RECENSIONE The Flash 2×19

RECENSIONI SERIE TV The Flash
Share

Volete davvero dirmi che The Flash ha avuto due episodi di seguito che non mi han fatto venir voglia di guardarmi altro dalla noia? Volete dirmi che forse gli autori di The Flash si sono svegliati per dare una degna conclusione ad una fiacchissima seconda stagione? Vedete, a volte i miracoli accadono quando meno lo si aspetta…
No, parlando seriamente, è stato un episodio piuttosto carino, finalmente fuori dai soliti schemi che annoiano, diciamo che anche per quel che è successo precedentemente è stato un episodio un po’ atipico e credo sia la cosa che serva alla serie, perché io davvero la stavo trovando troppo statica.
Ma fermi, aspetterò per il verdetto finale l’ultima puntata, che forse sarà proprio quella decisiva (perlomeno per me) per vedere se questa stagione finalmente spiccherà un piccolo volo.
E chi mi conosce sa anche perché questa puntata mi ha resa felice, quindi andiamo alla recensione vera e propria.

Barry senza poteri è una piccola novità che nel quadro, al momento, non stona.
Diciamo che il suo personaggio era troppo schiavo di The Flash, almeno, a parer mio aveva perso la sua identità di singolo, e vederlo alle prese con una vita normale mi ha fatto piacere, ma mi ha fatto anche un po’ sorridere, perché vederlo in autobus mi ha fatto scattare il pensiero “ehi, ora pure tu conosci questa immensa tortura!”, altro che correre ovunque!
Ho apprezzato molto il fatto che, nonostante non abbia più la sua velocità, abbia trovato un modo per rendersi comunque utile, ponendosi forse al livello di un Cisco o di un Harrison Wells, mostrando il suo valore come Barry Allen e non come The Flash.
Bravo Barry, bravo.

Flash

(E comunque ci stanno tirando i WestAllen, io ve lo dico)

Io ho un problema serio, ossia sto iniziando ad adorare Harrison Wells con tutta me stessa e credo che la cosa finirà per farmi soffrire come un cane, ma fa niente.
Finalmente vedo l’uomo che ho sempre cercato, ossia quello che fa le cose giuste, al momento giusto. Mi spiego, vedo un Wells più umano e questo mi rende felice, proprio perché non digerivo Reverse Flash.
Wells è un personaggio estremamente intelligente e non vedo perché non sfruttare questa intelligenza per qualcosa di buono, come aiutare chi è in difficoltà.
Che poi mi è anche andato a riprendersi Jesse, insomma, io lo amo.
Sì, ho un amore sconfinato per il personaggio di baby Wells, non chiedetemi perché, ma questa ragazza mi fa un’immensa tenerezza, credo sia colpa dell’attrice, e poi è estremamente intelligente, insomma, è utile a noi mica agli altri!

Flash

Parlando di donne intelligenti e bravissime, un mega applauso va a Danielle Panabaker per come ha interpretato Caitlin e Killer Frost è stata davvero magnifica.
Ignorando la morte della seconda, perché sennò potrei piangere, è stata confermata la mia supposizione, ossia che Hunter è innamorato, in un modo palesemente inquietante, di Caitlin.
Ma io dico, a sta donna sentimentalmente parlando va sempre peggio… Poverina.
Va beh, arriviamo al dunque, Hunter vuole fare come i greci in Troy e conquistar tutti, chissà che novità!
E comunque Teddy Sears ha la faccia da psicopatico.
La famiglia West questa settimana invece ha pensato bene di tenere un basso profilo, eccezion fatta per Wally, che vuole ringraziare Flash per averlo salvato… No ma io dico, Joe ed Iris, probabilmente questo ragazzo è l’unico in tutta Central City a non sapere chi è Flash, fategli questo regalo.
Cisco l’ho visto un po’ spento, ma si rifarà sicuro.
Vi lascio con una domanda: come vedreste il team composto da Caitlin, Cisco, Wells, Jesse, Barry con la straordinaria partecipazione degli West?

Flash
Dream Team

Un saluto alle affiliate  The Flash Italian Fans ϟ  Snowstorm • like fire and ice.  I believe in you, Barry. ϟ Telefilm Dipendenti

Per restare sempre aggiornati su news e curiosità passate da Bleacheers!

A cura di
Sara