RECENSIONE Game of Thrones 6×09

Game Of Thrones RECENSIONI SERIE TV
Share

6×09. “The Battle of Bastards” segna indubbiamente una svolta per l’intera stagione, ma che dico, per l’intera saga di Game of Thrones.
Non so dirvi quale parte mi abbia coinvolto di più e sinceramente sto scrivendo questa recensione a caldo, quindi sono ancora piuttosto scossa dagli avvenimenti che ho visto.
La puntata è incentrata sulle due grandi battaglie che aspettavamo da un po’: da una parte Daenerys combatte i padroni per tenersi Meereen; dall’altra, Jon e Sansa affrontano finalmente Ramsey e si riprendono il Nord.
Le storyline di Arya, Bran, Cersei e King’s Landing, Jamie, il Mastino e Brienne (a Dorne non si ribella più nessuno?), in questa puntata non esistono, permettendoci di entrare nel vivo delle due battaglie che hanno segnato il cambiamento nella trama degli Stark, dei Targaryen e dei Greyjoy.
Cominciamo dalla prima. Daenerys non è molto felice di vedere in che stato è ridotta la sua città da quando si è allontanata, quindi raduna i suoi draghi (sì, finalmente i tre draghi si sono riuniti, tante gioie!) e stermina la flotta dei Figli delle Arpie e dei Padroni, scongiurando la minaccia che rischiava di distruggere Meereen.
Tyrion ha poco di che giustificarsi, per quanto io lo adori e sappia che ha fatto del suo meglio, doveva aspettarsi che il nemico non avrebbe ceduto a compromessi né accettato le condizioni di una Regina che odia.


Una volta appianata la battaglia (epica anche quella eh, ci mancherebbe!), la Regina dei Draghi riceve la visita dei fratelli Greyjoy, giunti a Meereen prima dello zio per chiedere aiuto a Daenerys e salvare la loro casata.
Facendo leva sul fatto che entrambe hanno avuto padri folli e sconsiderati, Yara fa una proposta lesbo a Daenerys (che, scusatemi, ha fatto quel sorrisetto ambiguo tanto che per un momento ho pensato che ci stesse davvero riflettendo) e le due stringono un accordo. L’appoggio dei Greyjoy per la sua corsa verso il Trono di Spade, in cambio della cessione dei territori che originariamente appartenevano alle Isole di Ferro.
Non sono sicura che questa alleanza funzionerà davvero, ma Yara sembra in gamba. Spendo una parola anche per il “povero” Theon”, insultato da Tyrion e snobbato da Daenerys che quando capisce chi porta i pantaloni tra i due non lo guarda più nemmeno in faccia.
Ed ora eccola, la battaglia che aspettavo sin dalla prima volta che ho visto la brutta faccia di Ramsey. C’è da dire che dopo Geoffrey è stato un villain con i fiocchi, i miei complimenti all’attore, che si è fatto detestare più di ogni altro cattivo dei telefilm!
Ma torniamo a noi. Sansa e Jon hanno idee discordanti sul modo in cui affrontare la battaglia. E per quanto sia stata inutile e sfigata finora, Sansa stavolta aveva ragione. Lei conosce Ramsey e aveva ragione a pensare che avrebbero perso Rickon in ogni caso.
Rickon.. mi dispiace davvero per lui, nonostante abbia avuto una parte alquanto piccola e banale nelle 6 stagioni. Tuttavia, non ha avuto una morte piacevole, anche se annunciata… e ha dato modo a Jon di immedesimarsi in Aragorn del Signore degli Anelli e sfidare un’orda di cavalieri con solo la sua spada in mano.
Ho seriamente temuto il peggio durante la battaglia. Per fortuna l’esercito di bruti e cavalieri della Notte era fedele a Jon, che ha affrontato la battaglia insieme a loro, piuttosto che fare il codardo come Ramsey, al sicuro dietro più file di arcieri, pronto solo a comandare senza agire direttamente.


E’ stata una sovrapposizione alquanto omerica, non trovate? Jon come Ettore, che si getta nella mischia senza paura, Ramsey come Paride, ben protetto da arco e frecce. Certo, loro sono erano fratelli e non c’è Iliade che tenga, ma non ho potuto fare a meno di notare questo richiamo.
Alla fine, quando tutto sembra perduto, Sansa fa ritorno insieme all’esercito di Ditocorto (o meglio, quello del piccolo tonto Arryn) e salva la pelle ai pochi superstiti.
Un mega complimento va alla regia. Io non me ne intendo per niente, sono una sporca profana ma il senso di soffocamento, confusione, rabbia, disperazione e fine, nel vero senso della parola, mi è arrivato addosso come un secchiata di acqua gelata. Jon stava letteralmente morendo schiacciato dal peso degli uomini intenti nella fuga e le scene di violenza che rappresentano quello che una volta realmente succedeva in guerra sono state fin troppo chiare e crude da sopportare.
(Tra me e me continuo a ripetermi che i cavalli morti non sono davvero morti e che il gigante ora è in un posto migliore).
Epica la scena in cui i vessilli di casa Bolton cadono a terra, sostituiti da quelli di casa Stark. Quanto ci mancava il lupo che sventolava sulle torri del Castello?

Scena finale? Impagabile. Per quella che è la classica legge del contrappasso, Ramsey muore per mano (o per fauci) degli stessi adorati cagnolini che amava tanto affamare. Il tutto, condito dal sorriso glorioso di Sansa, che si è finalmente liberata del marito che l’ha torturata.
Ora Sansa è finalmente vedova. Ma non so voi… solo io penso che l’ombra dei Bolton in qualche modo potrebbe essersi radicata in lei? E’ tanto folle pensare che sia rimasta incinta di Ramsey? Boh, io onestamente non lo escludo.
Finalmente una gioia per la nostra red Stark, speriamo che non si esauriscano subito, data la sfiga che la perseguita!
Altro accenno su Jon? La breve conversazione con Melisandre, che gli suggerisce di non perdere la battaglia. In fondo, non l’abbiamo fatto risorgere per poi ucciderlo dopo 2 puntate!
Chissà a cosa è realmente destinato.
Un abbraccio a Ser Davos che, chissà come, ha trovato il cervo che aveva intagliato per la piccola Shireen insieme ai resti di una pira. Che abbia fatto due + due?
Che dire, “The Battle of Bastards” è stata una puntatona: the North Remembers.

Alla prossima puntata, passate dalle affiliate!

 You are my Natalie Dormer|Kit Harington & Richard Madden Italian Page | ~Le migliori frasi de “The Game Of Thrones” ~ | Nikolaj Coster-Waldau Italia | Jorah Mormont Italia | Il mondo è bello perché è Daario. | Impotenza mentale e fisica davanti a Kit Harington | Emilia Clarke Source.  | Unusual Miss Clarke. | Sophie Turner daily | Ladies Of Winterfell // Stark Sisters | Game of Thrones – Italian Fandom |

Ed eccovi il promo della 6×10.. non perdetevelo!

A cura di
Denise