RECENSIONE Once Upon A Time 5×13

Once Upon a Time RECENSIONI SERIE TV
Share

Inizierei questa recensione di Once Upon a Time con una riflessione che ormai sono giorni che faccio.

Time
Once Upon a Time è una serie che ha come protagonisti i personaggi delle fiabe, e fin qui va bene, il problema che traumatizza la parte disneyana di me sono le relazioni.
Insomma, Snow sta con Charming e ha come matrigna Regina, fin qua tutto bene, ma il fatto che Regina stia con Robin Hood, che ha una figlia con Zelena, che è la sorella di Regina, che è la mamma del figlio della figlia di Snow, che ha avuto una storiella con Hercules, e che la figlia ha una relazione con Hook, il cui acerrimo nemico (in teoria) è il Peter Pan, che però è anche il padre del Coccodrillo, che però è anche Rumplestinstink che però è anche la Bestia che sta con Belle… Okay mi fermo perché sta diventando complicata, insomma, tutto questo giro contorto per dirvi che le dinamiche relazionarie tra i personaggi mi fanno scervellare per dei giorni, sia prima, che dopo, che durante l’episodio.
La domanda è: colpa della Disney o di Once Upon A Time?

Ma va beh, sorvoliamo la parte logica della serie e arriviamo all’episodio, che devo dire mi è piaciuto per molti aspetti, e con mia grandissima sorpresa non è nemmeno risultato troppo noioso, perché finalmente ci si concentra su altri personaggi ad eccezion fatta di Emma, che i suoi momenti di gloria li ha già avuti nella prima parte.
Sono contenta perché finalmente tutti, compresi Henry e Robin, stanno riacquistando piano piano terreno, smettendo di far parte della scenografia e iniziando a dire qualche battuta sensata.
Ma la cosa che mi ha stupito di più è che mi sia piaciuto un episodio fondamentalmente incentrato su Snow e sul suo personaggio.

Io non ho mai avuto una passione smodata per lei, sempre ammesso apertamente, ma questa puntata è tornata a pieno, mostrandoci di nuovo la Snow che abbiamo conosciuto nei primi flashback della prima stagione.
Abbiamo conosciuto una Snow nuova, abbiamo conosciuto la versione di Snow principesca, intenta a diventare una guerriera.
L’attrice più piccola mi ha ricordato per un momento un misto tra la Goodwin e la DeVitto, pensate quanta ansia.
È proprio nel percorso di crescita di Snow che incontriamo Hercules, la sua prima cotta, se così si può dire.
Devo dire che l’attore da un lato mi è piaciuto ma dall’altro mi è sembrato molto in antitesi con quello disneyano (ormai è il mio termine di paragone) ma tutto sommato mi ha soddisfatto, anche per la storyline.
Tornando alla nostra Snow, è un personaggio un po’ instabile e credo che questa ventata di cambiamento le farà benissimo, soprattutto per farle riacquistare un ruolo fondamentale nella storia.

David invece è soltanto un tonto, ecco, tonto è la parola perfetta! Fa domande senza senso e ha l’espressione da tonto, insomma…è tonto!

Time

Tornando ad Hercules, se c’è una cosa che non ho apprezzato proprio a pieno è l’impostazione del rapporto con Megara, mi sarei immaginata una cosa diversa ma tuttavia ha avuto un finale carino, quindi lascio passare.
L’attrice che fa Megara mi è piaciuta nei panni di prigioniera terrorizzata, ma anche qua, avrei fatto una scelta un po’ diversa, anche se l’idea di inserire comunque il vestito viola tipico della “principessa” mi ha comunque lasciato un buon ricordo.
La loro è stata una storia rapida e indolore, ma credo che il finale sottolinei appunto la volontà di voler salvare tutte le anime salvabili.
Abbiamo scoperto anche che finiscono all’Olimpo, e credo sia una scelta mille volte migliore del paradiso in quanto tutto ciò si basa su mitologia greca e non sulla religione.
Almeno in questo Once Upon a Time sta facendo un buon lavoro.

Solo a me il cane a tre teste, Cerbero, ha ricordato Fuffi di Harry Potter? Hagrid dove sei?

Vorrei ribadire per la seconda volta la perfezione di Hades.
L’attore è davvero azzeccato, credo sia davvero bravo a lasciar trasparire la superiorità di questo personaggio, che è un misto di arroganza, furbizia e convinzione.
Nonostante gli effetti speciali quasi peggiori di Teen Wolf, io credo che Hades a fine stagione sarà una delle migliori scoperte della stagione, se non della serie.

Perché Hades ce l’abbia con Hook, mi resta ancora sconosciuto.
Sì okay, perché la sua famiglia (non avrei altro nome con cui definirli) sta svuotando mezzo inferno, ma ridurlo così male…
Mi piace il comportamento di Hook, perché si sta mostrando come l’eroe che ha sempre voluto essere, caparbio e coraggioso, incapace di scegliere chi ferire.
Perché adesso Hook dovrebbe scegliere chi sacrificare, un sacrificio per ogni anima libera.
Cari autori di Once Upon a Time, io ve lo dico subito, al tredicesimo episodio, fatevi passare qualsiasi fantasia strana, perché se non vi ho maledetto nel midseason lo faccio nel season finale.

Emma non è stata presente al massimo, ma il suo cercare continuamente a cercare Hook mi fa venire in mente solo una cosa: endgame.

Time

Regina è perfetta, lo dico da cinque stagioni e lo dirò probabilmente per ancora una stagione, come minimo.
Sdrammatizza sempre la situazione con quelle battute acide per cui, sappiatelo, le creerei una statua sotto casa mia.
Esplorare ancora un po’ il suo rapporto con Snow credo sia stata la ciliegina sulla torta e nonostante io sia convinta che Snow sia inutile, credo che Emma, Regina e Snow sarebbero un grosso contributo a Once Upon a Time sul fattore “potere femminile”.

Concludo con Henry e Robin, che poverini, almeno ci provano e mi fanno tenerezza solo per questo fatto.
Il primo non si vede per 5 puntate e quando riappare cosa fa? Un patto con Cruella (e credetemi quando dico che di questo personaggio ne avrei fatto volentieri a meno)… No ma io dico, cosa stai facendo piccolo nanetto?!
E poi va beh, Robin è un po’ pistola e non si accorge di nulla… Quanta pena mi fa.
Però almeno entrambi hanno avuto i loro cinque minuti di gloria, va già bene.

Per concludere, hanno sfruttato la storia dei fiumi, applauso agli autori.
Alla prossima settimana, con ritorni che non so quanto apprezzerò.

Alla prossima e un saluto alle affiliate Welcome to Storybrooke. All aboard with Captain Swan; Colin O’Donoghue & Jennifer Morrison.  Colin O’Donoghue Fans.

A cura di
Sara