RECENSIONE Blindspot 1×19.

Blindspot RECENSIONI SERIE TV
Share

Bene bene, eccoci tornati con un’altra puntata di Blindspot! Probabilmente entro la fine del secolo ci daranno una puntata decente, o almeno si spera. Alla fine non era neanche tanto male, se non l’avessero gestita con i piedi!

La puntata si apre come l’avevamo lasciata, la fidanzata della Mayfair che torna dal mondo dei morti per indovinate un po’? Chiedere soldi!! Ovviamente, classico, non si vedono da anni, lei fa finta di morire e torna per dire che è in pericolo, si deve nascondere bla bla bla e chiede soldi per scappare, le propone di andare con lei, ma siamo sinceri: non mi sembrava molto affidabile come persona, quella muore nel giro di qualche puntata, sento la puzza.
Alla Mayfair hanno fatto fare la figura della grande donna che non si lascia andare al richiamo dell’amore rifiutando la proposta di scappare insieme, ma solo a metà perché alla fine decide di rinunciare a tutti i suoi risparmi per darli alla sua ex. Poi scusate manca un passaggio: chi sarebbe la misteriosa minaccia che l’ha fatta tornare così di punto in bianco, chiedere soldi e poi fuggire di nuovo? Non lo hanno spiegato, ovviamente.
Come al solito “buttano roba” in mezzo, fatti senza né capo né coda, per poi non spiegare il perché di tutto ciò… ormai questa serie si può riassumere così.

Una cosa che non ha funzionato: la sparatoria che è avvenuta proprio mentre all’università c’erano loro, casualità delle casualità. Sembra vogliano continuare a prenderci per i fondelli. Cose altamente improbabili, situazioni pericolose che guarda caso la nostra squadra sa risolvere alla grande (mica tanto alla fine).
Ancora una volta troviamo la nostra Jane/Taylor badass, stavolta anche con le parole, non solo nella lotta corpo a corpo o con le armi.

La puntata gira attorno a dei flashback che vede ogni membro della squadra alle prese con le proprie faccende personali, anche se solo di qualche ora, servendosene poi per spiegare come sono arrivati alla risoluzione di un tatuaggio e alla sparatoria all’università.
Non credevo Reed così damerino, addirittura si fa fare gli abiti su misura e con tanto di papillon, l’uomo ideale… Nel flashback riguardante Kurt lo vediamo mentre fa visita al padre malato, che a quanto pare non se la passa per niente bene.
Sarah
è dispersa, non sin sa dove l’abbiano mandata né perché, ma questo ovviamente non lo scopriremo mai, perlomeno non in questa vita.
Jane invece la troviamo ad affrontare le prime insicurezze di Oscar riguardante la loro relazione attuale che obviously non è più come quella di prima, ma che ci si avvicina molto. Alla fine Jane convince, con parole molto persuasive, l’amante a non “quittare” e lo implora quasi di rimanere il suo referente e di rimanere con lei.

“Tu sei l’unico che sa chi sono veramente. Mi conosci. Mi fai sentire reale.”

Poi continua dicendo:

“Quando ti rincontro qui alla fine della giornata, mi sento al sicuro.”

Grosso punto interrogativo aleggia sopra al fatto del perché Oscar e non si sa chi abbiano tenuto per tutto questo tempo il corpo di Carter, l’agente della CIA che avevano ammazzato per salvare Taylor, e che tutti stanno ancora cercando, per inciso.

L’unica che mi piace sempre di più è Zapata, non hanno ancora ben delineato il personaggio, non sappiamo molto di lei se non che è una giocatrice d’azzardo con qualche problema a gestire la sua dipendenza. Stavolta la vediamo alle prese con un gruppo di sostegno per giocatori anonimi: all’inizio è molto restia a parlare di sè stessa ma, alla fine di una giornata faticosa e nella quale ha rischiato la vita, si schiude riuscendo finalmente a parlare e a condividere la storia che è diventata la causa della sua dipendenza.

Cominciano a mettere le basi per il finale, fino a questo momento si preannuncia quasi un disastro, ma vogliamo qualcosa di più, che poi porti avanti anche la prossima stagione, quindi autori non ci deludete. Vogliamo più scene Jeller/Joscar.

Vi lascio con il promo della prossima puntata, “Swift Hardhearted Stone”:

Con questo vi saluto e vi ricordo di seguirci su Bleacheers e vi invito a passare dalle affiliate: BlindspotItaliaJaimie Alexander Italia| You are my starting point • Jeller;

Alla prossima recensione di Blindspot!

A cura di
Chiara


Se ti interessa il mondo dei telefilm o ti piace tradurre news per rimanere sempre informato sulle tue serie preferite, il nostro team ti aspetta!
Manda una mail a bleacheers@gmail.com con la tua candidatura, noi ti risponderemo al più presto!