RECENSIONE Legends of Tomorrow 1×02 – 03

Legends Of Tomorrow RECENSIONI SERIE TV
Share

La seconda e terza puntata della nuova serie tv Legends of Tomorrow è andata in onda e ci piace sempre di più.
Partiamo però dalla 1×02 che inizia con i nostri ‘eroi’ che tornano nel 1975, ma stavolta in Norvegia.
Questi viaggi nel tempo sono belli, ma anche pericolosi perché come dice anche Hunter : non si possono cambiare gli avvenimenti a cui abbiamo preso parte” ed io aggiungerei che non si possono cambiare e basta. Capisco che i due falchi vogliano salvare loro figlio, ma non gli è bastato vederlo morire una volta e cambiare già in quel modo, anche se di pochi minuti, il corso della sua storia? Non penso lo possano salvare perché il fatto stesso che ci abbiano provato, ma che sia morto comunque, dimostra che fosse destinato a morire quel giorno.

Andando avanti troviamo alcuni di loro che iniziano ad indagare sul villain e si introducono in una fabbrica grazie all’aiuto del Dr Stein che devo dire mi è piaciuto parecchio nei panni di un mezzo serial killer pazzoide anche se,ovviamente, la copertura è durata poco e, ma mi sbaglio o quello che gli si è presentato davanti dopo aver comprato la bomba, è Damien Darhk ? L’avevano detto che l’avrebbero incontrato, ma non mi aspettavo che accadesse nel 1975.

Come tutte le seconde puntate delle serie tv, anche in questa quelli che dovrebbero essere perfetti supereroi, non lo sono per niente e combinano guai uno dietro l’altro e stavolta è Ray a rimetterci perché ha perso un pezzo della tuta che aiuterà Savage  ha creare un ‘arma ancora più potente. Se dovevano evitare che distruggesse Central City nel futuro facendo diventare se stesso e le sue azioni parte della storia, hanno fallito alla grande. In effetti sembrano dei bambini che credono di sapere tutto e invece non sanno assolutamente nulla.Ora, ovviamente, devono rimediare, ma è certo che non sarà facile.

Non ricordavo di essere così bello”  *ride* Invecchiando si abbassa così tanto l’autostima?
La parte migliore del primo incontro col Dr Stein da giovane è Sara che ci prova con lui (per ottenere ciò che vogliono )davanti ai suoi stessi occhi. Infatti la faccia di lui versione anziana è magnifica. Solo che sarà stato anche bello, ma è di una noia mortale ed era pure antipatico. Ok che era un genio, ma tirarsela in quel modo è un’esagerazione. Sara che lo stende e gli fa fare un sonnellino è fantastica. Infondo hanno ragione “ era l’unico modo per farlo stare zitto” .

Mentre loro cercano di risolvere il problema causato da Roy, Kendra cerca di ricordare qualcosa in più sul suo passato che li aiuti ad uccidere Savage per sempre, ma con Hawkman che ci prova ad ogni minuto non è certo facile. Abbiamo capito che sei bello, forte e cotto a puntino, ma farla respirare ogni tanto no? Infondo se sono destinati davvero a stare insieme in ogni vita, prima o poi lei ricorderà tutto e faranno di nuovo tutte le cose bollenti che lei vede nel passato.

“La torcia umana” ehm… qui siamo in campo DC non Marvel … hai sbagliato supereroe.
Riprova, magari la prossima risposta sarà esatta! Era ovvio che la casa fosse sua; insomma tutte quegli oggetti egizi ben protetti non potevano non essere di sua proprietà.

Hawkman è morto.
Hawkgirl è ferita, ma si riprenderà. Per essere delle divinità egizie sono un po’ scarsine.

La puntata finisce con la perla di saggezza di Hunter che dice al Dr Stein “ Ci facciamo sempre la stessa domanda. Perché siamo qui? Io credo che siamo qui per imparare”. Peccato che l’essere umano non impara mai; almeno non nella realtà. Nei libri o nei film forse, ma nella realtà non lo fa mai e continua a fare sempre gli stessi errori. La storia stessa lo insegna. La frase d’effetto finale però ci stava tutta per chiudere in bellezza e il fatto che abbia fatto tornare insieme Stein e la “futura” moglie è una cosa apprezzabile.

Passiamo ora a parlare della 1×03 che inizia con un flashback di Hunter nell’antico Egitto che prova ad uccidere Savage. Devo dire che l’antico Egitto aveva il suo fascino. Dopo di che torniamo al “presente” anche se in realtà sono bloccati nel 1975 e ci viene mostrato che Kendra sta sempre più male. Che sia la prossima a morire?

Quando Sara è riuscita a capire che le persone della banca volevano ucciderli sembrava Sherlock Holmes. Tutti quei minimi dettagli che solo una mente esperta poteva vedere, mancava solo Watson. Peccato però che il suo essere “tornata in vita” dalla morte si stia facendo sentire e se non fosse per Hunter che l’ha fermata in tempo, avrebbe commesso un omicidio di massa. Lei, come Thea di Arrow, si sente giudicata, ma invece vogliono solo aiutarla.

Sarà anche solo la terza puntata, ma ci stanno raccontando già parecchie cose e cosa più importante, stanno già iniziando ad esplorare la vita passata e futura di tutti i personaggi facendoci conoscere lati di loro che non avevamo ancora visto. Sara si sente un mostro, ma come gli ha detto Rip il vero mostro è lui perché non riesce a vendicarsi di tutte le persone morte compresa la sua famiglia (io credo che nessuno dei due lo sia. I veri mostri sono altri. Tipo Savage che uccide e ne trae divertimento senza mai pentirsi); Snart vuole cambiare il passato e  vuole consegnare al padre il diamante per il quale è finito in prigione nel tentativo di rubarlo. Fallo pure Snart, ma quando poi sparirai o ti succederà qualcosa che cambierà le cose e non ti piaceranno, dovrai fare i conti solo con te stesso.

Tutta la puntata viene incentrata sui due falchi. Kendra è in una specie di coma e  viene poi salvata da Ray e Martin che uniscono le forze per far fuori i micro frammenti di pugnale che la ucciderebbero; e Carter che sì è morto, ma a quanto pare i cattivi non conoscono il  “riposa in pace” e Savage, che è ossessionato da loro due, gli taglia la gola e beve il suo sangue. Fortunatamente riescono a salvare il suo corpo prima che gli facciano qualsiasi altra cosa avessero voluto fare e lo seppelliscono insieme anche a Kendra che si è svegliata.

La puntata in sé non è stata un gran che, o meglio, hanno analizzato i vari personaggi, ma in quanta ad azione o cambiamenti veri e propri nel futuro non ce ne sono stati neanche stavolta.
Purtroppo Snart non è riuscito a salvare suo padre e quindi anche la sua famiglia, ma da una parte penso sia meglio. Giocare col tempo non è una cosa semplice e rischi di cambiare troppo.

La puntata si chiude con il funerale di Hakman dove Hunter fa un bel discorso a tutti e quasi commovente e dove Kendra dice a Carter di tornare da lei. Soo cute.

Ultimo commento finale: quanto erano fighi Hunter e Sara mentre ballavano?

Legends of Tomorrow 1×04 andrà in onda giovedì 11 febbraio  sulla CW.
Qui sotto trovate il promo:

A cura di
Martina


Se volete rimanere aggiornati sulla serie tv e sui suoi attori passate dalla nostra affiliata: Arthur Darvill Italia;;