I 10 nuovi migliori show TV del 2015.

Crazy Ex-Girlfriend CURIOSITA' Jessica Jones ORIGINALI SERIE TV Supergirl UnReal
Share

Il 2015 è stato un anno ricco di addii a serie non rinnovate o conclusesi, ma anche un anno dove ci siamo affezionati a nuove stagioni, nuovi personaggi, ma vediamo l’elenco del Wall Street Journal delle serie che hanno influenzato quest’anno che sta per concludersi.


Better Call Saul
 AMC

Alzi la mano chi pensava che uno spin-off di Breaking Bad fosse una cattiva idea? Ammetteremo lo scetticismo iniziale nei confronti di una serie che racconta la storia delle origini di Saul Goodman, un avvocato, precedentemente conosciuto come Jimmy McGill. Ma i creatori di Better Call Saul e la star Bob Odenkirk, hanno prodotto uno spettacolo strano e rinfrescante come l’acqua di cetriolo tracannata da Jimmy nel salone di bellezza che ospita il suo ufficio/zona notte.

 

Unbreakable Kimmy Schmidt – Netflix

Parte del divertimento nel guardare questa idiota, vivace commedia su Netflix, è stato il venir a sapere che era stato prodotto originariamente dalla NBC. Tina Fey e Robert Carlock lo hanno co-creato per l’attrice Ellie Kemper. Guardatelo per lei, una sopravvissuta coraggiosa ad una fine del mondo; per gli attori portanti (un operistico Tituss Burgess) e celebrità guest star come Jon Hamm.


UnReal – Lifetime

Ogni volta che un concorrente di un  reality getta un drink o un pugnale ad un co-protagonista, un produttore televisivo perde un po’ un pezzo della sua anima. O, almeno, questo è quel che succede nel mondo di questa commedia, targata LifeTime, che riprende il dietro le quinte di un concorso di incontri chiamato “Eterna”. La star, Shiri Appleby, così come il co-produttore, deve stimolare il dramma e l’indice d’ascolto. La storia è ispirata ad una serie il cui co-creatore è Sarah Gertrude Shapiro, produttore di  “Bachelor“.

 

Catastrophe – Amazon Prime

Non c’è spazio per il “vissero felici e contenti” in una sola notte che tramuta in una gravidanza che aggiunge una dose di realtà a questo show sovversivo ambientato a Londra. L’attrice irlandese Sharon Horgan è un’impertinente complemento all’attore comico americano Rob Delaney, che afferma che sia molto divertente interpretare un normale bravo ragazzo che fa cose sporche. Con la prima stagione da sei episodi di mezz’ora l’uno, gli ambiziosi spettatori di Amazon potrebbero far fuori lo show in una seduta o due.


Mr. Robot – USA

Questo cerebrale hacker drama è nato come una serie estiva dal creatore di Blue Skifs, network USA. La sua trama parla di un genio drogato del computer che si ritrova inserito in un’attività collettiva impegnata a cercare di paralizzare il sistema finanziario globale, trama di grande attualità e di suspense. Creatore della serie e showrunner è Sam Esmail, che ha uno stile fiduciosamente distorto e che ha trovato la persona giusta, Rami Malek,  per recitare nel suo febbricitante paranoico sogno.


Crazy Ex-Girlfriend – The CW

A giudicare dal rating, probabilmente non stai guardando Crazy Ex-Girlfriend, né lo stanno guardando i tuoi amici, familiari, colleghi di lavoro, etc. Ma questa commedia targata CW, ha sangue freddo e richiede specificamente attenzione visto che, intessuti nella trama, vi sono canto e numeri di danza surreali di una donna e la sua ricerca donchisciottesca del suo ragazzo da sogno.


Supergirl – CBS

La CBS fa un grande balzo nel genere super-eroistico ed è uno dei pochi spettacoli di questo elenco della rete. Così, come anche nel cartone animato, vi sono i cattivi interpretati da Reactron Livewire e Red Tornado, però, l’attrice Melissa Benoist mantiene il tutto a terra come in Supergirl (e il suo alter ego occhialuto Kara Danvers). È affascinante e difficile, ma vulnerabile ai sentimenti. La nostra kryptonite emotiva? Guardiamo la sua lotta con l’amore, la famiglia e la responsabilità.

 

Ash Vs. Evil Dead – Starz

Guardare la trilogia originale del film è un prerequisito per questa sanguinosa serie horror comica, Evil Dead. E con una trama che riapre la saracinesca per l’inferno, la portata dello spettacolo può essere piuttosto stretta. Ma il personaggio di Bruce Campbell, quell’affascinante balordo, è un ottimo antidoto per tutti i protagonisti meditabondi della televisione. E i suoi due giovani aiutanti (interpretati da Dana DeLorenzo e Ray Santiago), con episodi di mezz’ora, aiutano a mantenere il livello di energia alto, anche quando non si decapitano demoniache “deadites”.


Master of None – Netflix

Serie comica di Aziz Ansari della durata di mezz’ora, paragonata a quella di un altro comico cabaret, Louis CK. Certo, entrambi gli spettacoli sfidano sitcom cliché, attingono all’autobiografia e si godono la stranezza di transazioni sociali, ma lo show Netflix di Ansari (creato con “Parks and Recreation” scritto da Alan Yang) ha un punto di vista fresco su tutto, dai genitori immigrati di attori indiani che ottengono ruoli in cui si richiede un accento falso.

 

Marvel’s Jessica Jones – Netflix

Per chi ha provato “Daredevil“, il primo spettacolo con protagonisti i supereroi su Netflix, non sarà certo sorpreso nello scoprire che il secondo show sia più cupo, violento e sessualmente esplicito di qualsiasi prodotto Marvel. Ma Jessica Jones spicca nei suoi termini, grazie alla super eroina interpretata da Krysten Ritter in abiti civili, che è sia potente, sia caratterizzata da una sofferenza e un dolore credibile.

Per restare sempre informati su news e curiosità passate dalla nostra pagina Facebook!!

A cura di
Rosanna


Fonte