RECENSIONE The Night Shift 3×03

RECENSIONI SERIE TV The Night Shift
Share

Non sia mai che in The Night Shift ci sia un turno tranquillo, ma scherziamo?
Terzo episodio che devo ammettere, pensavo più tragico dato il promo che però, alla fine, era stato solo montato ad arte e la tragedia non si è consumata… Meglio no?
È stato un episodio molto in linea con gli altri, molto carino e per nulla pesante, anzi, credo sia proprio uno dei pregi di The Night Shift, non andare mai a stancare troppo lo spettatore, cosa che nei medical drama succede spesso.
Mi è piaciuto davvero molto il caso principale trattato perché non è stato così scontato come si pensava, c’era una storia ben più grande e questo mi è davvero piaciuto, anche per come si è andato a incastrare con le vicende dell’ospedale e dei suoi medici, ma andiamo a parlarne nel dettaglio!

Direi che la prima menzione di questa recensione di The Night Shift va a Drew, appena tornato dall’Afghanistan, con un’evidente sindrome post traumatica da stress, perché, essendo sincera, l’ho visto proprio male.
Saranno i sensi di colpa per aver costretto Syd a perdere il compleanno della figlia, sia per tutte le pressioni che porta dal rapporto coi genitori, insomma, ho visto il nostro soldato un po’ in crisi, anche se credo che con l’aiuto del resto del team, come ad esempio Jordan, andrà tutto a risolversi.
Ecco, questi sono i casi in cui mi manca Krista, era una buona spalla per Drew.
E comunque, cosa ce ne frega se il padre l’ha presa male, non preoccuparti Drew, ci siamo noi a shippare te e Rick.

A proposito di ship, il promo di questa puntata aveva lasciato intendere qualche malinteso tra Jordan e TC e invece li troviamo più cucciolosi che mai?
Insomma, vogliono che l’altro sia felice, lui le evita pure un’intossicazione alimentare, insomma!
In tutto ciò dobbiamo tralasciare il fatto che Jordan si sia baciata con il pompiere (è un pompiere vero?) e che escano insieme, il mainagioia è sempre in agguato, non c’è pericolo.
TC invece, è alle prese con una spasimante decisamente più innocua e anche più anziana, ossia la mamma di Topher.
Capisco che non vogliano incentrare proprio tutto sui nostri due dottori, però una gioia piccola, ve la chiediamo così, senza troppe pretese.
Vedere comunque il valore di TC come medico, anche nelle situazioni più ostiche, è comunque un bel vedere, o no?

shift

Parlando proprio di Topher, finalmente torna a tirare fuori gli attributi! Ho letteralmente adorato il modo in cui ha affrontato la mamma, spiattellandole in faccia che sì, è un ottimo medico e soprattutto un uomo realizzato nella vita, insomma, bravo Toph! Era un po’ che il nostro dottore non si riprendeva la scena, ma con questo episodio per lui molto Badass è sicuramente ritornato in pista, sono davvero soddisfatta al massimo di lui.
Che poi la mamma è una tenerona che ha dovuto sacrificare se stessa per i figli, quindi magari il suo essere tosta è ampiamente giustificata… Ah quanto ci piacciono queste dinamiche familiari in The Night Shift.

Chi continua a dimostrare di avere gli attributi è Shannon Rivera. Io ve lo dico, questa donna è perfetta.
Seriamente, è perfetta, sappiate che un piccolo posticino nel mio cuore è suo, insomma, avete visto come mette subito al loro posto quei quattro idioti del matrimonio? Mi ricorda qualche personaggio di altre serie, ma non saprei dirvi quale, perché è una ragazza particolarmente intelligente, anche se a primo acchito ve la paragonerei ad una Santana Lopez o ad una Alison DiLaurentis, non so…

Sappiate che a me non va a genio Kenny, ma una cosa giusta la dice, ossia che Paul sembra un topolino… Non so, a me questo ragazzo fa tenerezza e nemmeno io riesco a prenderlo sul serio, sono una brutta persona lo so. Continuo a confidare in Scott, pensate come sono messa male, perché vi giuro che quando sento Paul parlare, basti vedere quando parla con Jordan, mi sembra di vedere ancora il bambino della prima stagione e non uno che dovrebbe essere un affermato chirurgo… Toglietemi questo stereotipo, non si può proprio vedere ve lo giuro.

shift

Un saluto alla affiliata Welcome To The Night Shift The Night Shift Italia

A cura di
Sara