The Shannara Chronicles

The Shannara Chronicles: tutto quello che c’è da sapere sulla premiere.

CURIOSITA' ORIGINALI SERIE TV The Shannara Chronicles
Share

Quest’inverno il genere fantasy invaderà la TV, e a capo del branco ci saranno The Shannara Chronicles (MTV), l’epica serie di avventure che sembra quasi aver usato l’intero budget de Il signore degli anelli… a episodio.

The Shannara Chronicles si basano sui best-seller di Terry Brooks, ma dato che non c’è abbastanza tempo per darsi alla lettura agonistica di tutti i libri prima della première del 5 gennaio, eccovi una guida di Shannara e delle Quattro Terre.
Giusto per farvi essere preparati.

Non è Terra di Mezzo, è Terra del Futuro.
Shannara si svolge mille anni nel futuro, in un’era dove la tecnologia si è estinta, la magia è tornata a far parte del mondo e successivamente, scomparsa di nuovo.
Gli elfi sono al comando e gli umani sono considerati una specie inferiore.
Dopo la bellezza di cent’anni di pace e tranquillità, un’armata demoniaca minaccia di scappare dalla sua prigione eterea – un albero morente conosciuto come Ellcrys – e portare nel mondo qualcosa come un’apocalisse futuristica.
Starà a tre improbabili, ma super attraenti (è pur sempre di MTV che stiamo parlando) eroi intromettersi in situazioni pericolose e riportare l’ordine nelle Quattro Terre, avendo la meglio sui demoni.
▪Amberle (Poppy Dryon) – Una principessa ma non una donzella in pericolo:
Al centro del trio vi è Amberle, la principessa di Elvin, che è più interessata a gare ad ostacoli che sfidano la morte di quanto lo sia a cercare un principe per il ballo. Saranno anche mille anni nel futuro, ma Amberle si ritrova costantemente a combattere parecchi pregiudizi sessisti quando si tratta di dimostrare a suo nonno e i suoi zii che è capace di fare molto più che indossare un bel vestito. Comunque, è la prima a realizzare che il suo regno è in pericolo grazie ad alcune macabre visioni notturne. Amberle diventa così l’unica persona capace di salvare le Quattro Terre e ripristinare l’Ellcrys, convincendosi di essere la tosta che ha sempre cercato di far notare agli altri.

Wil (Austin Butler) – Il Seth Cohen degli eroi fantasy:
Se siete il tipo di persona a cui piace che il proprio eroe abbia un lato adorabile insieme a degli impeccabili addominali, beh, Wil sarà il vostro nuovo uomo dei sogni. Wil è un mezz’elfo orfano che ha difficoltà ad accettare il suo grande destino a causa della sua tendenza a prendere decisioni errate. Ha, tuttavia, un gran potenziale segreto che lo renderà l’unica persona in grado di proteggere Amberle in questa rischiosa missione. Lui è il cuore e lo charme dell’avventuroso Trio, e grazie ai suoi addominali.. anche la causa della tensione sessuale.

Eretria (Ivana Baquero) – L’intelligente ladra con tutte le battute migliori:
Tumblr, ti presentiamo la tua nuova regina. Per la fine del primo episodio, Eretria sarà inevitabilmente la tua preferita grazie al suo atteggiamento sarcastico e alla destrezza che ha con il suo pugnale. Lei, è l’incompresa Rover, un ladro nomade, che cerca di liberarsi dal suo superiore per poter condurre una vita libera. Lei opera secondo il detto “il fine giustifica i mezzi”, cosa che la renderà in qualche modo eroica al pubblico, ma un problema per Wil e Amberle. Eretria è quella con più senso d’umorismo nel gruppo, e la sola da cui ci si possono aspettare brillanti idee per tirarli fuori da situazioni scomode.
Anche lei, tra l’altro, aggiunge del suo all’enorme bagaglio “problemi con genitori/paparino” che il trio ha in comune. (C’è molto a riguardo di ciò nella serie.)

Eventine (John Rhys-Davies) – Il re della negazione:
Eventine è il nonno di Amberle, e, niente meno che il Re. Tutto quel che vuole è che uno dei suoi figli diventi pronto a salire sul trono in modo da lasciar lui libero di dedicarsi a classiche attività da nonno e letture tranquille. La morte del suo figlio preferito (Aine, il padre di Amberle), l’incapacità di crescere e maturare dell’altro figlio e il deterioramento dell’albero Ellcrys, rovineranno però i suoi piani di ritiro. Non sarà neanche troppo eccitato all’idea che la sua unica nipote si prenda la briga di andarsene in giro a salvare il regno.

Perciò, cerca di minimizzare al meglio la gravità della situazione nella speranza che le cose si risolvano rapidamente e lui possa tornare al suo piano di ritiro. Le cose, ovviamente, degenerano rendendo ciò impossibile.

Allanon (Manu Bennett) – Il Bodyguard saggio che non dice mai quel che semplicemente intende:
Quando tre adolescenti hanno intenzione di salvare il mondo, hanno decisamente bisogno di qualcuno che mostri loro il loro potenziale. E qui entra in gioco Allanon. Pensate a lui come il Signor Miyagi delle Cronache di Shannara. Lui è l’ultimo Druido rimasto in vita, e la prova che la magia esiste ancora. Assisterà il trio nel loro viaggio, spesso non dando loro tutte le informazioni di cui hanno bisogno in modo da farli maturare abbastanza da capire tutto da soli. Oltre questo, è anche a conoscenza di quanto vicini sono i demoni alla rottura delle protezioni dell’Ellcrys.

Arion (Daniel MacPhereson) – Il principe con il peso sulle proprie spalle:
Arion vuole essere il Re, e la nascita di un’armata demoniaca capace di indurre Eventine a tenersi il trono, non gli sta bene. Lui è il più anziano dei figli di Eventine e anche il più duro riguardo non solo la morte del fratello, ma il fatto che essa abbia incrementato l’amore del padre per lui rendendolo ai suoi occhi un martire.

Arion assomiglia molto a suo fratello Ander, ve ne renderete conto dagli irritanti commenti di quest’ultimo riferiti alla sua incapacità di trovare differenze tra di loro.

Ander (Aaron Jakubenko) – Il principe con più probabilità di avere una relazione d’amore scandalosa:
Ad Ander non potrebbe veramente importar di meno di essere un principe, o un reale in generale. Per Amberle è diventato come un padre dopo la morte di Aine e lei, è la sua unica priorità.

Perciò è allo stesso tempo preoccupato della pericolosa svolta che la sua strada ha preso, ma allo stesso tempo è il primo a credere nel suo potenziale. E’ il tipo di persona che voi, e re Eventine, vorreste diventasse Re, ma allo stesso tempo soffrirete per il doloroso e lungo processo che richiederà far sì che lui si renda conto che ha le capacità per diventarlo.

Ci aspettiamo grandi cose da questa serie prodotta da Mtv e voi?
Vi invitiamo a seguirci su Facebook per rimanere sempre costantemente aggiornati sulle news riguardo i vostri show preferiti!

A cura di
Maica


Fonte