Orphan Black

RECENSIONE Orphan Black 4×07

Orphan Black RECENSIONI SERIE TV
Share

Buonsalve fan di Orphan Black!
Dopo la straziante puntata della scorsa settimana, le cloni stanno facendo i conti con la perdita di Kendall, ognuna a suo modo.
Lo so, sono ripetitiva, ma Tatiana è veramente magnifica ed è riuscita perfettamente ad esprimere il dolore di ogni clone a seconda dei vari caratteri che le differenziano.
Tutti, lo so per certo, ci siamo immedesimati in Cosima, che ha assistito all’omicidio dell’originale e tutti in quel momento abbiamo saputo che Sarah si sarebbe incolpata di questo, perdendo la sua strada.
Già, dopo essere maturata così tanto ed essere diventata una madre premurosa e protettiva, che non fuggiva più di casa per farsi i suoi comodi, Sarah smarrisce la bussola quando negli occhi di S. ritrova lo sguardo duro e accusatorio che le rivolgeva una volta.
La nostra clone punk si è data alla pazza gioia insieme alla brutta copia di Vicktor Krum di Harry Potter, alla sua amichetta e a Dizzie, cercando di sfuggire dal fantasma di Beth che ha preso a perseguitarla.


E’ ovvio che lei si senta in colpa, ma per come la vedo io, la morte di Kendall era comunque preannunciata. Rappresentava l’emblema della ricerca, la chiave di volta per trovare la cura che avrebbe salvato Cosima e le altre ed ora che non c’è più, tutti hanno perso le speranze.
E Beth, che fin dal pilot protegge le sue sorelle, stavolta ha protetto Sarah, salvandola dai pensieri che l’hanno accompagnata per tutto l’episodio, lasciandola solo quando Felix la ritrova, riportandola a casa.
Non so che dire, io adoro il modo in cui Beth ricompare negli episodi, adoro come viene rappresentata. Spero di rivedere in futuro qualche piccolo flashback sulla sua vita, per conoscerla meglio.
Felix si è riconfermato uno dei miei personaggi preferiti in assoluto. Lui è il brother-sestra per eccellenza, si prende cura di ogni clone, prima fra tutte proprio Sarah.
E come ha detto, è proprio lei che tiene unita la loro famiglia, S. forse adesso lo capirà, devono stare insieme, qualunque cosa accada.
Bellissima la scena di S. che le prepara da mangiare e le stringe la mano. Nessuna parola era necessaria, nonostante il dolore andranno avanti insieme.


E di dolore anche Cosima ne sta affrontando parecchio, con la traumatica esperienza e con la notizia che Delphine è stata uccisa, anche la nostra rasta-clone si sta lasciando andare. Lei è la più fragile in questo momento ma ancora una volta dimostra la sua forza. Dopo aver rubato la robolarva impiantata a Sarah, decide di sacrificarsi per le sorelle inserendola nella sua guancia per riavviare la ricerca della cura.
Solo grazie a Felix, ancora una volta, la situazione si salva, e mi sono sciolta nel vedere Cosima riaccendersi di speranza di fronte alla possibilità che Dephine sia ancora viva (Io l’avevo detto!!!).
Tanto amore per Cosima.


E anche per Alison, che avevamo lasciato due puntate fa. Nonostante sembri la più forte, anche lei è umana e sta affrontando la perdita di Kendall a modo suo.
Ho amato Donnie che ha chiamato il reverendo per aiutarla ma avrebbe dovuto sapere che non è una cosa che lei avrebbe gradito.
Anzi, non so come gli sia venuto in mente, ma apprezziamo lo sforzo. Donnie è il marito più dolce del mondo. Lo amiamo.


Anche se adesso ne vedremo delle belle, visto che Mr. Barbetta Doku dopo aver ucciso a bruciapelo l’originale sta portando avanti il piano di Evie Cho facendo arrestare Donnie per traffico di droga, avvicinandosi così anche ad Alison.
Rachel nel frattempo è tornata a farci visita, ha rivelato a Charlotte la verità e ha fatto la conoscenza di Evie Cho via Skype. Molto bello, finalmente qualcuno si è degnato di notare che per essere un clone lei non poteva aver avuto tanto potere tra le mani.
Può vantarsi quanto vuole, Rachel è solo un’altra pedina come tutte le altre… Curiosa la scena finale, in cui lei, caduta dalle scale, vede il cigno, chiaro simbolo e riferimento all’esperimento Leda (ricordiamo che, secondo la leggenda, il dio Zeus si tramutò in cigno e sedusse la bella Leda, e dalla loro unione nacquero due gemelli, Castore e Polluce).


Assolutamente non-sense la disperazione della dottoressa Duncan. Non lo so. Non mi ha convinto. E’ disperata, arrabbiata o semplicemente rassegnata?
Ultimo ma non ultimo, Kira.
Avevamo già capito che lei può avvertire chiaramente i sentimenti di ogni clone, quindi sa bene cosa prova la sua mamma, ma anche Cosima, Alison e tutte le altre. Beh, non ha vita facile per avere 8 anni! Ma Kira è in gamba e speriamo diano più importanza alla sua storyline personale, dobbiamo assolutamente approfondire questa faccenda.
MK. Ah, quanto ci è mancata? Finalmente si è fatta viva e proprio con Kira, hackerando il suo pc e rivelandole di doverle parlare.
Che lei sappia qualcosa sulla nostra bimba? Che voglia “usarla” per comunicare con i cloni pur senza doverlo fare direttamente?
Sono ansiosa di sapere cosa le ha detto…. Voi no?
Bene, per questa settimana  è tutto, io vi do appuntamento alla prossima e vi invito a passare dalle affiliate:
Orphan Black » Italian Clone Club.
Orphan Black addicted.
Orphan Black Italy
Tatiana Maslany Italia
Orphan Black Italia

A cura di
Denise


Per restare sempre aggiornati con news e curiosità passate da Bleacheers e ricordate che stiamo cercando membri per entrare nel nostro staff, chi lo sa, magari sarete i prossimi a recensire uno dei nostri show! (trovate tutti i dettagli sulla pagina Facebook).