RECENSIONE Blindspot 1×10

Blindspot RECENSIONI SERIE TV
Share

Ed eccoci con la recensione dell’ultima puntata, il tanto atteso fall finale.
Mi trovo sinceramente in difficoltà a dire qualcosa di “sensato” riguardo questa prima parte di stagione, le cose sono andata a rilento e le vere e proprie scoperte le abbiamo avute solo negli ultimi due episodi, per poi essere lasciati con un cliffhanger abbastanza banale secondo me.
Ma andiamo con ordine:
il fatto dei russi poteva essere fatto meglio, perché alla fine si è ridotto alla solita caccia all’uomo a cui siamo abituati.
Ma questo è il mondo di far andare avanti la storia in Blindspot e penso che oramai sia chiaro a tutti no?
Questo show ha le basi per essere un grande telefilm ma finisce sempre con il ridursi con una caccia all’uomo e per quanto possa essere interessante vedere come tutto sia collegato ai tatuaggi di Jane, trovo veramente ripetitive alcune puntate.

La cosa che mi è piaciuta di questa puntata?
La Patterson.
Invece di affrontare il dolore decide di reprimerlo e darsi alla caccia dei colpevoli dell’omicidio del fidanzato e trovo veramente bello il discorso che ha scambiato con Jane.
Patterson è fondamentalmente buona quindi si avvicina alla vendetta sperando di riuscire ad avere un po’ di pace ma una volta che la russa è morta si rende conto che il vuoto che sente rimarrà lì.
Analizza i suoi errori, la paura di convivere, di non affrontare i suoi sentimenti e per la prima volta qualcuno riesce a capire come si sente Jane, anche lei svuotata da tutto dato che non ricorda nulla.
Ed io l’ho trovato un momento importante perché questo discorso sia per Jane che per Patterson farà la differenza nel futuro, io le vedo legate da una sottile linea che permetterà alle due donne di avvicinarsi ancora di più, mettendo così le basi per un’amicizia che non vedo l’ora venga mostrata.



Ovviamente il discorso di Patterson, sull’avere paura e sul fatto che questa influisca sul non godersi l’attimo di felicità che puoi avere con le persone a cui tieni ha colpito Jane e l’ha sbloccata, tanto che, per la gioia di chi li voleva insieme sin dal primo momento, invece di andare a casa si reca da Weller senza la sua scorta e fa quello che ogni donna sana di mente che abbia un minimo di buon gusto farebbe.
Il tanto atteso primo bacio.
E lo fa semplicemente perché vuole un momento che possa essere solo loro, a cui potersi aggrappare quando è da solo.
E anche semplicemente perché ha gli ormoni che le ballano.
Non starò a commentare la bellezza del momento o altro, perchè è dalla prima puntata che dico che questi due finiranno insieme e anche quello che succede dopo lo reputo piuttosto…ovvio?
Nel senso…lei senza scorta che esce, lei che viene rapita e “torturata” e che incontra l’uomo che ha sognato fino a qualche giorno prima.

Insomma il capo della CIA si è proprio fissato con lei, è convinto che lei ricordi chi sia e che sia stata mandata per una qualche missione segreta…e non ha tutti i torti.
Infatti abbiamo avuto una visione di come Jane si sia avvicinata a lui e di come abbia deciso di fare tutto questo da sola.
L’uomo che la salva fa parte del suo passato, oltre ad essere stato un suo ipotetico fidanzato è colui che l’aiuterà e le spiegherà cosa si è fatta e perchè.
Jane, o in qualunque modo lei si chiami, sapeva a cosa andava incontro ed è tutto un piano che ha organizzato lei ma perchè?
Per quale motivo? Cosa aveva scoperto? Cosa vuole affondare?
Lo scopriremo ahimè a febbraio, lo show infatti è andato in pausa.

Io dico che l’incontro con l’ipotetico ex creerà dei problemi al legame con Kurt no? E’ piuttosto ovvio.

Con questo direi che è tutto, vi lascio con il promo e ci vediamo con le recensioni di Blindspot il prossimo anno!

Vi invito a passare da:  Blindspot Italia | Jaimie Alexander Italia. |  What if you got hurt? If I lost you? •Jeller• |Mi nutro di Serie TV | You are my starting point • Jeller;

ed auguro loro e a voi delle buone feste!

Continuate a seguirci su Bleacheers!
Al prossimo anno,

Isabella