogno di tempo.
Perché ad Emma serve quello, tempo per scendere a patti con quello che le sta succedendo e trovare una soluzione che non sia quella di rimanerci stecchita, grazie.

Per quanto riguarda Belle e Rumple, io mi chiedo dove vogliano arrivare gli autori di Once Upon a Time con questi due, lei confinata nella Jolly Rogers e lui nel suo negozio ad essere il solito Rumple, beh, quindi che si vuol fare?
Dico soltanto che Rumple era la “fata madrina” di Cenerentola, voi non avete idea delle immagini che mi sono passate per la testa, proprio no.
Ho apprezzato il gesto della filastrocca, che con la voce di Robert Carlyle ha il suo perché e la sua fonetica, ma al momento non vedo molti sbocchi per questo pairing, che al momento non definirei spento ma esaurito.

Il trio delle meraviglie, ossia Charming, Snow ed Henry non sono stati così inutili come al solito, anzi, forse è il loro primo episodio utile in questa stagione di Once Upon a Time!
La Snow Mary Margaret effettivamente manca un po’ anche a me, almeno quella Snow aveva un po’ di spessore!
Per quanto riguarda la storyline di Charming e del padre, è uscita così dal cilindro così?
Io di questo tizio ho il vuoto più totale, se c’è qualcuno disposto ad illuminarmi potrei regalargli un biscotto.
Henry sì, utile forse è un parolone ma ci siamo quasi.

Zelena continuo a non capirla, che vuol fare della sua vita e di quella di sua figli? Stare un po’ di qua un po’ di là o prendere una posizione e rispettarla?
Lo scopriremo nella prossima puntata (forse)

Regina e la sua socia bipolare, intanto rinnoverei i complimenti a Lana Parilla, ma non agli autori di Once Upon a Time, quanto era scontato che la Evil Queen liberasse Hyde?
Tanto, ve lo dico io.
Regina in compenso si diletta ad aiutare l’altra parte, ossia Jekyll, e rispunta Frankenstein!
Tutti questi ritorni a me fanno sorgere un dubbio, ma al momento lo terrò per me…

Per rimanere aggiornati continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook e se avete idee da proporci, non esitate a contattarci!

Un saluto alle nostre affiliate Welcome to Storybrooke. |All aboard with Captain Swan; |Colin O’Donoghue & Jennifer Morrison. | Colin O’Donoghue Fans. |CaptainSwan “Aye. I’d go to the end of the world for her. Or time” |Colin O’Donoghue;

Un ringraziamento speciale ai Traduttori Anonimi che traducono questa serie per noi!