RECENSIONE Arrow 4×03

Arrow RECENSIONI SERIE TV
Share

Nope, ho sbagliato show.
Sara is baaaack!
(Aspettate, quella è Sara?)

Apro questa recensione con la mia Lance preferita, che è tornata dal mondo dei morti, dopo averci traumatizzato con la vista del suo corpicino secco lo scorso episodio.
È tornata e sembra un cane rabbioso pronto a mangiarsi qualsiasi cosa le si piazzi davanti, compresa quella testa dura di Laurel.
Qui, in questo contesto, devo schierarmi totalmente a favore di Nyssa.
La ragazza ha avvertito e messo in conto le ripercussioni che il Pozzo può avere sulla gente, basti guardare Thea, e come ogni persona che finalmente dice qualcosa di furbo, viene bellamente ignorata.

Ora, capisco che avete qualche problema di lucidità, ma se Nyssa, la donna che ha amato Sara probabilmente più della sua stessa vita, si rifiuta di aiutare Laurel in un’impresa che dopo 40 minuti di episodio definirei suicida.
Io non capisco gli autori, ve lo dirò sinceramente.
Fanno morire Sara per far diventare Laurel Black Canary, e va beh.
Fanno uno spin-off e prendono Sara tra i protagonisti, e va beh.
In questo spin-off, Sara sarà White Canary.
Quindi sostanzialmente morti/rinascite girano intorno ad un esigenza di copione, ossia accostarsi coi fumetti, dove Laurel ricopre il suo attuale ruolo.

Io dico, invece che far soffrire mezzo fandom, non bastava tirare una mazzata in testa a Sara e via, era White Canary (#Ironia, o forse no.)
Inutile dire che voglio vedere cosa succede con lei e come la faranno tornare “normale”
Sappiate, cari autori, che se mi banalizzate il tutto sarò così:

Passiamo alla vittima numero 2 del Pozzo, ossia Thea.
Che la piccola Queen avesse qualche problemino a gestire la sete di sangue ce ne siamo accorti, ma Malcom ce lo conferma.
Malcom.
Non l’ho mai amato, né nella prima né nella seconda stagione e per quei cinque minuti in cui è apparso nella terza nemmeno.
Insomma, anche noi vorremmo qualche consiglio veramente paterno e non soltanto vedere uccidere gente.
Questo conferma, dopo la morte di Tommy e l’assassinio di Sara, che Malcom Merlyn non è in grado di fare il padre.
E sono estremamente felice del fatto che Thea lo stia finalmente respingendo, riuscendo a vedere chi è davvero.
Perché sarai anche il capo del club di briscola della Lega degli Assassini, ma spingere tua figlia a uccidere non è esattamente il tuo compito.
Sento che perfino Moira si rivolterebbe nella tomba.
Si vede che, tra Arrow e The Flash, questa stagione con le figure paterne abbiamo un sacco di problemi.
Lance si è bevuto il cervello e collabora con Damien Dahrk, Malcom fa infilzare come spiedini i suoi soldati alla figlia, Snart piazza una bomba nella figlia.
Insomma, vi meritate il premio padre dell’anno e un applauso.

Laurel, io con te non so più che fare.
Davvero, sono rassegnata, non ne fai una giusta.
Ora voglio vedere come reagirà bene Ollie quando gli dirai che hai portato sua sorella alle terme malefiche e che nel frattempo hai anche fatto resuscitare Sara rendendola psicolabile tanto quanto Thea (#Sistahproblem)
Non ho niente da dire su di lei, mi deprime troppo.
(Ci hanno evitato Lance almeno, grazie mille.)
Damien Dahrk, l’HIVE e il metaumano.
Partiamo dall’ultimo.

L’ho visto e la mia faccia era molto confusa.

E poi ho urlato: EHI MA TU SEI CHRIS ARGENT! E basta, per tutta la puntata mi sono chiesta dov’era il licantropo da uccidere (#Derekdoveseeeei?)
Questo, si stava beatamente tatuando una carta da gioco quando il macello di Central City l’ha investito, e vuoi mettere che non diventava un pazzo omicida che si stacca le carte dal corpo e le conficca nella gente?
Tutto nella norma insomma.
E per non farci mancare nulla, alleiamoci con Dahrk, che di casini non ne fa già abbastanza, abbiamo capito che vuole il Team Arrow morto, ma per il resto ci rimane un personaggio molto cupo, con poteri magici.
Non vedo l’ora che esca più allo scoperto, mostrando veramente di che pasta è fatto.
Ho menzionato l’HIVE solo perché ho una teoria: il padre di Felicity ne è immischiato fino al collo.
Ne sono convinta e voglio le mie conferme, perché so che le avrò veeero?
#OriginalTeamArrow
Sono tornati!
Senza Thea e Laurel tra le scatole, il MIO team è tornato a tutti gli effetti.
Partiamo da Oliver e Diggle.
Sono due recensioni che vi ripeto quanto io odi il comportamento di Diggle, ma finalmente al terzo tentativo posso dirvi che sono fiera di lui, perché finalmente ha capito.
No fermi, sono fiera di Felicity Smoak che si riconferma personaggio dell’anno.



Ci voleva!
Ed è anche adorabile come Felicity riesca a mettere a cuccia due uomini testardi come Oliver Queen e Diggle.
Ci ha provato in tutti i modi Oliver, a farsi perdonare, e prendersi una carta da un meta-umano per proteggere Diggle, sembra aver funzionato.
Dig ha capito che nonostante tutto, lui può ancora fidarsi di Oliver.
Nonostante le abbia rapito la moglie, nonostante le abbia mentito, il team Arrow si è ripristinato.
In linea di massima è stato un bell’episodio, ma non sento ancora quella tensione tipica della stagione nel pieno del suo sviluppo.
Questo è soltanto l’inizio.

Come al solito le note speciali per:
-Felicity Badass, ci piace.
-Felicity CEO, ci piace ancora di più, anche se il suo collega mi lascia perplessa, forse per gli spoiler che ho già letto.
-I Flashback, Oliver Queen non è un mostro come lo dipingono.

Vi lascio con la cosa che esprime di più il mio pensiero.

Perché per me, sarà sempre lei. 

Sara


Un saluto alle affiliate e alla prossima settimana | My name is Oliver Queen ϟ Arrow Italy | The World of Olicity Italia Arrow Source Italia | Arrow • Oliver & Felicity •  ∞ Olicity დ I love spending the night with you ∞